Lady Vendetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Lady Vendetta
Lady vendetta.jpg
Geum-ja (Lee Yeong-ae) in una scena del film
Titolo originale 친절한 금자씨
Chinjeolhan geumjassi
Paese di produzione Corea del Sud
Anno 2005
Durata 112 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, thriller
Regia Park Chan-wook
Soggetto Park Chan-wook
Sceneggiatura Jeong Seo-Gyeong, Park Chan-wook
Fotografia Chung Chung-Hoon
Montaggio Kim Jae-Beom, Kim Sang-Beom
Effetti speciali Kim Gwan-Su
Musiche Cho Young-Wuk
Scenografia Cho Hwa-Sung
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Lady Vendetta (친절한 금자씨) è un film del 2005 diretto da Park Chan-wook.

Con questa pellicola si conclude la cosiddetta "trilogia della vendetta", iniziata con Mr. Vendetta nel 2002 e portata avanti con il pluripremiato Oldboy nel 2003. Questa volta però la vendetta è proposta da un punto di vista femminile. Dopo aver esaminato il suo io interiore, il regista infatti, si è reso conto che il sovraccarico di rabbia, odio e violenza stava diventando veleno e gli stava trasformando l'anima in una terra arida. Il regista giunge alla conclusione di dover adottare una rabbia più aggraziata, un odio raffinato e una violenza delicata. "In fin dei conti, volevo che la vendetta fosse un atto di redenzione, una vendetta effettuata da una persona che cerchi di salvarsi l'anima. Ed è così che è nato Sympathy for Lady Vengeance"

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film racconta la storia Geum-ja, una donna che diventa il polo d'attrazione dei media dopo essere stata accusata del rapimento e dell'uccisione di un bambino. La donna, allora ventenne, confessa il reato dopo essere stata ricattata dal vero rapitore, Mr. Baek, di cui è amante. Viene così condannata a 13 anni di prigione, che sconta trasformandosi in una specie di santa: diventa una donna così buona e disponibile che presto prende l'appellativo di "dolce Geum-Ja". Frequenta la chiesa e aiuta le sue compagne di cella più anziane e deboli.

Ma dopo la scarcerazione indossa una nuova maschera, mettendo in mostra il suo lato oscuro, l'ideale per vendicarsi: appena uscita di prigione si allontana dal prete che l'aveva sostenuta per 13 anni e inizia il suo cammino di vendetta per uccidere Mr. Baek, l'uomo che l'aveva incastrata. Mano a mano si scopre che la sua bontà in carcere rispondeva ad un disegno; aiutando le compagne, Geum-ja ha intessuto una vasta rete di alleanze, che sfrutta per vendicarsi di Mr. Baek e per rendere giustizia ai numerosi bambini che questi ha ucciso nel corso degli anni.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema