L'appartamento spagnolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'appartamento spagnolo
L'appartamento spagnolo (2002).png
Titoli di testa
Titolo originale L'Auberge espagnole
Paese di produzione Francia, Spagna
Anno 2002
Durata 122 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Cédric Klapisch
Soggetto Cédric Klapisch
Sceneggiatura Cédric Klapisch
Casa di produzione Ce Qui Me Meut, Bac Films, Studio Canal, France 2 Cinéma, Mate Production, Castelao Productions
Distribuzione (Italia) BiM Distribuzione
Fotografia Dominique Colain
Montaggio Francine Sandberg
Musiche Loïc Dury, Mathieu Dury
Interpreti e personaggi
Premi

L'appartamento spagnolo (L'Auberge espagnole) è un film del 2002 scritto e diretto da Cédric Klapisch, in coproduzione franco-spagnola.

Il titolo originale, L'Auberge espagnole, è un'espressione in lingua francese che indica qualcosa da cui si può tirar fuori ciò che si è messo dentro prima; talvolta indica anche un luogo disordinato e caotico.

Il film racconta di alcuni studenti Erasmus e ha avuto un seguito nel 2005, Bambole russe.

La maggior parte dei dialoghi si svolge nella lingua di Xavier, che nella versione originale è il francese mentre nel doppiaggio è l'italiano, ma in alcuni punti si parla anche in spagnolo, catalano, inglese, danese, tedesco e, sempre nella versione originale, in italiano. L'edizione italiana si avvale dei dialoghi di Gianni Galassi che ne ha curato anche il doppiaggio.

Il film comprende una colonna sonora che comprende diversi generi (vi è anche il Te Deum, che segnala le trasmissioni in Eurovisione).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Xavier sogna di diventare scrittore, ma grazie alle conoscenze del padre potrà ottenere un posto al Ministero delle Finanze, a condizione di vivere un anno in Spagna per acquisire una particolare specializzazione. Xavier decide quindi di fare un anno di studi a Barcellona, partendo con il programma Erasmus. Lontano dalla fidanzata Martine, si trova a dividere l'appartamento con altri studenti europei (una belga, un tedesco, una inglese, un danese, un italiano e una spagnola), con i quali affronta problemi linguistici (alcune lezioni universitarie sono tenute in catalano), sentimentali e di carattere "pratico" (il proprietario dell'appartamento non è contento degli inquilini). Le storie del protagonista e degli inquilini (tra problemi con docenti che parlano catalano, tradimenti, relazioni lesbiche, equivoci a carattere gay e non) si intrecciano con un ritmo incalzante e divertente. Una particolarità tecnica del film è il largo uso che il regista ha fatto dello split screen.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

L'attrice Cécile de France ha vinto un Premio César come migliore promessa femminile. Oltre a questo, il film ha ottenuto quattro nomination al Premio César come:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema