Paluani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paluani
Logo
Stato Italia Italia
Tipo Società per azioni
Fondazione 1921 a Verona
Sede principale Dossobuono (VR)
Settore Industria alimentare
Prodotti
  • Pandori
  • Panettoni
  • Colombe pasquali
  • Uova pasquali
Slogan «Paluani... è più Buono!»
Sito web www.paluani.it

Paluani è un'azienda dolciaria italiana specializzata nella produzione di pandori, panettoni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu fondata a Verona come ditta individuale nel 1921[1] da un pasticcere del luogo. Questa pasticceria si specializzò nella produzione di pandori, pandorini e budini.

Successivamente, verso gli anni trenta, ampliò la propria produzione anche ai panettoni, acquisendo il marchio della Pasticceria Cometti, ditta dolciaria veronese fondata nel 1894, all'epoca l'unica nella città scaligera a produrre il dolce milanese[2].

Nel secondo dopoguerra, la pasticceria Paluani si trovò in gravi condizioni finanziarie, fino a quando fu rilevata dal rag. Luigi Campedelli.

Campedelli trasformò questa piccola ditta dolciaria in una vera e propria azienda, e nel 1968 costituì la Paluani S.p.A.. Ben presto divenne una delle maggiori industrie nazionali del settore.

Nel 1976 la produzione venne spostata nel nuovo stabilimento di Dossobuono, da allora sede principale dell'azienda.

Nel 1992, muore improvvisamente il rag. Campedelli, e alla guida della società gli successe il figlio Luca, a tutt'oggi presidente e azionista di maggioranza e, inoltre, presidente dell'Associazione Calcio Chievo Verona.

Paluani oggi[modifica | modifica wikitesto]

Paluani produce anche merendine, specialità farcite e colombe pasquali.

L'azienda controlla tutto il processo produttivo compreso quello del cioccolato per il quale fu potenziata la linea di produzione e creato un nuovo stabilimento in Corso Milano a Verona. Il sistema di qualità Paluani è conforme ai requisiti della normativa UNI EN ISO 9001.

Spot pubblicitari[modifica | modifica wikitesto]

Durante il periodo natalizio, la ditta pubblicizza i suoi prodotti, in particolare il pandoro, sui principali canali televisivi. Uno dei suoi spot più noti è del 1984, creato dal regista veronese Mauro Vittorio Quattrina, che, ispirandosi al film Il paradiso può attendere, vedeva un angelo che portava in Paradiso la cosa "più buona" che aveva trovato sulla terra, cioè il Pandoro Paluani.

La particolarità di questo spot è che presentava parole di dialetto veneto. Lo spot venne perfino "citato" e riproposto in chiave umoristica in una trasmissione di Corrado su Canale 5. Spot che viene ripreso, nella sua ambientazione paradisiaca, negli anni novanta e 2000 dalla Lavazza.

Paluani sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1981 Paluani è sponsor del Chievo Verona, di cui Luca Campedelli è presidente. Nel periodo compreso tra l '81 e l '86 ha anche dato nome alla squadra (che si chiamava, per l'appunto, Paluani Chievo). Il nome della ditta è comparso sulle divise della formazione clivense ininterrottamente fino al 2006, e dopo il ritorno della squadra in Serie A nel 2008, è tornato anche il nome sulle divise.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ pag. 226 del libro Il Veneto, diversità e omogeneità di una regione: emergenze territoriali e socio-economiche di R. Bernardi, G. Zanetto, M. Zunica del 1991 ed. Pàtron
  2. ^ pag. 13 del libro Dolce Natale: panettone e pandoro : una tradizione italiana di G. Lo Russo del 2004, Ed. Alinari

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]