Polo Democratico Alternativo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Polo Democrático Alternativo
PDA Logo.svg
Leader Clara López Obregón
Stato Colombia Colombia
Fondazione 2005
Sede Bogotá, Colombia
Ideologia Socialdemocrazia
Progressismo
Keynesismo
Ecologismo
Collocazione Centro-sinistra
Sinistra
Affiliazione internazionale Internazionale Socialista (osservatore)
Foro de São Paulo
Seggi Camera
3 / 165
Seggi Senato
5 / 103
Sito web polodemocratico.net

Il Polo Democratico Alternativo (Polo Democrático Alternativo o PDA) è un’alleanza politica colombiana di sinistra, composta dal Polo Democratico Indipendente (PDI, Polo Democrático Independiente) e dall'Alternativa Democratica (AD, Alternativa Democrática).

Il PDI e il DA hanno scelto il candidato alle elezioni presidenziali del 28 maggio 2006 con delle elezioni primarie, tenute in contemporanea con le elezioni politiche del 12 marzo 2006. A sorpresa è prevalso il candidato di AD Carlos Gaviria, sul candidato del più forte PDI, Antonio Navarro Wolff (ex-leader del M-19, movimento guerrigliero divenuto partito politica alla fine degli anni '80 col nome di Alianza Democrática M-19, o AD/M-19). Alle elezioni presidenziali del 2006 Gaviria è arrivato secondo, seppur molto staccato dal riconfermato presidente Álvaro Uribe Vélez, con il 22,04. Alle elezioni parlamentari elegge 10 senatori e 8 deputati

Nel 2007 un proprio esponente, Samuel Moreno Rojas diventa sindaco di Bogotà.

Alle elezioni presidenziali del 2010 candida Gustavo Petro che ottiene il 9,14% arrivando quarto. Qualche mese dopo Petro e Navarro Wolff escono dal partito e fondano il Movimento Progressisti. Nel 2011 Moreno Rojas è stato sospeso[1] da sindaco di Bogotà e poi incarcerato[2]. Al suo posto viene eletto Gustavo Petro.

Nelle presidenziali del 2014 presenta Clara López Obregón che pur arrivando ad una percentuale del 15,23 si classifica quarta[3]. Il partito invece alle legislative ha conseguito un risultato deludente dimezzando la rappresentanza parlamentare[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Blitz quotidiano, Colombia, sospeso dall'incarico il sindaco di Bogotà.
  2. ^ Global Voice on line, Colombia: Arresto del ex Alcalde de Bogotá Samuel Moreno genera debate.
  3. ^ Registraduía Nacional del Estado Civil, Elección de Presidente y Vicepresidente 1ª Vuelta. URL consultato il 27/08/2014.
  4. ^ Registraduía Nacional del Estado Civil, Elecciones de Congreso y Parlamento Andino. URL consultato il 27/08/2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]