Jesse Sergent

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jesse Sergent
Jesse Sergent 3DWV2011 3.JPG
Jesse Sergent alla Tre Giorni delle Fiandre Occidentali 2011
Dati biografici
Nazionalità Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 189[1] cm
Peso 77[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Squadra 600px Nero e Bianco (Strisce sottili).PNG Trek Factory
Carriera
Squadre di club
2009-2010 Trek-Livestrong Trek-Livestrong
2010 RadioShack RadioShack stagista
2011 RadioShack RadioShack
2012-2013 RadioShack RadioShack
2014 600px Nero e Bianco (Strisce sottili).PNG Trek Factory
Palmarès
Bandiera olimpica  Giochi olimpici
Bronzo Pechino 2008 Ins. sq.
Bronzo Londra 2012 Ins. sq.
Gnome-emblem-web.svg  Mondiali su pista
Bronzo Pruszków 2009 Ins. sq.
Argento Ballerup 2010 Ins. ind.
Bronzo Ballerup 2010 Ins. sq.
Argento Apeldoorn 2011 Ins. ind.
Statistiche aggiornate al febbraio 2013

Jesse Sergent (Feilding, 8 luglio 1988) è un ciclista su strada e pistard neozelandese che corre per il team Trek Factory Racing. È professionista dal 2011.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nel 2008 ai Giochi olimpici di Pechino vince la medaglia di bronzo dell'inseguimento a squadre in quartetto con Sam Bewley, Hayden Roulston e Marc Ryan. Ai campionati del mondo, sempre nell'insegimento su pista, ottiene anche due argenti individuali, nel 2010 e nel 2011, e due bronzi a squadre, nel 2009 e nel 2010.

Nel biennio 2009-2010 gareggia anche su strada, tra le file della squadra Under-23 Trek-Livestrong. Passa professionista all'inizio della stagione 2011 con il Team RadioShack[1], dopo che negli ultimi mesi della stagione precedente era stato sotto contratto come stagista. Nella sua prima annata da pro ottiene cinque successi, tra cui una tappa e la classifica finale della Tre Giorni delle Fiandre Occidentali e una frazione all'Eneco Tour.

Dal 2012 veste la divisa del team lussemburghese RadioShack-Leopard; con questa squadra partecipa al Giro d'Italia 2012[1]. Nello stesso anno prende parte anche ai Giochi olimpici di Londra, vincendo nuovamente, in quartetto con Sam Bewley, Westley Gough e Marc Ryan, la medaglia di bronzo dell'inseguimento a squadre.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Pista[modifica | modifica sorgente]

4ª prova Coppa del mondo 2008-2009, Inseguimento individuale (Pechino)
Campionati oceaniani 2010, Inseguimento individuale
Campionati oceaniani 2010, Americana (con Tom Scully)
2ª prova Coppa del mondo 2009-2010, Inseguimento individuale (Melbourne)
2ª prova Coppa del mondo 2010-2011, Inseguimento a squadre (Cali, con Sam Bewley, Westley Gough e Marc Ryan)
Campionati oceaniani 2012, Inseguimento individuale
Campionati oceaniani 2012, Inseguimento a squadre (con Sam Bewley, Aaron Gate e Marc Ryan)
2ª prova Coppa del mondo 2011-2012, Inseguimento a squadre (Cali, con Sam Bewley, Aaron Gate e Marc Ryan)

Strada[modifica | modifica sorgente]

Prologo Cascade Classic
3ª tappa Tour of the Gila
  • 2011 (Team RadioShack, cinque vittorie)
Prologo Tre Giorni delle Fiandre Occidentali (Middelkerke, cronometro)
Classifica generale Tre Giorni delle Fiandre Occidentali
4ª tappa Eneco Tour (Roermond > Roermond, cronometro)
4ª tappa Tour du Poitou-Charentes (Châtellerault > Châtellerault, cronometro)
Classifica generale Tour du Poitou-Charentes
  • 2014 (Trek Factory Racing, una vittoria)
5ª tappa Österreich-Rundfahrt (Matrei in Osttirol > Sankt Johann im Pongau)

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

Classifica giovani Tre Giorni delle Fiandre Occidentali
Classifica giovani Tour du Poitou-Charentes

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

2012: 139º
2013: 153º

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

2013: 80º
2014: 120º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Pechino 2008 - Inseguimento a squadre: 3º
Londra 2012 - Inseguimento a squadre: 3º

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) Jesse Sergent, www.radioshackleopardtrek.com. URL consultato il 10 febbraio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]