Myrmecophagidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Formichieri
Myresluger.jpg
Formichiere gigante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Xenarthra
Ordine Pilosa
Sottordine Vermilingua
Famiglia Myrmecophagidae
Illiger, 1811
Generi

I formichieri sono mammiferi euteri appartenenti all'ordine Pilosa, costituenti la famiglia dei Mirmecofagidi, distribuita esclusivamente in Sudamerica e America centrale.

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

La famiglia è rappresentata da 3 specie viventi, incluse in due generi:

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

I Mirmecofagidi mostrano un corpo robusto, di forma allungata e compresso lateralmente. La lunghezza, esclusa la coda, varia dai 15 cm del ciclopede ai 120 cm del formichiere gigante.

Privi di denti, presentano un lungo muso conico a forma di proboscide e una lingua filiforme, vischiosa, con la quale catturano le termiti e le formiche, che costituiscono la loro dieta, introducendola rapidamente nei formicai attraverso le aperture prodottevi con i grossi unghioni. Si stima che ne divorino 35000 al giorno tra termiti e formiche, senza però distruggerne i nidi, allo scopo di lasciare intatte le risorse alimentari. Individuano la preda attraverso l'olfatto e non attraverso la vista. La loro selettiva dieta rende improbabile vederli negli zoo. Due specie, il tamandua e il formichiere nano vivono sugli alberi. Sono sostanzialmente animali solitari, a parte ovviamente il periodo dell'accoppiamento. La femmina partorisce un cucciolo all'anno. Cibandosi soltanto di insetti non sono animali aggressivi, ma se minacciati difendono se stessi e prole assumendo una posizione pseudoeretta e sferrando colpi coi lunghi artigli (10 cm nel caso del formichiere gigante) che talvolta consentono alle specie più grandi di far desistere perfino i grossi felini americani. Dormendo si riparano e proteggono con la foltissima coda.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi