La caduta di Neskaya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La caduta di Neskaya
Titolo originale The Fall of Neskaya
Autore Marion Zimmer Bradley, Deborah J. Ross
1ª ed. originale 2001
Genere romanzo
Sottogenere fantascienza
Lingua originale inglese
Serie Ciclo di Darkover
Preceduto da La signora delle tempeste
Seguito da La donna del falco

La caduta di Neskaya (The fall of Neskaya) è un romanzo fantascientifico con elementi fantasy del 2001 scritto da Marion Zimmer Bradley e Deborah J. Ross. È il primo dei romanzi del Ciclo di Darkover pubblicati dopo la morte di Marion Zimmer Bradley dalla coautrice che ne ha ereditato la saga, Deborah J. Ross. Il romanzo è stato scritto basandosi su note e capitoli incompiuti lasciati dalla Zimmer Bradley prima della sua morte. La caduta di Neskaya, assieme ai romanzi Gli inferni di Zandru e A Flame in Hali, forma una trilogia di romanzi interna alla saga. Questo mini-ciclo, rispetto a quello della Matrice Ombra (La sfida degli Alton, La matrice ombra e Attacco a Darkover) segue il "canone darkovano".

Il romanzo è stato pubblicato per la prima volta in Italia nel 2007 da Longanesi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel bel mezzo delle Età del Caos, si svolgono i fatti che narrano della distruzione della Torre di Neskaya e dell'incontro fra uno dei suoi Custodi, Corin Leynier e la giovane principessa esiliata dal suo regno Taniquel Hastur-Acosta. Mentre infuriano le guerre con le pietre matrici, la polvere mangiaossa e la pece stregata, che devastano il loro mondo, i due giovani, legati da un sentimento che va oltre l'amore stesso, dovranno percorrere una lunga strada da soli prima di potersi incontrare e vivere serenamente.

Una strada che li porterà nel bel mezzo di una delle più sanguiose guerre di Darkover, voluta da Damian Deslucido e dal suo oscuro fratello, il laranzu della Torre di Neskaya, Rumail. Una famiglia, la loro, ambiziosa quanto crudele e che mira solo a una cosa: spodestare una volta per tutte gli Hastur dal loro trono.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

fantascienza Portale Fantascienza: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fantascienza