Loricariidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Loricaridi
Ancistrus triradiatus Loricariidae Rineloricaria sp 2 (5806482807).jpg Akwa02 panaque nigrolineatus.jpg
Ancistrus triradiatus (sopra), Rineloricaria sp.,
Panaque nigrolineatus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Siluriformes
Famiglia Loricariidae
Rafinesque, 1815

La famiglia Loricariidae comprende oltre 800 specie di pesci d'acqua dolce appartenenti all'ordine Siluriformes[1]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

I loricaridi sono diffusi nelle acque dolci delle isole caraibiche e nei corsi d'acqua dell'America del sud, escludendo le Ande e la Terra del Fuoco. Sono stati comunque diffusi dall'uomo in altre aree geografiche, come Australia, USA (Hawaii, Texas e Florida) e Singapore.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Un Hypostomus plecostomus attaccato al vetro tramite la bocca a ventosa

Questi pesci presentano una vera e propria corazza a protezione del corpo, composta da placche ossee e scaglie robuste che, incastrandosi tra loro in 3-4 file, avvolgono l’intera parte superiore del corpo (il ventre è escluso dalla protezione).
Ma la particolarità anatomica più nota di queste specie è la bocca a ventosa, evoluzione dovuta al regime alimentare a cui questa famiglia si è abituata. Il motivo principale è ovviamente la dieta, ma il fattore habitat non è da meno: infatti sono pesci che vivono in corsi d'acqua relativamente turbolenti (se non in vere e proprie rapide) e nutrirsi attaccandosi al cibo senza correre il rischio di venire trascinati dalla corrente, di perdere il cibo e di sfiancarsi nuotando contro corrente è un vantaggio a cui non possono sottrarsi. Ecco quindi che si sviluppano labbra sempre più grandi e piatte, mentre il corpo si appiattisce sul ventre per facilitarne l'idrodinamicità. Al contempo la vescica natatoria perde la sua funzione e la bocca si dota di denti adatti a raspare e a grattare i vegetali. La bocca a ventosa permette inoltre ai loricariidi di espandere il loro raggio d'azione e inoltrarsi anche in acque molto movimentate dove prima non potevano spingersi, al riparo soprattutto dai loro predatori.
Un'altra caratteristica di queste specie è la colorazione tipicamente mimetica, dal bruno al verde, dal nero al beige. Alcune specie presentano inoltre vere e proprie spine nell'opercolo branchiale e nelle pinne dorsale e pettorali (costituite dai primi raggi) che in alcuni esemplari possono anche ferire se maneggiati senza attenzione.

Acquariofilia[modifica | modifica wikitesto]

Numerose sono le specie di loricaridi allevate in acquari pubblici ma soprattutto allevate in acquari privati dagli appassionati di tutto il mondo. La specie più diffusa e conosciuta è Hypostomus plecostomus, ma negli ultimi decenni, grazie anche alla scoperta di nuove specie e alla maggior conoscenza dei loro luoghi d'origine, le specie commercializzate sono decine.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente[2] la famiglia Loricariidae comprende 871 specie, suddivise in 7 sottofamiglie e 1 categoria di incertae sedis.

Taxon Generi
Sottofamiglia Ancistrinae
Ancistrus montanus.jpg
Acanthicus, Ancistrus, Baryancistrus, Chaetostoma, Cordylancistrus, Dekeyseria, Dolichancistrus, Exastilithoxus, Hemiancistrus, Hopliancistrus, Hypancistrus, Lasiancistrus, Leporacanthicus, Lipopterichthys, Lithoxus, Loraxichthys, Megalancistrus, Micracanthicus, Neblinichthys, Oligancistrus, Panaqolus, Panaque, Parancistrus, Paulasquama, Pseudacanthicus, Pseudancistrus, Pseudolithoxus, Scobinancistrus
Sottofamiglia Delturinae Delturus, Hemipsilichthys
Sottofamiglia Hypoptopomatinae
Otocinclus macrospilus 2.jpg
Acestridium, Corumbataia, Epactionotus, Eurycheilichthys, Eurycheilichthys, Gymnotocinclus, Hisonotus, Hypoptopoma, Lampiella, Macrotocinclus, Microlepidogaster, Niobichthys, Otocinclus, Otothyris, Otothyropsis, Parotocinclus, Plesioptopoma, Pseudotocinclus, Pseudotothyris, Rhinolekos, Schizolecis
Sottofamiglia Hypostominae
Loricariidae Hypostomus (5807047006).jpg
Aphanotorulus, Corymbophanes, Etsaputu, Hypostomus, Isorineloricaria, Leptoancistrus, Peckoltia, Pogonopoma, Pseudorinelepis, Pterygoplichthys, Rhinelepis, Squaliforma
Sottofamiglia Lithogeninae Lithogenes
Sottofamiglia Loricariinae
Paraloricaria vetula.jpg
Apistoloricaria, brochiloricaria, Crossoloricaria, Cteniloricaria, Dasyloricaria, Dentectus, Farlowella, Fonchiiichthys, Fonchiiloricaria, Furcodontichthys, Harttia, harttiella, Hemiodontichthys, Ixynandria, Lamontichthys, Loricaria, Loricariichthys, Metaloricaria, Paraloricaria, Planiloricaria, Proloricaria, Pseudohemiodon, Pseudoloricaria, Pterosturisoma, Pyxiloricaria, Reganella, Rhadinoloricaria, Ricola, Rineloricaria, Spatuloricaria, Sturisoma, Sturisomatichthys
Sottofamiglia Neoplecostominae
Pareiorhina hyptiorhachis holotype - ZooKeys-315-065-g001-top.jpeg
Isbrueckerichthys, Kronichthys, Neoplecostomus, Pareiorhaphis, Pareiorhina
Loricariidae in incertae sedis Nannoplecostomus

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Loricariidae, scheda su FishBase
  2. ^ Loricariidae, elenco specie da Fishbase URL consultato il 19/11/2013
pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci