Talo (mitologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
'ΤΑΛΩΝ' munito di ali e armato con una pietra. Dracma d'argento da Phaistos, Creta (ca. 300/280-270 a.C.). (Cabinet des Médailles, Parigi)

Nella mitologia greca Talo (o Talos, dal greco Τάλως) è un gigante di bronzo, guardiano di Creta.

Nel dialetto cretese "talôs" era un sinonimo di "hêlios", il sole; Esichio di Alessandria notava che "Talos è il sole". A Creta Zeus era chiamato Zeus Tallaios, ovvero "Zeus Solare".

Mito[modifica | modifica sorgente]

La statua vivente fu creata da Efesto per Zeus, che ne fece dono ad Europa. Si tratterebbe di un gigantesco automa di bronzo invulnerabile.

Talo era stato incaricato da Minosse di sorvegliare l'isola, mettendo in fuga i nemici che tentavano di sbarcarvi, o di fermare i cittadini senza il consenso del re. Ogni giorno faceva il giro dell'isola armato e pronto per scagliare enormi pietre e non esitava buttarsi nel fuoco fino ad una elevatissima temperatura e poi schiantarsi sui suoi nemici stritolandoli e bruciandoli.

Il gigante era invincibile, tranne in un punto della caviglia, dove era visibile l'unica vena che conteneva il suo sangue. La leggenda vuole che quando la spedizione degli Argonauti giunse sull'isola, sia stato reso pazzo da Medea ed ucciso dall'argonauta Peante che trafisse la sua vena con un colpo di freccia. Un'altra versione narra che il gigante sia morto per la fuoriuscita del sangue, causata però dall'urto della caviglia con una roccia.

Iconografia[modifica | modifica sorgente]

Cratere apulo del Pittore di Talos, da Ruvo di Puglia

In una moneta da Festo (si veda l'illustrazione), è rappresentato come figura alata; nel vasellame greco e nei bronzi etruschi invece non lo è. La rappresentazione di Talos è molto varia, con alcune ricorrenze: fuori di Creta, Talos è sempre rappresentato come sconfitto. In generale, sembra essere stato una figura enigmatica anche per gli stessi greci.

Uno splendido vaso di produzione apula che raffigura la morte del celebre Talos è conservato nel Museo archeologico nazionale di Palazzo Jatta, a Ruvo di Puglia: si tratta dell'opera eponima del cosiddetto "Pittore di Talos".

Talos nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

La figura di Talos è citata in numerose manifestazioni della cultura di massa e della letteratura di genere:

  • Questo gigante è stato ripreso nel film mitologico Gli argonauti 2 (Jason and the Argonauts) del 1963, in cui veniva animato con la tecnica dello stop-motion.
  • Nei videogiochi della serie God of War il Talos è un gigante di bronzo o di metallo incontrato in alcuni livelli. Attacca brandendo un martello o un ingranaggio gigante, che Kratos gli può strappare di mano per usarlo contro di lui.
  • In God of War II il colosso di Rodi viene animato da Zeus. È un riferimento al mito di Talo.
  • Talos è anche il nome di un missile terra-aria della marina americana.
  • Nel libro Lo scudo di Talos di Valerio Massimo Manfredi, il gigante Talos è visto come simbolo di speranza ed eroismo.
  • Nel libro Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo: la maledizione del Titano una copia difettosa e più piccola di Talo si scontra con Percy, Talia e gli altri componenti del gruppo dove morirà Bianca.
  • Nel manga "Mazinga Z" il dottor Inferno costruisce un'armata di mostri utilizzando le tecnologie della perduta civiltà dei Mikenes che proteggevano la propria isola con dei robot.
  • Nel videogioco d'azione-fantasy Spartan: Total Warrior, Talo è il "boss" del primo livello, che il protagonista del gioco, lo Spartano, deve sconfiggere usando le catapulte prima che distrugga le mura di Sparta.
  • Nel videogioco The Elder Scrolls V: Skyrim, Talos è una divinità adorata dal popolo dei Nord e dalla fazione militare dei Manto della Tempesta.
  • Nel cartone Mummies Alive! - Quattro mummie in metropolitana, Talos è Un uomo di bronzo a cui Scarab ha donato la vita, e in diversi episodi è l'antagonista delle mummie
  • Nel V Libro de "The Faerie Queene" di Edmund Spenser, il cavaliere Sir Artegal - allegoria della Giustizia magnanima - è accompagnato da Talus, allegoria invece della Giustizia spietata e inumana, diretto riferimento al mito greco.
  • Nell'anime Kyashan - Il ragazzo androide, nell'episodio 29, il protagonista combatte contro un gigantesco robot chiamato Talos in nome del mito.
  • Il Pokèmon leggendario di terza generazione Registeel è ispirato a Talos, date le sue fattezze e il suo tipo Acciaio.
  • Nel videogioco "Wizard101" è possibile evocare Talos per i maghi della scuola Mitologia sottoforma di un enorme colosso di pietra scura.
  • il Talos Festival è da anni uno dei maggiori festival Jazz italiani.Si tiene a Ruvo di Puglia,città ove è conservato l'omonimo vaso

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca