National Cancer Institute

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
National Cancer Institute
US-NIH-NCI-Logo.svg
Logo del National Cancer Institute
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Istituito 1937
Sede Bethesda, Maryland
Sito web http://www.cancer.gov/

Il National Cancer Institute (NCI) è una delle undici agenzie parte dei National Institutes of Health facenti parte del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti. Il National Cancer Institute sostiene la ricerca, la formazione, l'informazione sanitaria di divulgazione e altre attività connesse alle cause, la prevenzione, la diagnosi e il trattamento del cancro, la terapia di supporto dei pazienti oncologici e delle loro famiglie, e la sopravvivenza al cancro. A partire dal luglio 2010 l'attuale direttore è il Dr. Harold Varmus.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Congresso degli Stati Uniti istituì l'NCI il 6 agosto 1937, come istituto di ricerca indipendente. Il Congresso lo mutò poi in una divisione operativa dei National Institutes of Health nel 1944.

Ricerche[modifica | modifica wikitesto]

L'NCI ha svolto un ruolo fondamentale nella scoperta di farmaci anti-cancro negli USA. Secondo un'analisi del 1996, due terzi dei farmaci anti-cancro approvati a partire dalla fine del 1995, sono stati sponsorizzati dall'Investigational New Drug dell'NCI.

Alchilanti:


Antimetaboliti:


Piante alcaloidi e antibiotiche:
Farmaci sintetici :

Ormoni e steroidi:

Elementi organici:


Inoltre, gli scienziati dell'NCI hanno avuto un ruolo importante nella scoperta e nello sviluppo di importanti sostanze per combattere l'AIDS, compresa la zidovudina (AZT), la didanosina (ddI) e la zalcitabina (ddC).

Animazione tridimensionale di una molecola di THC

Uso medico della cannabis[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Uso medico della cannabis.

Il 12 marzo 2013 l'NCI ha riferito ufficialmente che la cannabis «rallenta o blocca la crescita di alcune cellule tumorali del polmone» e ha suggerito che la marijuana possa fornire una riduzione dei rischi e un trattamento del cancro colorettale.[1] Nella sua relazione, il National Cancer Institute ha inoltre individuato che l'iniezione intratumorale di delta-9-THC (il principio attivo della cannabis) in pazienti con glioblastoma ricorrente «ha mostrato una riduzione del tumore nei partecipanti al test».[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Link alla pagina del National Cancer Institute
  2. ^ Articolo sul sito Free-weed

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina