Nick Zisti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nick Zisti
Dati biografici
Nome Nicolas Zisti
Paese Australia Australia
Altezza 185 cm
Peso 99 kg
Carriera rugby a 13 Rugby union pictogram.svg
Federazione Australia Australia
Ruolo Ala
Ritirato 1999
Attività di club
1991-1993 600px Rosso e Verde Giada con striscia bianca.png South Sydney 12 (0)
1994-1996 600px Bianco con bande Rosse laterali.png St. George Dragons 32 (60)
1997 600px Giallo e Blu orizzontale con striscia bianca.png Hunter Mariners 17 (76)
1998 600px Azzurro e Blu con striscetta bianca.png Cronulla Sharks 11 (16)
1999 Bradford Bulls Bradford Bulls 7 (0)
Carriera rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Federazione Italia Italia
Ruolo Ala
Ritirato 2001
Attività di club¹
1999-2001 Rugby Roma Rugby Roma 28 (?)
Attività da giocatore internazionale
1999-2000 Italia Italia 4 (0)
1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club di rugby a 15 si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Statistiche aggiornate al 21 gennaio 2012

Nicolas “Nick” Zisti (Sydney, 2 agosto 1972) è un ex rugbista australiano di rugby XIII e rugby XV, internazionale per l'Italia di rugby XV.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di famiglia di origine italiana, Nick Zisti praticò inizialmente il rugby XV, ma si orientò al XIII intorno ai 12 anni per via delle prospettive professionistiche che offriva.

Esordì nel professionismo nel 1991 con i South Sydney Rabbitohs, poi dal 1993 al 1998 militò nei St. George Dragons, Hunter Mariners e Cronulla Sharks. Nel 1998 si trasferì in Gran Bretagna per giocare nei Bradford Bulls.

Nel 1999, grazie al passaporto italiano, entrò nel giro degli osservati della Federazione Italiana Rugby, e decise di passare al XV; fu ingaggiato dalla Rugby Roma Olimpic[1] e convocato dal C.T. della Nazionale Massimo Mascioletti per la Coppa del Mondo di rugby 1999 in Galles. Quando esordì, nel corso della competizione, contro l’Inghilterra a Twickenham, non aveva ancora giocato un solo minuto di rugby XV professionistico.

Durò solo 4 incontri l’esperienza in azzurro dell’oriundo italo-australiano (tra cui due incontri nel Sei Nazioni 2000, contro, di nuovo, Inghilterra e poi Francia: nel suo club, il Roma Olimpic, per il quale aveva un ingaggio triennale, vinse il campionato italiano nella stagione 1999/2000 nel ruolo di tre quarti centro (rispetto a quello di ala che aveva nel XIII). Successivamente, le disavventure finanziarie del club spinsero diversi giocatori, tra cui lo stesso Zisti, a chiedere di essere lasciati liberi prima della scadenza del contratto; Zisti chiese di essere liberato a dicembre del 2001 e lasciò il club per tornare in Australia[2].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dave Hadfield, Rugby League: Zisti leaves Bradford and heads for Rome in The Independent, 17 luglio 1999. URL consultato il 29/10/2008.
  2. ^ Valerio Vecchiarelli, Lottomatica nel caos, la squadra invitata a giocare gratis in Corriere della Sera, 17 dicembre 2001. URL consultato il 29/10/2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]