Giovanni Passerini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Passerini

Giovanni Passerini (Pieve di Guastalla, 16 giugno 1816Parma, 17 aprile 1893) è stato un botanico, entomologo e micologo italiano. Insegnò botanica all'Università di Parma e fu l'autore di molte pubblicazioni scientifiche sugli afidi. La sua collezione di 5.500 esemplari suddivisi in 52 generi e 89 specie, fa attualmente parte del Museo di Storia Naturale dell'Università di Parma. Dal 1843 al 1893 Passerini fu direttore dell'Orto botanico di Parma Nel 1875 fu il primo presidente della sezione parmense del Club Alpino Italiano e nel 1883 divenne socio dei Lincei.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Gli insetti autori delle galle del Terebinto e del Lentisco insieme ad alcune specie congeneri, Giornale Giardini Orticolt. 3: 258-265 (1856).
  • Gli afidi con un prospetto dei generi ed alcune specie nuove Italiane, Parma, Tipografia Carmignani 40 pp. (1860).
  • Aphididae Italicae hucusque observatae, Arch. Zool. Anat. Fisiol. 2: 129-212 (1863).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cesare Conci et Roberto Poggi (1996), Iconography of Italian Entomologists, with essential biographical data, "Memorie della Società entomologica Italian"', 75 : 159-382.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Pass. è l'abbreviazione standard utilizzata per le piante descritte da Giovanni Passerini.
Elenco delle piante assegnate a questo autore dall'IPNI
Consulta la lista delle abbreviazioni degli autori botanici.


Controllo di autorità VIAF: 8129431