Symphytum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Symphytum
Illustration Symphytum officinale0.jpg
S. Officinale L.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Lamiales
Famiglia Boraginaceae
Genere Symphytum
Specie
  • Vedi testo

Il genere Symphytum L. appartiene alla famiglia Boraginaceae e comprende circa 12 specie, distribuite in Europa e Asia occidentale, di cui alcune vengono coltivate come piante ornamentali.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Piante perenni, generalmente ispide.
I fiori, portati in piccole cime terminali senza brattee, hanno calici divisi fino a 1/4 o fin quasi alla base, accrescenti.
La corolla può avere colorazioni diverse, (violetto, rosa cangiante al blu, giallo pallido, bianca) con tubo cilindrico, lembo tubuloso campanulato e lobi, da triangolari a semicircolari, molto più corti che il resto della corolla stessa; la fauce è guarnita con 5 lunghe scaglie, di solito con papille marginali. Gli stami sono inclusi, inseriti a circa la metà del tubo, con i filamenti lunghi non più di una volta e mezza le antere.
Gli stili sono eserti, lo stimma è piccolissimo e intero.
Le nucule ovoidi, erette, qualche volta curve, di solito sono verrucose e spesso rugose, concave alla base e con uno spesso anello a guisa di collare.

Specie in Italia[modifica | modifica sorgente]

Secondo il Pignatti, sul territorio italiano se ne rinvengono 6 specie:

di queste, due hanno distribuzione endemica:

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Sandro Pignatti, Flora d'Italia, Edagricole, Bologna 1982. ISBN 88-506-2449-2
  • T.G. Tutin, V.H. Heywood et Alii, Flora Europea, Cambridge University Press 1976. ISBN 0-521-08489-X

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]