Kerstin Ekman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Kerstin Ekman (Risinge, 27 agosto 1933) è una scrittrice svedese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ha scritto una serie di romanzi gialli di successo (De tre små mästarna e Dödsklockan), ma ha affrontato anche temi sociali e psicologici. Tra i suoi lavori Mörker och blåbärsris (1972) e Händelser vid vatten (1993), con cui è ritornata al genere giallo.

La Ekman ha ricevuto in patria diversi riconoscimenti, tra cui il Premio August (dedicato ad August Strindberg). Nel 1999 ha vinto in Italia la settima edizione del Premio letterario Giuseppe Acerbi per l'opera Il buio scese sull'acqua. È stata membro dell'Accademia Svedese, ma ha rinunciato alla carica quando l'accademia ha rifiutato di pronunciarsi ufficialmente a favore di Salman Rushdie nel 1989: secondo le regole dell'Accademia, la Ekman resterà comunque membro passivo a vita.

Controllo di autorità VIAF: 114547100 LCCN: n79110154 SBN: IT\ICCU\MILV\180921