The Getaway: Black Monday

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Getaway: Black Monday
6793-0.jpg
Sviluppo SCE Soho Studio
SCE London Studio
Pubblicazione Sony Computer Entertainment Europe
JapanSEGA
Ideazione Naresh Hirani Autore
Peter Edward Produttore
Serie The Getaway
Data di pubblicazione PlayStation 2:
Japan 9 novembre 2005
North America 11 gennaio 2005
PAL 17 novembre 2004
Australia 11 gennaio 2005
Genere Sparatutto in terza persona
Tema Londra
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma PlayStation 2
Motore grafico Kinetica
Supporto DVD
Fascia di età ESRB: M
PEGI: 18
Periferiche di input DualShock

The Getaway: Black Monday è un videogioco seguito di The Getaway. Il videogioco è stato pubblicato da SCEE è sviluppato dal SCE Soho Studio e dal SCE London Studio esclusivamente su PlayStation 2. Il videogioco è ambientato nella capitale del Regno Unito, Londra. Il gioco è stato rilasciato in Europa il 14 dicembre 2004.

Informazione del gioco[modifica | modifica sorgente]

Nel primo capitolo usavamo i personaggi Hammond e Carter invece nel secondo capitolo ci sono tre nuovi personaggi il Sergente Mitchell, il pugile Eddie O' Conor e un hacker femminile di nome Sam Thompson.

Tutti e tre personaggi saranno utilizzabili e s'incontreranno strada facendo. Gli episodi sono 22 e il gioco non è in competizione con il primo, l'unico giocatore che è presente in questo episodio è Jamahl; viene anche citato Nick Collins.

Il secondo capitolo di questa serie esclusiva PlayStation 2 ha il grande merito di mostrare una Londra ancora più realistica, più dettagliata rispetto al capitolo precedente. I dettagli urbani risultano fedeli all'originali, anche nel caso della metropolitana, delle rive del Tamigi e degli altri luoghi famosi della capitale britannica. Un'altra cosa e che a differenza del primo, sono state inserite anche le moto e le biciclette (rarissime).

Le automobili riprodotte in Black Monday godono tutte delle licenze ufficiali, e sono in effetti realistiche. Il traffico di automobili e persone che circolano per i nuovi quartieri di Londra è aumentata sensibilmente, offrendo un'ambientazione più realistica.

I principali difetti del gioco sono il sistema di intelligenza artificiale mediocre e la gestione delle telecamere di sorveglianza complicata.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Riassunto[modifica | modifica sorgente]

The Getaway: Black Monday inizia dopo due anni dagli eventi del Sol Vita con Nick Collins (leader del Clan Collins) che è stato ucciso ed ora suo fratello minore, Jimmer Collins, ha assunto il controllo del Clan Collins. Jamahl è sopravvissuto agli eventi a bordo della nave Sol Vita, e la sua banda è diventata più forte dopo la caduta del Jolson, appartenenti al Bethnal Green Mob. Attualmente c'è un nuovo clan in città con il nome di Viktor Skobel, russo ex capo del Partito comunista della lettonia che da allora è diventato una organizzazione dopo il passaggio a Londra, dove è un importante uomo d'affari. I giocatori iniziano la partita con un poliziotto di nome Sergente Ben 'Mitch' Mitchell. Mitch è stato accusato di avere il grilletto facile perché per sbaglio ha ucciso un ragazzo con una finta pistola. Il gioco poi passa ad un altro personaggio di nome Eddie, un ex pugile che diventerà anche ladro, infine, a un hacker di nome Sam Thompson. Tutti e tre i personaggi sono contro Victor Skobel attraverso varie ragioni. A seconda dei percorsi e delle azioni del giocatore, si può terminare il gioco con quattro finali diversi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Ben Mitchell è un sergente di polizia, famoso per i suoi precedenti. Comandato dall'ispettore Munroe seguirà diverse piste per mettere a tacere la criminalità: chiamato a sedare una sommossa alla palestra di Shoerdich sospetterà di Jimmer Collins; un'altra chiamata lo invierà ad una discarica per arrestare un criminale lituano, Levi Stratov, che sarebbe al corrente riguardo una giornalista, Jakie Philips, che è stata presa in ostaggio dopo aver annunciato di pubblicare un libro con l'identità dei più grandi criminali di Londra.
Levi fugge dalla stazione di polizia e una squadra di agenti, compreso Mitch, lo seguono giungendo sul posto, dove soccorrono Jakie, che viene trasferita in un luogo sicuro (oltre che arrestare di nuovo Levi). Jakie rivela che a capo di tutto c'è un tizio di nome Alexiei, un finanziere di nome Viktor Skobel, il boss giamaicano Jamahl e il capo della criminalità russa, Nadya Prushnatova.
Per aver rivelato le identità, Jakie viene nuovamente rapita da alcuni sicari. Intanto era stato arrestato uno spacciatore giamaicano, Tyler, che confessa che Jamahl si incontrerà con gli altri capi in un magazzino per uno scambio di merce; la polizia si reca sul posto.

Eddie O'Connor è un famoso ex pugile, il quale allenatore, Danny West è in debito con Jimmer Collins, capo dell'omonimo clan: per riscattarsi ingaggerà Eddie, una ragazzina di nome Sam e altri due uomini per infiltrarsi nella banca del finanziere russo Viktor Skobel e rubare una sua preziosa icona, equivalente al debito. Insieme riescono a rubare l'icona, ma eddie viene catturato dagli uomini di Viktor e privato dell'icona. L'icona è stata portata in una sala da biliardo, Eddie la recupera insieme a Sam per poi ritornare alla palestra di Shoerdich per incontrarsi con Danny.
Ma la palestra è sorvegliata dalla polizia e Sam si infiltrerà per capire cosa è successo: pare che gli uomini di Collins abbiano devastato la palestra uccidendo Danny e tutti gli altri frequentatori. Per Eddie il prossimo bersaglio sarà Jimmer collin. Dopo una breve lite con Sam, Eddie la accompagna alla banca a recuperare il suo computer portatile che aveva precedentemente dimenticato, dopodiché ella si intrufola nell'auto di Alexiei, che si allontana.
Eddie, seguendo una pista, si reca in una fabbrica di quotidiani per trovare Collins, il quale viene rintracciato da Viktor, che lo tortura a morte per farlo parlare. Si viene a scoprire dalle confessioni di Collins che il vero responsabile del massacro della palestra di Shoerdich è Viktor
Eddie segue Viktor e lo raggiunge in un magazzino di Southwark, ma viene disarmato dal boss della criminalità russa, Nadya Prushnatova, alleata con Viktor e Jamahl, capo degli Yardies.
L'intervento della polizia fa avere la meglio a Eddie, che riesce a liberarsi, e insegue Viktor verso una barca. Sulla barca vi si abbordano anche Alexiei e Sam, che riesce a crackare il computer della barca, tanto che non riesce a virare, fino a schiantarsi sul molo. Eddie uccide Alexiei ma viene minacciato con un fucile subacqueo da Viktor, tuttavia riesce a disarmarlo e tra i due si ha una lotta a pugni. Una volta che la barca si è schiantata Viktor fugge sul molo e Eddie viene fermato dal Sergente Ben Mitchell, che deciderà d'aiutarlo nell'uccidere Viktor e i suoi uomini.
In uno scontro all'ultima pallottola Eddie uccide Viktor, mettendo a termine la sua vendetta per i suoi più cari amici perduti. Il gioco si chiude con una inquadratura dei tre protagonisti che osservano verso lo schermo, nel mentre i rinforzi della polizia stanno arrivando.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Sergente Ben 'Mitch' Mitchell: Calmo ma pericoloso, Mitch è stato accusato di avere il grilletto facile. Come agente della squadra contro il crimine organizzato della Polizia Metropolitana, il suo carattere imprevedibile e i silenzi eloquenti possono innervosire i suoi colleghi, ma il suo ufficiale comandante, l'ispettore Munroe, lo rispetta e approva i suoi metodi operativi. Atletico, possente e concentrato sul lavoro che gli è stato affidato, il suo addestramento militare lo ha preparato a pattugliare le strade della città. Per Mitch, un ordine è un ordine, ma talvolta la sua iniziativa prende il sopravvento.

Eddie O'Connor: Semplice con i piedi per terra, Eddie è esattamente come si mostra. Nato a Bethnal Green, Eddie ha ereditato i vecchi valori della famiglia e della lealtà tipici dell'East End. Si è allenato come pugile della palestra di Danny West da quando aveva undici anni, e ora è un pugile dilettante e una celebrità locale. Danny ha insegnato a Eddie tutto ciò che sapeva, ed Eddie farebbe qualunque cosa per il suo mentore... senza mai fare domande.

Sam Thompson: Veloce, agile e dura come una roccia, Sam è sveglia e impaziente di mettersi alla prova. Un'artista dell'imbroglio nata, con un'ossessione per la manomissione di computer, ha fatto parte di organizzazioni criminali locali, e il tempo passato in riformatorio le ha lasciato una certa preparazione atletica. Ora che è fuori, può accedere a edifici e sistemi di sicurezza e l'incontro con Danny e la sua banda sta per dimostrarle che a diciannove anni la sua intelligenza e ambizione vanno ben oltre la sua età.

Danny West: Allenatore di boxe per 25 anni, gli interessi nella vita di Danny sono la sua palestra, i suoi ragazzi, il vizio del gioco e fare abbastanza soldi da mantenere tutte queste cose. Ha avuto le mani in pasta ovunque: dalla riscossione dei debiti alla sicurezza dei nightclub, dall'estorsione ai programmi di protezione. Il suo vizio l'ha messo nei guai e ora che la banda dei Collins vuole riscattare il suo credito, Danny si trova sull'orlo del baratro.

Jackie Philips: Bellissima e scaltra giornalista criminale, Jackie Philips ha indagato sull'ascesa del criminale organizzato europeo a Londra per diversi anni. Durante la raccolta di informazioni per un libro nel quale rileverà l'identità di alcuni mafiosi dell'est europeo con base a Londra, Jackie ha messo in pericolo la sua vita per la causa del giornalismo. Il suo corraggio sta per essere messo a dura prova.

Viktor Skobel: Ex funzionario Russo, Viktor è stato espulso dall'Estonia nel '92. Da allora è divenuto una figura autorevole sulla piazza finanziaria di Londra. È un personaggio complesso il cui sorriso smagliante nasconde un carattere spietato. Ha una passione per l'arte la cultura e belle donne che tratta come cittadini di seconda categoria. Un tatuaggio sulla mano sinistra è l'unico indizio del suo retaggio molto meno raffinato.

Zara Beauvais: Zara ha tutto il potere che la sua bellezza le concede. Il suo aspetto è la sua arma vincente; usa il suo fascino per ottenere ciò che desidera. Finché tiene la bocca chiusa, Zara è l'accessorio perfetto per Viktor: uno stile di vita che può accettare finché il gioco vale la candela.

Jimmer Collins: Fin dalla morte di Nick Collins, suo fratello minore Jimmer ha preso il controllo della temuta banda Collins. Ma con poca esperienza nel gestire un affare del genere, Jimmer si sforza di ottenere la collaborazione della sua banda e sta facendo precipitare l'organizzazione del suo defunto fratello. Con le spalle al muro e senza suo fratello a guidarlo, l'impero di Jimmer sta per crollare.

Jamahl: Jamahl e i suoi uomini giamaicani non sono stati colpiti dalla guerra tra bande nel 2002, anzi hanno approfittato della caduta dei Jolson. La sfera d'influenza di Jamahl si è accresciuta, e le sue attività si sono delineate più precisamente. Abbandonata la droga, adesso è concentrato sulle armi, per le quali ha sempre avuto un debole. Finalmente Jamahl è un giocatore di primo piano.

Morti[modifica | modifica sorgente]

Nel gioco si possono uccidere 428 nemici

Note[modifica | modifica sorgente]


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

(EN) The Getaway: Black Monday in MobyGames, Blue Flame Labs.