Manufacture nationale de Sèvres

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una macina in pietra per quarzo, feldspato, caolino e altre pietre per la fabbricazione della ceramica

La Manufacture nationale de Sèvres è una delle più celebri manifatture di porcellana in Europa con sede a Sèvres, in Francia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Stoviglie in porcellana di Sèvres (1784) creata per la regina Maria Antonietta

Nel 1740 venne fondata una manifattura di porcellana a Vincennes per volontà di Luigi XV e Madame de Pompadour. Trasferita poi a Sèvres nel 1756, questa manifattura fu unita ai beni della Corona nel 1759.

In origine, la manifattura produceva una porcellana tenera, ma in seguito alla scoperta nel 1768 da parte di due ricercatori di Sèvres del primo giacimento di caolino sul suolo transalpino, vicino a Limoges, si cominciò nel 1770 a produrre anche la porcellana dura.

La struttura fu, col mutare dei regimi politici, manifattura reale, imperiale e nazionale.

Ancora attiva, la manifattura di Sèvres ha saputo evolversi coi tempi e la sua produzione è principalmente destinata allo stato, sebbene l'eccezionale qualità dei prodotti attiri molti collezionisti da tutto il mondo.

Oggi[modifica | modifica sorgente]

La Manufacture nationale de Sèvres è oggi un servizio a competenza nazionale del Ministero francese della cultura e della comunicazione la cui missione è di produrre oggetti di ceramica d'arte, sia copie di antichi che creazioni moderne, secondo tecniche artigianali.

Essa assicura la diffusione della sua produzione destinata allo stesso tempo ai bisogni dello stato che a quelli del commercio e si occupa della promozione della ricerca artistica e tecnologica nel campo della ceramica.

Artisti[modifica | modifica sorgente]

Vaso Clodion offerto da Luigi XVIII al fratello Monsieur (1817)

Per il suo prestigio, la manifattura ha attirato nel tempo alcuni fra i ceramisti migliori, fra cui si ricordano:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende