Soldier of Fortune: Payback

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Soldier of Fortune: PayBack
Sviluppo Cauldron
Pubblicazione Activision
Serie Soldier of Fortune
Data di pubblicazione Xbox 360, Windows:
Stati Uniti 13 novembre 2007
Europa1º febbraio 2008
PlayStation 3:
Stati Uniti20 novembre 2007
Genere Sparatutto in prima persona
Tema Guerra
Modalità di gioco Giocatore singolo, multigiocatore
Piattaforma Microsoft Windows, Xbox 360, PlayStation 3
Supporto DVD-ROM, Blu-ray
Fascia di età ESRB M
Periferiche di input Mouse, tastiera

Soldier of Fortune: PayBack è un videogioco del genere sparatutto in prima persona sviluppato dalla Cauldron e commercializzato dall'Activision. Il gioco fa parte della serie Soldier of Fortune, creata da Raven Software, ed attualmente ne rappresenta il terzo ed ultimo capitolo. In Europa è stato rilasciato a Febbraio 2008.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il videogioco si caratterizza innanzitutto per l'estrema crudezza e per la violenza esplicita già tipiche degli episodi precedenti. Inoltre si segnala per la vastità dell'arsenale a disposizione del videogiocatore: più di 30 armi, classificate in varie tipologie, selezionabili all'inizio di ogni missione (non di ogni singolo livello, a meno che non si decida di rigiocare un determinato livello del gioco). Oltre alla modalità singolo giocatore, che offre la possibilità di affrontare una discreta serie di missioni ambientate in diverse ambientazioni sparse in tutto il mondo, sono presenti le modalità Deathmatch, Team Deathmatch, Elimination, Team Elimination, Capture the Flag e Demolition nella sezione multiplayer.[1]

Rating[modifica | modifica wikitesto]

Il videogioco è destinato ad un pubblico adulto, non tanto per l'argomento che tratta in sé, ma piuttosto a causa dell'iper-realismo che questo gioco offre per quel che riguarda la possibilità di smembrare letteralmente i corpi dei nemici. Non può essere distribuito in Australia dato che il sistema di rating di quel paese non prevede la classificazione "solo per maggiorenni".[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Annunciato Soldier of Fortune: PayBack, Hardware Upgrade, 11-10-2007. URL consultato l'11-10-2007.
  2. ^ L'Australia censura il nuovo Soldier of Fortune, Punto Informatico, 19-10-2007. URL consultato il 19-10-2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]