Insieme contro il nuovo totalitarismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Insieme contro il nuovo totalitarismo o Manifesto dei dodici (dal numero dei suoi firmatari) è la risposta di alcuni intellettuali alle violenze fisiche e verbali seguite alla pubblicazione delle Caricature di Maometto sul Jyllands-Posten per difendere i valori del secolarismo e della libertà.

La lettera è stata pubblicata il 1º marzo 2006 sul settimanale francese Charlie Hebdo con il titolo "Ensemble contre le nouveau totalitarisme" e vuole mettere in guardia contro l'Islamismo considerato il nuovo totalitarismo dopo stalinismo, fascismo e nazismo.

Charlie Hebdo è una tra le riviste ad aver ripubblicato le caricature. Questo suo diritto fu conteso dal Consiglio dei musulmani francesi che tentarono di bloccare l'iniziativa anche intentando una fallimentare azione legale[1].

Firmatari[modifica | modifica sorgente]

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

L'appello è stato ripreso da numerosi organi di informazioni:

  • Catene internazionali
    • Al Jazeera ne ha dato notizia ed ha rimandando i dispacci di AFP[2]
    • BBC ne ha dato informazioni nei telegiornali e pubblicato un articolo sul sito[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) French Satirical Newspaper 'Charlie Hebdo' Wins Over Controversial Cartoon Ban Request in PR Newswire, 02/07/2006. URL consultato il 30-07-2010.
  2. ^ Aljazeera.net - Writers slam Islamic 'totalitarianism'
  3. ^ http://news.bbc.co.uk/1/hi/world/europe/4764730.stm Full text

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]