La torre proibita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La torre proibita
Titolo originale The Forbidden Tower
Autore Marion Zimmer Bradley
1ª ed. originale 1977
1ª ed. italiana 1980
Genere romanzo
Sottogenere fantascienza
Lingua originale inglese
Serie Ciclo di Darkover
Preceduto da La spada incantata
Seguito da I regni di Darkover

La torre proibita (The Forbidden Tower) è un romanzo del 1977 di fantascienza e fantasy scritto da Marion Zimmer Bradley facente parte del ciclo di Darkover. Il romanzo fu finalista nel 1978 al Premio Hugo come miglior romanzo dell'anno.

È stato pubblicato per la prima volta in italiano nel 1980.

Questo romanzo, come il precedente – La spada incantata, appartenenti allo stesso mini-ciclo interno alla saga –, si svolge nell'epoca in cui i terrestri hanno da poco riscoperto il pianeta Darkover, da circa 40 o 50 anni.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Damon Ridenow, tecnico delle matrici allontanato dalla Torre di Arilinn perché, essendo troppo sensibile rischiava il collasso, sposa Ellemir Alton nella stessa cerimonia in cui Callista Alton sposa il terrestre Andrew Carr. Cercando di aiutare Callista a rimuovere i condizionamenti ricevuti con la difficile preparazione per diventare una Custode, Damon capisce che l'addestramento dei telepatici di Darkover deve essere cambiato ed esteso ai telepatici non nobili, altrimenti la civiltà delle Torri rischia di finire. Sia l'arrivo dei terrestri che la diminuzione delle nascite di persone dotate di talenti magico-telepatici, costringerà i Comyn a rivedere le rigide leggi istituite dopo le Epoche del Caos. Questa storia determina una svolta cruciale nella società dei Comyn.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

(parziale)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

fantascienza Portale Fantascienza: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fantascienza