Parco nazionale impenetrabile di Bwindi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parco Nazionale Impenetrabile di Bwindi
Bwindi.JPG
Tipo di area Parco nazionale
Class. internaz. IUCN category II
Superficie a terra 331 km²
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Parco Nazionale Impenetrabile di Bwindi
(EN) Bwindi Impenetrable National Park
Tipo Naturali
Criterio (vii) (x)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 1994
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Il Parco nazionale impenetrabile di Bwindi (in inglese Bwindi Impenetrable National Park) è un parco nazionale dell'Uganda sudoccidentale. A causa della sua eccezionale biodiversità e della presenza di importanti popolazioni di specie a rischio (in particolare gorilla di montagna), il parco è stato dichiarato Patrimonio dell'umanità dall' UNESCO nel 1994.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Il parco fa parte della Foresta impenetrabile di Bwindi (inglese: "Bwindi Impenetrable Forest"), e si estende per un totale di 331 km2, in un'area caratterizzata da foresta tropicale o giungla e zone montuose. Si trova fra il confine con la Repubblica Democratica del Congo (nella zona del Parco nazionale di Virunga) e la Rift Valley. La "foresta impenetrabile" deve il suo nome al fatto che gran parte del territorio è raggiungibile con difficoltà e solo a piedi.

Complessivamente, quello di Bwindi è uno degli ecosistemi più ricchi d'Africa, e fornisce l'habitat per oltre 120 specie di mammiferi, 346 specie di uccelli, 202 specie di farfalle, 163 specie di alberi, 100 specie di felci, 27 specie di rane, camaleonti, gechi ed altre specie a rischio. In particolare, quest'area condivide lo stesso livello di endemismo della Rift Valley.

Fra i mammiferi compaiono diverse specie di primati, fra cui colobi, scimpanzé e gorilla di montagna; il parco ospita circa metà della popolazione mondiale di quest'ultima specie, considerata a rischio (circa 340 esemplari).[1] I gorilla del parco, chiamati "gorilla Bwindi", sono divisi in quattro gruppi, di cui tre in completa libertà (chiamati Mubare, Katendegyere e Rushegura) e uno controllato dai progetti di ricerca della comunità scientifica.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Mountain Gorilla Population Rebounds in Uganda", LiveScience.com. Versione del 2007-05-03

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Coordinate: 1°04′50″S 29°39′41″E / 1.080556°S 29.661389°E-1.080556; 29.661389