Marcel Bigeard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marcel Bigeard

Marcel Bigeard (Toul, 14 febbraio 1916Toul, 18 giugno 2010) è stato un ufficiale francese.

Combatté durante la seconda guerra mondiale, la Guerra d'Indocina e d'Algeria. È considerato il principale fautore dei metodi di guerra non convenzionali, usati dall'esercito francese sia in Algeria che in Indocina, i quali comprendevano, quando necessario, l'uso della tortura sui prigionieri. Era uno tra i più decorati militari francesi, e lo storico comandante del 3º reggimento di paracadutisti coloniali.

Giovinezza[modifica | modifica sorgente]

Nato a Toul il 14 febbraio 1916, figlio di un impiegato delle ferrovie francesi, fu chiamato sotto le armi nel 1936. Servì sulla Linea Maginot, presso Haguenau.

Seconda guerra mondiale[modifica | modifica sorgente]

Nel 1939 fu richiamato in servizio dall'esercito, inizialmente come sergente, nel 79º Reggimento di Fanteria, nel settore fortificato di Hoffen, sempre sulla Line Maginot. Bigeard scalò in fretta i ranghi della gerarchia militare, e raggiunse il grado di adjutant, ma nel 1940, fu catturato dai tedeschi. Riuscì a fuggire l'11 novembre 1941, dopo un paio di tentativi falliti, dal campo di prigionia nazista dove era detenuto. Riuscì a raggiungere l'Africa dove si riunì all'esercito francese che operava agli ordini del governo libero di De Gaulle. Fu addestrato dai paracadutisti britannici e paracadutato nella Francia occupata per coordinare la resistenza. Alla fine della guerra, oltre a numerosi riconoscimenti britannici, aveva raggiunto il grado di capitano.

Indocina[modifica | modifica sorgente]

Fu mandato per la prima volta in Indocina nel 1945, al comando un reparto dell'esercito francese inviato di rinforzo. Dopo essere stato richiamato in Francia vi tornò nel 1949, prestando servizio nella zona del Golfo del Tonchino. Il 20 novembre 1953 prese parte alla Operation Beaver, la prima fase della Battaglia di Dien Bien Phu. Circa 16.500 militari dell'esercito francese combatterono complessivamente a Dien Bien Phu. Al momento della resa oltre 8000 uomini furono fatti prigionieri dei quali meno di 3.000 furono i superstiti che tornarono in patria.

Algeria[modifica | modifica sorgente]

Durante la Guerra d'Algeria, Bigeard, divenuto colonnello, fu mandato nella capitale algerina alla testa del 3º reggimento di paracadutisti coloniali. Fu anche lui a condurre, a partire dal 1957, la famosa Battaglia di Algeri (nella quale fu impegnata l'intera X divisione paracadutisti). Adottò ogni metodo di coercizione, appreso durante la sua lunga carriera militare (sia nella Resistenza che dai vietmin in Indocina), per fronteggiare i combattenti del fronte di liberazione dell'Algeria. I suoi metodi controversi prevedevano anche la tortura durante gli interrogatori ai sospettati. Fu accusato spesso di aver organizzato addirittura voli della morte per eliminare e far sparire nel mare membri della guerriglia algerina[1].

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Nel film La Battaglia di Algeri di Gillo Pontecorvo, Marcel Bigeard è impersonato dall'attore Jean Martin, con lo pseudonimo di Colonnello Mathieu.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze francesi[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'Onore
Croix de guerre 1939-1945 - nastrino per uniforme ordinaria Croix de guerre 1939-1945
Croix de guerre des Théâtres d'opérations extérieurs - nastrino per uniforme ordinaria Croix de guerre des Théâtres d'opérations extérieurs
Croix de la Valeur militaire - nastrino per uniforme ordinaria Croix de la Valeur militaire
Médaille de la Résistance - nastrino per uniforme ordinaria Médaille de la Résistance
Médaille des Évadés - nastrino per uniforme ordinaria Médaille des Évadés
Médaille coloniale con barrette "Extrême-Orient" "A.O.F" - nastrino per uniforme ordinaria Médaille coloniale con barrette "Extrême-Orient" "A.O.F"
Médaille commémorative de la guerre 1939-1945 - nastrino per uniforme ordinaria Médaille commémorative de la guerre 1939-1945
Médaille commémorative de la campagne d'Indochine - nastrino per uniforme ordinaria Médaille commémorative de la campagne d'Indochine
Médaille commémorative des opérations de sécurité et de maintien de l'ordre en Afrique du Nord - nastrino per uniforme ordinaria Médaille commémorative des opérations de sécurité et de maintien de l'ordre en Afrique du Nord
Insigne des blessés militaires - nastrino per uniforme ordinaria Insigne des blessés militaires
Commendatore dell'Ordine del Dragone di Annam - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine del Dragone di Annam

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Ufficiale dell'Ordine Nazionale del Ciad (Ciad) - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine Nazionale del Ciad (Ciad)
immagine del nastrino non ancora presente Grand'Ufficiale dell'Ordine al Merito (Comore)
Commendatore dell'Ordine Nazionale al Merito (Mauritania) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine Nazionale al Merito (Mauritania)
Ufficiale dell'Ordine del Milione di Elefanti e del Parasole Bianco (Regno del Laos) - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine del Milione di Elefanti e del Parasole Bianco (Regno del Laos)
Compagno del Distinguished Service Order (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Compagno del Distinguished Service Order (Regno Unito)
Commendatore dell'Ordine al Merito (Repubblica Centrafricana) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine al Merito (Repubblica Centrafricana)
Grand'Ufficiale dell'Ordine del Leone del Senegal (Senegal) - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine del Leone del Senegal (Senegal)
Commendatore della Legion of Merit (Stati Uniti) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore della Legion of Merit (Stati Uniti)
Grand'Ufficiale dell'Ordine Nazionale al Merito (Togo) - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine Nazionale al Merito (Togo)
Commendatore dell'Ordre du Mérite civil Taï (Vietnam) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordre du Mérite civil Taï (Vietnam)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Videodocumentario di Marie-Monique Robin: Escadrons de la mort - l'école française (Guardalo qui)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 88034975 LCCN: n86050545

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie