Panama Railway

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ferrovia di Panamá
Inizio Colón
Fine Panamá
Stati attraversati Panamá Panamá
Lunghezza 77 km
Apertura 1855
Scartamento normale
Ferrovie

La Panama Railway fu la prima ferrovia transcontinentale in assoluto, seppur lunga solo 48 miglia (77 chilometri), in quanto unì l'oceano Pacifico con l'oceano Atlantico già nel 1855, 14 anni prima della più celebrata (ed inequivocabilmente più lunga) transcontinentale nordamericana.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Contesto[modifica | modifica sorgente]

Simón Bolívar già alla fine degli anni venti del XIX secolo aveva commissionato uno studio su tale tracciato; la linea era stata giudicata fattibile, ma non si diede seguito al progetto.

A quei tempi per recarsi da un capo all'altro degli Stati Uniti d'America serviva circa un anno di viaggio disagevole e pericoloso, e la posta, le poche merci ed i ricchi passeggeri preferivano affrontare con navi a vela il temuto Capo Horn, tutto sommato meno pericoloso.

Nel 1836 il problema era così sentito che il presidente americano Andrew Jackson commissionò un altro studio ed acquisì dal governo colombiano, che ai tempi controllava la regione, la concessione per la realizzazione della linea. Una crisi economica fece naufragare anche questo secondo progetto, e stessa sorte ebbe due anni dopo un progetto francese.

Intanto lo sviluppo della rete ferroviaria atlantica degli Stati Uniti stava accorciando i tempi di attraversamento del continente, che rimanevano sempre altissimi in termini assoluti; nel 1865 alla vigilia della realizzazione della transcontinentale nordamericana, servivano ancora sei mesi per la traversata completa.

Costruzione[modifica | modifica sorgente]

Lavori in corso sulla Panama Railway

Dopo l'acquisizione della California nel 1848 e lo scoppio della Corsa all'oro nel 1849, il traffico di persone e merci tra le due sponde nordamericane aumentò a dismisura, e quindi il progetto di questa ferrovia tornò in auge con prepotenza.

Nonostante il grande interesse e la brevità del percorso, la natura dei terreni e il vigore della rigogliosa natura resero comunque difficile la costruzione della ferrovia, che venne inaugurata il 14 gennaio 1855 con capolinea a Colón e Panamá.

Sviluppo e declino[modifica | modifica sorgente]

Decenni dopo la presenza di tale linea fu fondamentale per la realizzazione del Canale di Panamá, che tuttavia al momento della sua apertura nel 1912 chiaramente la privò della sua principale funzione, relegandola ad un modesto traffico locale.

La seconda guerra mondiale ridiede nuovamente importanza a tale linea per l'accresciuto traffico marittimo, ma l'affermazione del container e l'evoluzione del traffico marittimo nella seconda metà del XX secolo portarono la ferrovia quasi alla chiusura.

Situazione attuale[modifica | modifica sorgente]

Oggigiorno l'esplosione dei commerci mondiali ha portato il canale di Panamá alla saturazione, e così la linea, ammodernata nel 2000 con l'adozione dello scartamento normale (1435 mm) al posto di quello russo (1524 mm), è tornata nuovamente alla ribalta tanto che oggi (2009) si parla di un raddoppio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti