Steed Malbranque

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Steed Malbranque
Malbranque.jpg
Dati biografici
Nazionalità Francia Francia
Altezza 172 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista offensivo
Squadra O. Lione O. Lione
Carriera
Giovanili
1995-1997 O. Lione O. Lione
Squadre di club1
1997-2001 O. Lione O. Lione 77 (5)
2001-2006 Fulham Fulham 172 (32)
2006-2008 Tottenham Tottenham 62 (6)
2008-2011 Sunderland Sunderland 102 (1)
2011 Saint-Etienne Saint-Étienne 1 (0)
2012- O. Lione O. Lione 45 (3)
Nazionale
2000-2002 Francia Francia U-21 7 (2)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento Svizzera 2002
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 dicembre 2013

Steed Malbranque (Mouscron, 6 gennaio 1980) è un calciatore francese, centrocampista offensivo dell'Olympique Lione.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto nelle giovanili dell'Olympique Lione, nel 1997 debutta in prima squadra e fino al 2001 colleziona 87 presenze e 6 gol.

Nel 2001 passa al Fulham dove in 5 stagioni realizza 32 gol in 172 presenze.

Nel 2006 passa al Tottenham Hotspur, dove nella stagione 2006-2007 totalizza 28 presenze e 4 reti. Dopo due anni al Tottenham, il francese passa al Sunderland.

Ha segnato il 150º gol nelle coppe europee del Tottenham nel match di Coppa UEFA contro lo Sporting Braga il 14 marzo 2007 in casa.

Nell'agosto 2011 fa ritorno in patria, firmando un contratto con il Saint-Étienne. Il 6 settembre 2011, dopo una sola presenza, rescinde il contratto con la squadra francese[1].

Il 26 agosto 2012 viene ingaggiato dall' Olympique Lione firmando un contratto annuale.

Ha fatto parte della Francia Under-21.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Olympique Lione: 2000-2001
Tottenham Hotspur: 2007-2008
Fulham: 2002

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (FR) Malbranque résilie officiellement son contrat avec l'ASSE, asse.fr, 6 September 2011.
  2. ^ (EN) Malbranque handed praise from on high, Times Online.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]