Star Trek: Starfleet Command: Orion Pirates

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Star Trek: Starfleet Command: Orion Pirates
Sviluppo Taldren
Pubblicazione Interplay Entertainment
Ideazione Erik Bethke
Serie Star Trek: Starfleet Command (serie)
Data di pubblicazione 2001
Genere Videogioco tattico in tempo reale
Tema Star TrekGuerra
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multigiocatore
Piattaforma Microsoft Windows, Microsoft Windows 95, Microsoft Windows 98
Supporto CD-ROM
Requisiti di sistema 4x Lettore CD
Periferiche di input Mouse, Tastiera
Preceduto da Star Trek: Starfleet Command II: Empires at War
Seguito da Star Trek: Starfleet Command III

Star Trek: Starfleet Command: Orion Pirates (anche conosciuto come Star Trek: Starfleet Command II: Orion Pirates) è un'espansione indipendente del videogioco Star Trek: Starfleet Command II: Empires at War di tattica in tempo reale con componenti di altro tipo (con paesaggio, unità e strutture 3D), ambientato nell'universo immaginario del futuro di Star Trek durante delle ipotetiche guerre, in cui si devono controllare varie astronavi di una tra le molte fazioni; sviluppata da "Taldren" e distribuita nell'anno 2001.

Questa fa parte della serie iniziata con Star Trek: Starfleet Command e basata sul gioco da tavolo Star Fleet Battles; il titolo ha avuto un seguito Star Trek: Starfleet Command III distribuito nell'anno 2002 e fatto anche esso dalla stessa casa di sviluppo.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono varie campagne (circa 12 con 26 missioni in serie) per il gioco in singolo, relative alle specie: (otto del videogioco base) "classiche"

"nuove" da Star Fleet Battles (già in Star Trek: Starfleet Command)

"altre nuove" da Star Fleet Battles (già in Star Trek: Starfleet Command II: Empires at War)

(altre otto fazioni su cartelli di pirati) "aggiunte" adesso (alcune già incontrate nella serie di videogiochi)

  • The Orion Cartel
  • The Camboro Cartel
  • The Crimson Shadow (The House of Korgath)
  • Prime Industries
  • The Tiger Heart Cartel
  • The Beast Raiders
  • The Syndicate
  • The Wyldefire Compact

Sono anche presenti delle lezioni ("tutorial") per imparare le nozioni di base del gioco.

Poi ci sono molte battaglie (circa 15 di cui 3 speciali sono forniti alcuni scenari con obiettivi multipli di vario tipo) utilizzabili sia per il gioco in gruppo su LAN e su Internet (con modem), anche facendo uso di applicazioni e siti per il gioco "on-line" e con server per un universo "semipersistente", che in singolo contro il computer come schermaglia "skirmish".

Inoltre si ha a disposizione un "editor" di missioni e la possibilità di personalizzare tutte le astronavi in modo semplice (riscrivendo-"editando" con alcuni tipi di applicazioni i "files" delle navi); queste sono poi utilizzabili in tutte le mappe e scenari.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  • GameSpy (per il gioco "on-line" con PC)