Square Deal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Col termine Square Deal viene indicata l'ideologia di governo del presidente degli Stati Uniti Theodore Roosevelt.[1]

Fondamenti[modifica | modifica sorgente]

Lo Square Deal si fondava su tre idee di base: la conservazione delle risorse naturali, il controllo delle aziende e la tutela dei consumatori.[2] I tre punti sono spesso indicate come le "tre C" dello Square Deal (Conservation of natural resources, Control of corporations, Consumer protection). L'obiettivo di Roosevelt era di aiutare il ceto medio, minacciato dalla plutocrazia e dagli oligopoli di aziende, proteggendo nel frattempo le aziende stesse dalle sempre più esigenti richieste dei sindacati. Repubblicano progressista[3], Roosevelt credeva nella possibilità di attenuare i mali della società con azioni di governo, e come presidente denunciò chi si era arricchito "depredando" il prossimo, rendendosi così colpevole delle iniquità che affliggevano la società, dall'oppressione dei lavoratori alle truffe ai danni dei consumatori.[4]

Applicazione[modifica | modifica sorgente]

Regolamentazione degli affari[modifica | modifica sorgente]

Al suo secondo mandato, Roosevelt cercò di estendere ulteriormente il concetto di Square Deal. Il presidente fece pressione sui giudici, che fino a quel momento avevano seguito una linea ben definitiva, di cedere ai desideri del potere esecutivo su tutti i successivi procedimenti antitrust. Nel 1903, con il sostegno di Roosevelt, il Congresso approvò l'Elkins Act, dove si dichiarava che le ferrovie non erano autorizzate a concedere prezzi di favore a determinate aziende.

Lavoro[modifica | modifica sorgente]

Salute e benessere[modifica | modifica sorgente]

  • Nella nuova legislazione si specificava che la carne doveva essere lavorata in modo sicuro con misure igieniche appropriate.
  • I prodotti alimentari ed i farmaci non potevano più essere etichettati male, né potevano deliberatamente indurre in errore il consumatore.
  • Il Pure Food and Drug Act (1906) e il Federal Meat Inspection Act (1906) furono ampiamente accreditati da Upton Sinclair nel suo The Jungle.
  • Il Federal Employers Liability Act (1908).
  • Il Federal Employees' Compensation Act (1908) che risarciva i dipendenti federali rimasti feriti sul lavoro.[5]
  • Con la legislazione del 1902 si ampliava il lavoro scientifico del Acoustic Laboratory e si appropriò un budget specifico per il laboratorio.[6]
  • L'United States Census Bureau fu autorizzato (1902) a raccogliere informazioni relative alle condizioni di salute della popolazione di tutto il paese.[7]

Conservazione delle risorse naturali[modifica | modifica sorgente]

Roosevelt lottò con forza per salvaguardare il territorio, impedendo che milioni di ettari di ambiente naturale fossero sfruttati a fini commerciali. Gli sforzi di Roosevelt erano guidati sia da questioni di ordine pratico ma anche dal suo amore per la natura. Influenzato dai primi sostenitori dell'uso consapevole delle risorse, come Gifford Pinchot, Roosevelt riteneva che la natura esistesse a beneficio dell'umanità. In un ambiente naturale si poteva comunque prelevare acqua per l'irrigazione di terreni agricoli, poteva essere praticato sport e si poteva raccogliere legname. Partendo da queste convinzioni, nel 1902 Roosevelt istituì il Reclamation Service. L'agenzia, attraverso l'utilizzo di dighe e sistemi di irrigazione, creò terreni adatti alla semina in zone originariamente troppo aride per la nascita di fattorie. Il Reclamation Service creò così milioni di acri di terreni coltivabili.[8] Durante il governo Roosevelt, furono istituiti 24 progetti di bonifica e furono create 150 foreste nazionali.[9]

Progetti pubblici[modifica | modifica sorgente]

  • Il Newlands Reclamation Act del 1902.
  • Il Kinkaid Act del 1904.
  • Il Forest Homestead Act (1906) che permise la registrazione di milioni di ettari di terreni agricoli potenziale all'interno delle foreste nazionali.[10]
  • Fu istituita la Inland Waterways Commission (1907) col compito di sviluppare un nuovo approccio allo sviluppo fluviale.[11]

Veterani[modifica | modifica sorgente]

(EN)
« When a claimant has passed the age of sixty-two years he is disabled one-half in ability to perform manual labor and is entitled to be rated at six dollars a month; after sixty-five years at eight dollars a month; after sixty-eight years at ten dollars a month, and after seventy years at twelve dollars a month »
(IT)
« Quando una persona ha superato l'età di 62 anni ha perso metà della sua capacità di eseguire lavori manuale e ha diritto a percepire sei dollari al mese; dopo 65 anni otto dollari al mese; dopo 68 anni dieci dollari al mese e dopo 70 anni dodici dollari al mese »
Questo consentì a decine di migliaia di veterani dell'Unione senza contributi sufficienti di ricevere comunque una pensione.[12]
  • Un legge del 1906 stabilì che "un'età di 62 anni o oltre è considerata un particolare handicap permanente, ai sensi delle leggi sulle pensioni".[13]
  • Nel 1907 la pensioni elargite dal governo federale furono estese a tutti i veterani di guerra civile, indipendentemente dal fatto che fossero disabili o meno.[13]

Educazione[modifica | modifica sorgente]

Aree rurali[modifica | modifica sorgente]

  • Il Rural Free Delivery, ovvero il servizio di consegna posta alle famiglie che vivevano in zone rurali, fu reso permanente (1902).[18]
  • Fu istituita la Commission on Country Life (1908) col compito di escogitare modi per rendere la vita di campagna più attraente.[19][20]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Square Deal, Enciclopedia Britannica. URL consultato l'8 febbraio 2014 (archiviato il 10 luglio 2012).
  2. ^ (EN) Mark Klopfenstein, The Progressive Era (1900-1920) (PDF). URL consultato il 6 febbraio 2014 (archiviato il 26 giugno 2013).
  3. ^ Miller 2009, p. 28
  4. ^ Time-Life Books 1989
  5. ^ Ullmann 2003, p. 79
  6. ^ Johnson 2006, p. 98
  7. ^ (EN) U.S. Public Heath Service, The Social Welfare History Project. URL consultato l'8 febbraio 2014 (archiviato il 10 novembre 2013).
  8. ^ (EN) Theodore Roosevelt and the Environment. URL consultato l'8 febbraio 2014 (archiviato il 22 dicembre 2013).
  9. ^ (EN) Almanac of Theodore Roosevelt. URL consultato l'8 febbraio 2014 (archiviato l'8 febbraio 2014).
  10. ^ Wilkinson 1992, p.130
  11. ^ Billington & Jackson & Melosi 2005, p. 452
  12. ^ Richards 2010, p. 19
  13. ^ a b Hamowy 2008, p. 272
  14. ^ Office of Technology Assessment 1981, p. 39
  15. ^ Navarro 2008, p. 127
  16. ^ Klabbers & Sellers 2009, p. 51
  17. ^ Forest 2002, p. 382
  18. ^ Whitten & Whitten 2006, p. 33
  19. ^ (EN) Teddy Roosevelt's Country Life Commission, Stanford University. URL consultato il 6 febbraio 2014 (archiviato il 2 luglio 2013).
  20. ^ (EN) Commission on Country Life. URL consultato il 6 febbraio 2014 (archiviato il 19 dicembre 2013).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Kenneth P. Miller, Direct Democracy and the Courts, Cambridge, Cambridge University Press, 2009, ISBN 0-521-76564-1.
  • (EN) Time-Life Books, United States in Library of Nations, 6ª ed., Time-Life, 1989, ISBN 0-521-76564-1.
  • (EN) Charles F. Wilkinson, Crossing the Next Meridian: Land, Water, and the Future of the West, Island Press, 1992, ISBN 1-59726-914-X.
  • (EN) David P. Billington, Donald C. Jackson e Martin V. Melosi, The History of Large Federal Dams: Planning, Design, and Construction in the Era of Big Dams, Government Printing Office, 2005, ISBN 0-16-072823-1.
  • (EN) Raymond Richards, Closing the Door to Destitution: The Shaping of the Social Security Acts of the United States and New Zealand, Penn State Press, 2010, ISBN 0-271-04496-9.
  • (EN) Ronald Hamowy, Government and Public Health in America, Edward Elgar Publishing, 2008, ISBN 1-84720-425-2.
  • (EN) Office of Technology Assessment, Congresso degli Stati Uniti (a cura di), An Assessment of the United States Food and Agricultural Research System, vol. 1, DIANE Publishing, 1981, ISBN 1-4289-0990-7.
  • (EN) Bob Navarro, The Country in Conflict, Xlibris Corporation, 2008, ISBN 1-4628-2151-0.
  • (EN) Jan Klabbers e Mortimer N. S. Sellers, The Internationalization of Law and Legal Education, Springer, 2009, ISBN 1-4020-9494-9.
  • (EN) James J. F. Forest, Higher Education in the United States: An Encyclopedia, vol. 1, ABC-CLIO, 2002, ISBN 1-57607-248-7.
  • (EN) Victoria Ullmann, Labor and Employment Law, Cengage Learning, 2003, ISBN 0-7668-3586-3.
  • (EN) Barry L. Johnson, Environmental Policy and Public Health, CRC Press, 2006, ISBN 0-8493-8437-0.
  • (EN) David O. Whitten e Bessie Emrick Whitten, The Birth of Big Business in the United States, 1860-1914: Commercial, Extractive, and Industrial Enterprise, Greenwood Publishing Group, 2006, ISBN 0-313-32395-X.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]