Orto botanico di Parma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Orto botanico di Parma
Ingresso dell'orto botanico
Ingresso dell'orto botanico
Tipo Giardino botanico
Data fondazione 1630
Fondatori Ranuccio I Farnese
Indirizzo Via Farini, 90 Parma
Sito http://www.biol.unipr.it/orto/

L'Orto botanico di Parma è uno storico giardino situato a Parma in via Farini, 90 (angolo con stradone Martiri della Libertà), gestito dall'Università di Parma.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Trae le sue origini dall'antico Orto dei Semplici fondato nel 1630 dal duca Ranuccio I Farnese, in cui si coltivavano piante medicinali. Ebbe per primo direttore Pompilio Tagliaferri; gli successero Lorenzo Porta (1639), Antonio Bacigalue e il conte Ponticelli, che tenne la cattedra di botanica fino al 1768. La struttura attuale nacque per volontà di Giambattista Guatteri, titolare nel 1769 della cattedra di Botanica dell'Università. Le serre furono eseguite nel 1793 su disegno dell'architetto di corte Ennemond Petitot, in sostituzione dei preesistenti rudimentali capannoni.
Nell'Ottocento fu notevolmente arricchito da Giorgio Jan, che ne fu direttore dal 1817 al 1842.

Le caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Un giardino dell'orto botanico di Parma

Situato all'interno del centro storico di Parma, si estende su una superficie di 11.500 m2. L'area verde centrale ha conservato l'aspetto settecentesco di giardino all'italiana, l'arboreto creato tra il XVIII e il XIX secolo occupa la parte orientale e presenta numerose specie rare, nella parte occidentale è stato ricreato un giardino secondo la moda inglese, il tutto rispettando il carattere ecologico-sperimentale oltre che paesaggistico.

È aperto al pubblico dal Lunedì al Giovedì, negli orari 9.00-12,30 / 15.00-17.00, ed il Venerdì dalle 9.00 alle 12.30. Ingresso gratuito.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]