Samuele Aba d'Ungheria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Busto di Samuel Aba, nel parco di Ópusztaszer

Samuel Aba (9905 luglio 1044) fu re d'Ungheria dal 1041 al 1044.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Principe dei Kabar, tribù ungara. Divenne re d'Ungheria grazie al matrimonio con una figlia del capo ungaro Géza, sorella di Stefano I, nel 1010.

Questo matrimonio fu possibile solo dopo la cristianizzazione da parte di Samuele, poiché egli era di religione pagana. Nel 1018 venne in aiuto all'imperatore Enrico II nella lotta contro i polacchi. Successivamente venne nominato conte palatino da Stefano I.

Nel 1031, dopo la morte del principe ereditario Emerico, Samuele non fu preso in considerazione per la successione al trono poiché non apparteneva alla famiglia reale e la sua conversione al cristianesimo non fu considerata del tutto sincera. Alla morte di Stefano I, non essendovi eredi diretti al trono ungherese, fu scelto Pietro Orseolo, nipote di Stefano.

Nel 1041, dopo anni di cattiva condotta del regno, Pietro fu deposto e al suo posto fu scelto Samuele, che però ebbe solo un breve periodo di regno poiché Pietro Orseolo, dopo aver chiamato in suo aiuto l'imperatore Enrico III, in cambio del giuramento di fedeltà fu rimesso alla guida del paese. Samuel venne sconfitto dalle truppe dell'imperatore nel 1044 a Ménfö e fu costretto a lasciare per sempre il suo paese. Il suo corpo fu inumato a Abasár.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore re d'Ungheria Successore Coat of arms of Hungary.png
Pietro Orseolo 1041 - 1044 Pietro Orseolo

Controllo di autorità VIAF: 72446596

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie