Lone Wolf and Cub (manga)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

1leftarrow.pngVoce principale: Lone Wolf and Cub.

Lone Wolf and Cub
manga
Copertina del 1° volume
Copertina del 1° volume
Titolo orig. 子連れ狼
(kodure ookami)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autori
Editore Futabasha
1ª edizione settembre 1970 – aprile 1976
Tankōbon 28 (completa)
Pagine 300
Target seinen
Generi romanzo storico, gekiga
Tema samurai

Lone Wolf and Cub (子連れ狼 kodure ookami?) è un manga seinen di tipo Gekiga creato dallo scrittore Kazuo Koike e dal disegnatore Goseki Kojima, che ispirò la creazione di vari film e serie tv, oltre che di un videogioco, e contribuì fortemente a rafforzare l'immagine nazionale tipica del Giappone.

Raccoglie 28 volumi manga, con oltre 300 pagine ciascuno (circa: 8700 pagine in totale).

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Quando Il Lupo solitario e il Cucciolo uscì per la prima volta in Giappone nel 1970, ebbe subito un enorme successo (circa 8 milioni di copie vendute solo in Giappone) grazie all'epica storia di samurai narratavi, e alla cruda e scioccante descrizione della violenza implicita esistente al tempo dello shogunato Tokugawa.

Lone Wolf and Cub fu inizialmente lanciato in Nordamerica nel 1987, dalla First comics come una serie mensile di 64-128 pagine, con copertine firmate Frank Miller, e dopo realizzate da Bill Sienkiewicz e Matt Wagner. Le vendite furono inizialmente positive, però crollarono assieme alla compagnia. First comics chiuse i battenti nel 1991, senza completare la serie, pubblicando meno di un terzo di quello che doveva esserne il totale.

Nuove riedizioni[modifica | modifica sorgente]

Tuttavia nel 2000, la Dark Horse Comics iniziò a lanciare nuovamente la serie, completa, in formato più piccolo; completandola con il volume Nº28, nel 2002. La Dark Horse riutilizzò tutte le copertine di Miller della precedente edizione della First Comics, e anche altre realizzate da Sienkiewicz, e dette il compito a Wagner e Guy Davis affinché ne realizzassero di nuove. Mike Ploog, Ray Lago e Vince Locke, contribuirono anche loro alla creazione di nuove copertine, per le traduzioni inglesi della serie.

Nel 2002 una versione "reimmaginata" della saga, Lone Wolf 2100, è stata creata dallo scrittore Mike Kennedy e l'artista Francisco Ruiz Velasco, con la partecipazione indiretta di Kazuo Koike. Si tratta di una revisione post-apocalittica, con poche differenze l'originale. Per esempio, il figlioletto è femmina e gli scenari sono ambientati in tutto il mondo. La storia di Daisy Ogami, figlia di uno scienziato famoso, e Ittō, la guardia del corpo di suo padre e conseguente protettore, mentre cercano di fuggire dai loschi piani della corporazione Cygnat Owari, non è stata accolta tanto bene come invece il racconto originale.

Dark Horse annunciò alla New York Comic Con di aver acquistato i diritti di Shin Lone Wolf and Cub, il sequel di Lone Wolf and Cub realizzato da Kazuo Koike e Hideki Mori, nel quale il protagonista risulta essere il figlio di Itto, Daigoro.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Lone Wolf and Cub racconta le gesta di Ogami Ittō, antico kaishakunin assistente seppuku ai condannati dallo shōgun, che utilizza la spada dotanuki. A causa di una falsa accusa, perde l'onore e la sua famiglia viene assassinata dal clan Yagyū. Da allora vagherà in cerca di vendetta prendendo la via dell'assassinio, diventando un sicario a pagamento. Il nome (tradotto) di Lupo Solitario e il Cucciolo, deriva dalla particolarità che ha questo personaggio, di portarsi dietro con sé in tutte le sue battaglie, il figlio ancora di pochi anni.

Titoli dei manga[modifica | modifica sorgente]

Titolo inglese Data di prima pubblicazione
Inglese
1 The Assassin's Road 13 settembre 2000
2 The Gateless Barrier 11 ottobre 2000
3 The Flute of the Fallen Tiger 15 novembre 2000
4 The Bell Warden 27 dicembre 2000
5 Black Wind 31 gennaio 2001
6 Lanterns For the Dead 28 febbraio 2001
7 Cloud Dragon, Wind Tiger 28 marzo 2001
8 Chains of Death 25 aprile 2001
9 Echo of the Assassin 30 maggio 2001
10 Hostage Child 27 giugno 2001
11 Talisman of Hades 25 luglio 2001
12 Shattered Stones 29 agosto 2001
13 Moon in the East, Sun in the West 26 settembre 2001
14 Day of the Demons 31 ottobre 2001
15 Brothers of the Grass 28 novembre 2001
16 Gateway into Winter 26 dicembre 2001
17 The Will of the Fang 30 gennaio 2002
18 Twilight of the Kurokuwa 27 febbraio 2002
19 The Moon In Our Hearts 27 marzo 2002
20 A Taste of Poison 24 aprile 2002
21 Fragrance of Death 29 maggio 2002
22 Heaven & Earth 26 giugno 2002
23 Tears of Ice 31 luglio 2002
24 In These Small Hands 28 agosto 2002
25 Perhaps in Death 25 settembre 2002
26 Struggle in the Dark 30 ottobre 2002
27 Battle's Eve 27 novembre 2002
28 The Lotus Throne 26 dicembre 2002

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga