EuroSpeedway Lausitz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Lausitzring)

Coordinate: 51°31′54″N 13°55′44″E / 51.531667°N 13.928889°E51.531667; 13.928889

EuroSpeedway Lausitz
Tracciato di EuroSpeedway Lausitz
Ubicazione
Stato Germania Germania
Località Klettwitz
Dati generali
Inaugurazione 20 agosto 2000
Lunghezza 3,478 m
Curve 14
dati riferiti alla configurzione DTM (dal 2007)[1]
Categorie
Deutsche Tourenwagen Masters
Formula 3
Mondiale Superbike
Altre serie Champ Car
Deutsche Tourenwagen Masters
Tempo record 01:18:94
Stabilito da Paul Di Resta
su Mercedes Classe C
il 18 maggio 2008
Formula 3
Tempo record 01:18:02
Stabilito da Stefano Coletti
su Dallara F308 - Mercedes
il 31 maggio 2009
Note
record circuito DTM

L'EuroSpeedway Lausitz, nel passato noto anche come Lausitzring, è un circuito automobilistico situato vicino a Klettwitz (una frazione del comune di Schipkau), nello stato del Brandeburgo in Germania, nella regione storica della Lusazia (appunto Lausitz in lingua tedesca).

Inaugurato il 25 agosto 2000, attualmente l'EuroSpeedway Lausitz ospita gare del DTM e dell'Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft, il campionato motociclistico tedesco riservato alle moto derivate dalla serie (Superbike, Supersport e altre). In precedenza ha ospitato anche il campionato dell'A1 Grand Prix, la F3 Euro Series, il Campionato mondiale Superbike e il campionato statunitense ChampCar.

La tribuna principale dell'EuroSpeedway Lausitz

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il circuito è unico nell'Europa continentale in quanto, in aggiunta al tradizionale circuito stradale, presenta una pista di alta velocità nello stile degli speedway usati dall'automobilismo americano. L'EuroSpeedway Lausitz è quindi un cosiddetto "ovale" (esattamente un "triovale": il disegno dell'EuroSpeedway è triangolare, simile a quello del Pocono Raceway in Pennsylvania).
All'interno e all'esterno (DEKRA Test Oval di 5,8 km) del triovale sono presenti inoltre diversi segmenti di tracciato che, combinati tra loro, danno luogo a molteplici varianti del disegno del circuito. Le principali sono:

  • Superspeedway da 2 miglia[2];
  • Circuito Grand Prix 4,5 km automobilismo[3];
  • Circuito Grand Prix 3,4 km automobilismo[4];
  • Circuito Grand Prix 3,4 km automobilismo (DTM)[1];
  • Circuito Grand Prix 4,3 km motociclismo[5];
  • Circuito Grand Prix 3,2 km motociclismo[6];
  • Circuito Lungo 11,3 km[7].

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la cerimonia inaugurale del 20 agosto, il weekend successivo si disputò la prima competizione, una gara dell'Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft e il primo fine settimana di settembre fu la volta dell'evento congiunto DTM / F3 tedesca sulla variante Grand-Prix-Strecke 4,5 km Automobilsport, con la gara delle monoposto disputatasi il sabato[8] e le due gare delle vetture turismo previste per la domenica (all'epoca il DTM prevedeva ancora la doppia gara per ogni evento) annullate a causa della pioggia torrenziale [9][10]

La variante Grand-Prix-Strecke 3,4 km Automobilsport (DTM), introdotta nel 2007.

A partire dalla gara del 2005, il DTM decise di passare dalla precedente configurazione Grand Prix 4,5 km al tracciato più corto denominato Grand Prix 3,4 km (che non sfrutta tutta la lunghezza del rettilineo successivo alla Curva 1 del triovale), per far sì che la gara si disputasse su un numero maggiore di giri, a beneficio del pubblico[4].

Per la gara del DTM del 20 maggio 2007 la prima curva venne modificata allungando il muretto dei box mediante l'uso di barriere di cemento rimovibili[11], rendendola molto più stretta e insidiosa, specialmente quando tutte le vetture vi arrivano insieme subito dopo il via[12]. Da allora tale configurazione è stata sempre usata nelle gare del DTM e in quelle a supporto dell'evento (come la Formula 3)e denominata Grand-Prix-Strecke 3,4 km Automobilsport (DTM)[1].

Nel 2001 e nel 2003 il circuito ha ospitato una gara della serie ChampCar, nel periodo in cui la serie statunitense disputava alcune competizioni all'estero nel tentativo di ampliare il suo bacino di appassionati oltre i confini degli USA. Questa gara fu denominata German 500, denominazione modificata per l'edizione 2001 in American Memorial 500, in onore alle vittime degli attentati dell'11 settembre 2001 avvenuto solo quattro giorni prima[13].

Gli incidenti del 2001[modifica | modifica wikitesto]

Proprio la gara American Memorial 500 è ricordata in particolare per il grave incidente, avvenuto il 15 settembre 2001, al pilota italiano Alessandro Zanardi, che dopo essere sbandato all'uscita della corsia box alla fine di un pit-stop e aver ostruito la traiettoria agli altri concorrenti, è stato travolto dalla vettura dell'italo-canadese Alex Tagliani, perdendo metà di entrambi gli arti inferiori[13]. Sempre in quell'anno il circuito era stato teatro di un altro grave incidente durante una sessione di test, e la vittima un altro pilota italiano, Michele Alboreto, che morì in seguito alla fatale carambola della sua vettura avvenuta lungo il rettilineo esterno al triovale[14]; pochi giorni dopo ci fu un altro incidente: durante alcune prove legate al DTM, un commissario di pista fu investito da una vettura e morì poco dopo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Sito ufficiale: Grand-Prix-Strecke 3,4 km Automobilsport DTM (differisce dal "Grand-Prix-Strecke 3,4 km Automobilsport" per la prima curva più stretta)
  2. ^ Sito ufficiale: 2-Meilen-Superspeedway
  3. ^ Sito ufficiale: Grand-Prix-Strecke 4,5 km Automobilsport
  4. ^ a b Sito ufficiale: Grand-Prix-Strecke 3,4 km Automobilsport
  5. ^ Sito ufficiale: Grand-Prix-Strecke 4,3 km Motorradsport
  6. ^ Sito ufficiale: Grand-Prix-Strecke 3,2 km Motorradsport
  7. ^ Sito ufficiale: Langstrecke 11,3 km (unione del Circuito GP di 4,5 km con il DEKRA Test Oval di 5,8 km)
  8. ^ (DE) RUNDSTRECKENRENNEN LAUSITZ 200 - 13.LAUF DM, www.formel3guide.de, 2 settembre 2000. URL consultato il 4 settembre 2013.
  9. ^ (EN) DTM EuroSpeedway – Interesting to know that..., www.dtm.com, 17 maggio 2008. URL consultato il 4 settembre 2013.
  10. ^ DTM | 03.09.2000 Rundstreckenrennen Lausitzring
  11. ^ XPB Images, The entrance of the first corner after the straight has been altered this year, 18 maggio 2007. URL consultato il 1º maggio 2013.
  12. ^ Glenn Freeman, Hakkinen predicts first corner crash, 18 maggio 2007. URL consultato il 1º maggio 2013.
  13. ^ a b (EN) Zanardi loses both legs in crash (Articolo della CNN del 15 settembre 2001)
  14. ^ "Correva sul rettilineo poi è successa la tragedia" in La Repubblica, 25 aprile 2001. URL consultato il 20 aprile 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport