Renato Marotta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Renato Marotta (Laurino, 16 novembre 1974) è un attore, regista, doppiatore, montatore e cantautore italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1996 si reca a Roma dove studia recitazione presso l'Accademia d'Arte Drammatica Pietro Sharoff, diplomandosi nel 1998. Nel 2014 si laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo Digitale presso l' Università La Sapienza a Roma, con una tesi sperimentale, realizzando il montaggio di "A Memoria d'Uomo" un film sul Museo Nazionali di Arti e Tradizioni Popolari.

Dopo aver iniziato a lavorare come animatore turistico e direttore artistico, intraprende la carriera d'attore lavorando in teatro, cinema e televisione. Nel 2001 debutta come regista con il cortometraggio Tredi, premiato a Picciano, all'Alternative Film Festival.

Esordisce quindi in Tv su Rai1, recitando in fiction tv quali Marcinelle (2003), regia di Andrea e Antonio Frazzi, La squadra 3 e 6 (2002-2005) e Un medico in famiglia 3 (2003). Inoltre realizza il suo secondo short movie Ciak unico nell'ambito di un workshop di cinema diretto dal regista Marco Bellocchio.

Nel 2003 debutta al Cinema con il film Radio West, opera prima di Alessandro Valori. L'anno successivo si occupa della regia del documentario Il soffiatore. Nel 2006 realizza come regista e attore il mediometraggio "Antiorario di quartiere" che ha come protagonista Luigi Maria Burruano.

Ritorna in tv su canale5 nel ruolo di Michy (co-protagonista) in L'onore e il rispetto (2006), recitando al fianco di attori del calibro di Giancarlo Giannini e Virna Lisi, regia di Salvatore Samperi. Successivamente nella serie Io non dimentico (2008). Nello stesso anno dirige come regista il cortometraggio "Zippo in fiamma".

Nel 2009 veste i panni dell'agente Mazzola al fianco di Lando Buzzanca, nella serie Io e mio figlio - Nuove storie per il commissario Vivaldi, regia di Luciano Odorisio, in onda su Rai Uno.

Nel 2009 recita nel film Noi credevamo, regia di Mario Martone, con Luigi Lo Cascio, Toni Servillo, Luca Zingaretti.

Nello stesso anno partecipa al film "Il Sesso Aggiunto" di F.Castaldo.

Nel 2010 entra a fare parte come voce e autore degli Statale18, gruppo musicale rock-ska, in dialetto cilentano.

Nel 2012 come regista dirigere il cortometraggio "Quel pomeriggio di un giorno da Attore".

Nel 2013 diventa la voce e frontman del gruppo musicale Rinascendo cover band di Rino Gaetano. Nello stesso anno torna sul set e partecipa a tre fiction.

Nel 2014 torna in tv in "Don Matteo 9" su Rai1 poi in "Furore" su Canale 5, nel ruolo di Baffone (co-protagonista) e in "Squadra Antimafia 6".

Renato Marotta, artista eclettico, sperimenta i propri linguaggi spaziando con grande facilità dal teatro, cinema, tv e musica.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Uno degli onesti di R.Bracco, regia di Scilla Brini (1997)
  • Nodo alla gola di P.Hamilton, regia di L.Rendine (1997)
  • Memorie di un pazzo di N.Gogol (1997)
  • Por un amor tratto dal film Profondo Carmesì di A.Ripstein, regia di A.Mengali (1999)
  • Porta furba di e regia di Simone Amendola (2000)
  • In Questo Cuore Buio di G.Casa, regia di G.Sidoni (2000)
  • Peter Pan (2000) - Tratto dal racconto di J.M.Barrie - Adattamento e regia di R.Marotta e R.Mutani
  • Il soffione di Bourchert, regia di Claudio Spadola (2000)
  • Ester mi racconti il dibbuk? scritto e diretto da Sabrina Lilly (2001)
  • Spiriti tratto dal romanzo di Stefano Benni, regia di G.Sidoni (2003)
  • Odio il rosso, regia di Antonio Giuliani (2007)
  • Voce di Eroi Moderni , scritto e diretto da Renato Marotta (2013)
Renato Marotta

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Renato Marotta con Giancarlo Giannini e Brando Giorgi sul set della fiction Io non dimentico
Renato Marotta sul set mentre dirige gli attori del film Quel pomeriggio di un giorno da attore

Lavori da regista[modifica | modifica wikitesto]

  • Tredi, (2001)
  • Ciak unico, co-regia con Andrea Valori (2002)
  • Sonia (cortometraggio), (2002)
  • Il soffiatore (documentario), (2004)
  • Antiorario di quartiere, co-regia con Cristiano Pasca (2006)
  • Zippo in Fiamma (cortometraggio), (2010)
  • Quel pomeriggio di un giorno da attore, (2012)

Lavori come montatore editing[modifica | modifica wikitesto]

  • Il soffiatore (Documentario)
  • Quel pomeriggio di un giorno da attore (Cortometraggio)
  • A Memoria d'Uomo (Documentario), regia di F. De Melis
  • Giovan Battista Spinelli (Documentario), regia di F. De Melis

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2008 "Premio Tracce D'Autore" come miglior attore giovane - città di San Mango
  • 2009 "Premio Penisola Sorrentina" come migliore attore giovane emergente - città di Sorrento

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]