Scott Adams

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Scott Adams (Windham, 8 giugno 1957) è un fumettista statunitense.

È celebre per essere il creatore della striscia a fumetti Dilbert, nonché scrittore di diversi libri di filosofia e di parodie satiriche. Ricevette la "Bachelor's degree" in Economia al Hartwick College e dal 1979 ed è anche socio del Mensa. Ha teorizzato il principio di Dilbert, secondo il quale le aziende tendono a promuovere i dipendenti più incapaci per impedirgli di far danni.

Ha lavorato con gli ingegneri di telecomunicazione alla Crocker National Bank di San Francisco tra il 1979 e il 1986, e alla Pacific Bell tra il 1986 e il giugno 1995. Si è basato sulle personalità dei colleghi per sviluppare le caratteristiche dei personaggi delle strisce di Dilbert. Attualmente lavora per il The Courier-Journal a Louisville, KY. È anche il CEO di Scott Adams Foods, Inc., il produttore di Dilberito & Protein Chef, ed è il coproprietario di Stacey's Café; a Pleasanton, California. Molti dei suoi interessi nel campo del business alimentare derivano dal fatto che Adams è vegetariano.

Nel suo libro God's Debris del 2001 spiega perché si è dichiarato ateo: in esso Adams sostiene che un essere onnipotente e/o perfetto non avrebbe alcun motivo di agire, in particolar modo creando l'universo; Dio non proverebbe infatti alcun desiderio, poiché il concetto stesso di desiderio è specificamente umano. Ma l'universo esiste e quindi c'è una contraddizione: di conseguenza, un dio onnipotente non può esistere.

Scott Adams è un accanito fan di Babylon 5, una serie TV di tipo fantascientifico. È perfino comparso nella stagione 4 della serie, nell'episodio "Moments of Transition" nella parte di un personaggio chiamato Mr. Adams, che assolda l'ex-capo di sicurezza Michael Garibaldi per trovare il suo cane smarrito. Scott è un membro della International Academy of Digital Arts and Sciences.

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

Premi[modifica | modifica sorgente]

Adams ha ricevuto un buon riconoscimento per il suo lavoro, includendo il Premio Reuben della National Cartoonist Society e il Premio Newspaper Comic Strip del 1997 per il suo lavoro su Dilbert.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 73998405 LCCN: n92054021