Walter Cristofoletto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Walter Cristofoletto
Dati biografici
Paese Italia Italia
Altezza 192 cm
Peso 110 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Seconda linea
Ritirato 2002
Carriera
Attività di club¹
1985-1999 Benetton Treviso Benetton Treviso
2000-2001 Mont-de-Marsan Mont-de-Marsan
2001-2002 Petrarca Petrarca
Attività da giocatore internazionale
1992-2000 Italia Italia 30 (5)
Attività da allenatore
2002-2006 Petrarca Petrarca All. 2ª
2006-2007 Bianco e Granata.svg Feltre
Palmarès internazionale
Vincitore Coppa FIRA 1995-1997

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 22 novembre 2012

Walter Cristofoletto (Treviso, 2 giugno 1964) è un ex rugbista a 15, allenatore di rugby e dirigente sportivo italiano, già seconda linea di Benetton Treviso e Petrarca, e fondatore e presidente dell’Associazione Italiana Allenatori di Rugby (AIARUGBY).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto rugbisticamente nel Treviso, poi Benetton Treviso, Cristofoletto disputò 15 stagioni nella squadra della sua città natale, alternando l’attività rugbistica a quella di funzionario di banca. Con il suo club vinse 5 scudetti dal 1989 al 1999 e una Coppa Italia e, nel 1992, esordì in Nazionale sotto la gestione di Bertrand Fourcade; l’incontro di debutto fu in Coppa FIRA a Rovigo, il 19 aprile contro la Romania.

Fu in campo con la squadra (diretta dal C.T. Georges Coste) che il 22 marzo 1997 a Grenoble realizzò la prima vittoria contro la Francia, che coincise anche con la vittoria nella Coppa Europa.

Prese poi parte alla Coppa del Mondo di rugby 1999 in Galles, e anche a due incontri del Sei Nazioni 2000, contro Francia e Inghilterra, gli ultimi della sua carriera internazionale. In 8 anni di attività in maglia azzurra disputò 30 incontri (24 da titolare), con una meta, a disposizione di quattro Commissari Tecnici.

Nel 1999 lasciò il Benetton Treviso dopo 5 titoli di campione d’Italia e si trasferì in Francia a Mont-de-Marsan, dove rimase fino al novembre 2000[1], per poi rientrare in Italia, al Petrarca, a causa della scadenza dei 18 mesi di aspettativa dal lavoro in banca.

Cessata l’attività agonistica, divenne allenatore in seconda sempre nel club padovano, poi nel 2006 accettò l’incarico di tecnico del Feltre[2], ma a causa dei risultati non positivi la collaborazione con il club si interruppe nel dicembre 2007.

Attivo anche nel campo dell’associazionismo sportivo, Cristofoletto è stato tra i fondatori dell’AIARUGBY, l’Associazione Italiana Allenatori di Rugby, organismo che si propone la tutela, l’aggiornamento professionale e la rappresentanza dei tecnici italiani della disciplina. Presiede tale associazione, che nel 2008 è stata riconosciuta dalla Federazione Italiana Rugby.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Riecco Cristo in Gazzetta dello Sport, 9 novembre 2000. URL consultato il 16/10/2008.
  2. ^ Brevi - Cristofoletto in Gazzetta dello Sport, 13 luglio 2006. URL consultato il 16/10/2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]