National Cancer Institute

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
National Cancer Institute
Logo del National Cancer Institute
Logo del National Cancer Institute
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Istituito 1937
Sede Bethesda, Maryland
Sito web http://www.cancer.gov/

Il National Cancer Institute (NCI) è una delle undici agenzie parte dei National Institutes of Health facenti parte del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti. Il National Cancer Institute sostiene la ricerca, la formazione, l'informazione sanitaria di divulgazione e altre attività connesse alle cause, la prevenzione, la diagnosi e il trattamento del cancro, la terapia di supporto dei pazienti oncologici e delle loro famiglie, e la sopravvivenza al cancro. A partire dal luglio 2010 l'attuale direttore è il Dr. Harold Varmus.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Congresso degli Stati Uniti istituì l'NCI il 6 agosto 1937, come istituto di ricerca indipendente. Il Congresso lo mutò poi in una divisione operativa dei National Institutes of Health nel 1944.

Ricerche[modifica | modifica wikitesto]

L'NCI ha svolto un ruolo fondamentale nella scoperta di farmaci anti-cancro negli USA. Secondo un'analisi del 1996, due terzi dei farmaci anti-cancro approvati a partire dalla fine del 1995, sono stati sponsorizzati dall'Investigational New Drug dell'NCI.

Alchilanti:


Antimetaboliti:


Piante alcaloidi e antibiotiche:
Farmaci sintetici :

Ormoni e steroidi:

Elementi organici:


Inoltre, gli scienziati dell'NCI hanno avuto un ruolo importante nella scoperta e nello sviluppo di importanti sostanze per combattere l'AIDS, compresa la zidovudina (AZT), la didanosina (ddI) e la zalcitabina (ddC).

Animazione tridimensionale di una molecola di THC

Uso medico della cannabis[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Uso medico della cannabis.

Il 12 marzo 2013 l'NCI ha riferito ufficialmente che la cannabis «rallenta o blocca la crescita di alcune cellule tumorali del polmone» e ha suggerito che la marijuana possa fornire una riduzione dei rischi e un trattamento del cancro colorettale.[1] Nella sua relazione, il National Cancer Institute ha inoltre individuato che l'iniezione intratumorale di delta-9-THC (il principio attivo della cannabis) in pazienti con glioblastoma ricorrente «ha mostrato una riduzione del tumore nei partecipanti al test».[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Link alla pagina del National Cancer Institute
  2. ^ Articolo sul sito Free-weed

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina