Somatotropina bovina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La somatotropina bovina (abbreviato in BST o BGH, dall'inglese Bovine Growth Hormone, ovvero ormone della crescita bovina) è un ormone proteico prodotto dall'ipofisi dei bovini. Essa svolge un ruolo nella crescita e nello sviluppo dell'organismo.

Sintesi in laboratorio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1994 questo ormone è stato sintetizzato con la tecnologia del DNA ricombinante per creare la somatotropina ricombinante bovina (rBST), l'ormone ricombinante della crescita bovina (rBGH) o ormone artificiale della crescita. La Monsanto fu la prima azienda a sviluppare questa tecnologia e a metterla in commercio col nome di "Posilac" - un marchio adesso di proprietà della Elanco Animal Health, una divisione della Eli Lilly and Company.

Legislazione[modifica | modifica wikitesto]

Gli Stati Uniti sono l'unica nazione che permette agli esseri umani di bere latte da mucche che hanno assunto l'ormone della crescita artificiale, sebbene l'opinione pubblica ha costretto molte aziende a rendere i loro prodotti privi di rBGH. L'uso del Posillac è stato bandito in Canada, Australia, Nuova Zelanda, Giappone e tutti i paesi dell'Unione Europea per le controversie legate alla somministrazione di questo ormone ai bovini che si dice causi stress alle mucche inoculate e ne infetti il latte.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

L'ormone della crescita bovina è stato ed è tuttora oggetto di numerosissime controversie. Diversi studi su questo ormone hanno riscontrato uno stato di stress sulle mucche inoculate con questo ormone e inoltre hanno ipotizzato che quest'ultimo potesse essere la causa di numerose patologie legate alla produzione di latte che sembrerebbe essere tossico, tuttavia nessuno di questi studi ha dimostrato il rapporto causa-effetto tra questi fenomeni. A causa di queste controversie molti stati del mondo lo hanno bandito considerandolo tossico. Tra questi stati però non sono presenti gli Stati Uniti dove questo prodotto è considerato sicuro dalla Food and Drug Amministration (FDA). La contestazione sull'uso di questo ormone è in stretta correlazione con quella contro gli alimenti OGM, entrambi progetti capitanati dalla multinazionale americana della Monsanto, la quale è in continua contestazione da parte dell'opinione pubblica che reputa molte iniziative di questa società pericolose per l'ambiente e per la salute degli esseri umani.