In viaggio nel tempo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
In viaggio nel tempo
Quantum Leap (TV series) titlecard.jpg
Titolo originale Quantum Leap
Paese Stati Uniti
Anno 1989-1993
Formato serie TV
Genere fantascienza
Stagioni 5
Episodi 95
Durata 45 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Ideatore Donald P. Bellisario
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Fotografia Roy H. Wagner, Michael W. Watkins, Robert Primes, Henry M. Lebo
Musiche Mike Post, Velton Ray Bunch
Scenografia Robert L. Zilliox
Costumi Jacqueline Saint Anne
Produttore Donald P. Bellisario, David Bellisario
Prima visione
Prima TV Stati Uniti
Dal 26 marzo 1989
Al 5 maggio 1993
Rete televisiva NBC
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 1992
Al
Rete televisiva Rai Uno, poi LA7 e Rai 3
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 6 maggio 2005
Al
Rete televisiva Jimmy
Premi
  • 5 Emmy Awards:
    • 1989, miglior acconciatore per una serie TV (Virginia Kearns)
    • 1990, miglior fotografia per una serie TV (Michael W. Watkins)
    • 1991, miglior fotografia per una serie TV (Michael W. Watkins) e miglior trucco per una serie TV (Gerald Quist, Michael Mills, Jeremy Swan e Douglas D. Kelly)
    • 1993, (Jon Koslowsky)
  • 2 Golden Globe:
  • 1 Eddie Award:
    • 1993 (Jon Koslowsky)
  • 1 DGA Award:
  • 1 Edgar Allan Poe Award:
    • 1991, miglior episodio (Paul Brown per l'episodio Buona notte anima mia)
  • 5 Q Awards:
    • 1990, 1991, 1992 e 1993 miglior attore (Scott Bakula)
    • 1991, miglior attore non protagonista (Dean Stockwell)
  • 1 Young Artist Award:
    • 1993, migliore giovane attrice guest star in una Serie TV (Kimberly Cullum)

In viaggio nel tempo (Quantum Leap) è una serie televisiva di fantascienza prodotta a partire dal 1989 per la rete NBC, per un totale di cinque stagioni. Ideata da Donald P. Bellisario, Deborah Pratt, John Hill, Paul Brown e Tom Blomquist, è interpretato da Scott Bakula e Dean Stockwell. Venne trasmesso in Italia per la prima volta dalla Rai negli anni novanta, in seguito da altre emittenti private.

A causa di un incidente di laboratorio, lo scienziato protagonista viene sbalzato nello spazio e nel tempo, nei panni ogni volta di una persona diversa che egli si trova a sostituire temporaneamente. Continui richiami alla fisica quantistica non fanno che nascondere in realtà storie di gente comune alle prese con le difficoltà della vita, aiutate dal protagonista che prende letteralmente il loro posto per l'intera durata dell'episodio.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il dottor Samuel Beckett (Scott Bakula) fonda il progetto top secret Quantum Leap, che renderà finalmente possibile il viaggio nel tempo. Ma proprio quando il progetto sta per essere ultimato viene tagliato il finanziamento e Sam, preoccupato per il futuro incerto dell'esperimento sceglie di attivare l'ancora incompleto acceleratore (la macchina per il salto nel tempo). Il protagonista si ritrova così a saltare attraverso gli anni senza un apparente motivo e senza alcun controllo.

Sam comprende presto che ad ogni salto nel tempo prende il posto di una persona (la quale viene catapultata momentaneamente nel futuro, nella "Sala di Attesa") e per poter procedere nel suo viaggio temporale deve risolvere una faccenda delicata che spesso riguarda la sopravvivenza dello stesso ospite. La persona di cui prende le sembianze può non appartenere al suo stesso sesso o etnia e questo rende ancora più difficile la misteriosa missione che il dottor Beckett è spinto a portare a termine.

L'esperimento comunque prevede che un osservatore sia in continuo contatto cerebrale con il viaggiatore. Questo osservatore è il contrammiraglio Albert "Al" Calavicci (Dean Stockwell) che utilizzando un palmare è in collegamento con Ziggy, il supercomputer senziente a supervisione del progetto. Al è in collegamento con Sam attraverso la "Camera delle Immagini", un luogo in cui viene proiettato olograficamente il mondo visto dagli occhi del viaggiatore del tempo.

Nell'episodio conclusivo della serie Sam viene portato, dall'entità che governa il viaggio nel tempo, in un non-luogo nello stesso giorno della sua nascita e nel suo stesso corpo (non in quello da neonato, ma nel suo corpo adulto; finalmente può vedersi allo specchio e trovarsi un po' invecchiato). Per questo motivo Al e Ziggy non riescono a rintracciarlo pur scandagliando il continuum temporale. Qui Sam parla con un barista che dimostra di saperne molto sui suoi viaggi e che, infine, gli pone il quesito che dà il titolo all'episodio: Dove vuoi andare Sam? Sam è finalmente giunto alla fine del suo viaggio, ha compiuto il suo dovere ed ora può scegliere di tornare a casa definitivamente, ma decide di ricambiare l'amico Al per tutte le volte che gli ha salvato la vita: torna nel 1970 nelle proprie sembianze presentandosi alla prima moglie di Al e la convince ad aspettare il marito disperso in Vietnam. Successivamente Sam continua i suoi viaggi temporali in un ciclo infinito e senza uscita, ma, con un gesto di grande altruismo, ha cambiato la vita futura di Al che ora vive felice con la sua prima e unica moglie.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Sam[modifica | modifica wikitesto]

(Scott Bakula)

Il dottor Samuel Beckett è nato l'8 agosto 1953 da John Samuel e Thelma Louise Beckett. Cresce nella fattoria di famiglia insieme al fratello e alla sorella. Il fratello Tom inizialmente morirà in una missione in Vietnam, Sam gli salva la vita nell'episodio 3.2. Sin da piccolo, Samuel dimostra di essere un vero e proprio genio. A 3 anni sa già leggere, successivamente impara a suonare diversi strumenti musicali e pratica vari sport al liceo. Si laurea in fisica quantistica, medicina, lingue antiche, musica, neurologia, astronomia e vince anche un Nobel.

Al[modifica | modifica wikitesto]

(Dean Stockwell) Il contrammiraglio Albert "Al" Calavicci, di origini italiane poiché il padre è abruzzese, è nato il 15 giugno 1934. La sua difficile infanzia lo porta dentro e fuori dall'orfanotrofio dove finisce insieme alla sorella autistica: il padre tornerà lì a prenderli una volta fatta fortuna con la promessa di vivere tutti felicemente insieme, ma un'improvvisa malattia lo porterà alla morte e farà finire nuovamente Albert e la sorella in orfanotrofio dove lei morirà... allontanando così per molto tempo Albert dalla religione. Nella sua giovinezza svolge ogni tipo di lavoro, diventa persino un campione di boxe, ma si ritrova anche a rubare. Si arruola poi nella Marina Militare, si laurea nel 1956 e diventa pilota. Dopo varie missioni che lo portano anche in Vietnam dove verrà abbattuto e sarà prigioniero per molti anni, incontra Samuel Beckett che lo salva dall'alcol e lo coinvolge nel progetto Quantum Leap. Al parla continuamente delle sue 5 mogli riempiendo ogni conversazione di aneddoti che in un modo o nell'altro si ricollegano ai suoi matrimoni.

Ziggy[modifica | modifica wikitesto]

Ziggy è il supercomputer costruito da Sam che fornisce tutte le informazioni necessarie al protagonista per trovare il modo di superare gli ostacoli delle missioni. Collegato ad una rete di banche dati comunica attraverso palmare con l'osservatore Al nella "Stanza delle Immagini". Nell'episodio 4.1 si sente per la prima volta la voce del supercomputer, quella di una donna e Sam rivela di averla programmata usando l'ego di Barbra Streisand.

Gooshie[modifica | modifica wikitesto]

Interpretato da Dennis Wolfberg è il programmatore del computer Ziggy. Comunica saltuariamente con Al, ad esempio quando si verifica un guasto. In parecchi episodi Gooshie viene chiamato da Al e Sam "il piccoletto dall'alito cattivo", e ha una presunta relazione con Tina, l'ultima compagna in ordine cronologico di Al.

Le Evil Leaper[modifica | modifica wikitesto]

Sono viaggiatrici temporali malvagie. Sembra che per bilanciare l'apporto positivo di Sam esistano queste viaggiatrici che come scopo hanno quello di seminare dolore e caos. Il team è composto da Alia e Zoey. La loro provenienza è sconosciuta e Sam si accorge della loro esistenza solo grazie ad un contatto fisico (solo in questo modo smette di vedere il loro ospite).

Viaggi nel tempo in Quantum Leap[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio Sam crede che il salto nel tempo avvenga in modo casuale, anche perché le persone da lui aiutate non hanno (quasi mai) alcun collegamento tra di loro e con lui. Si riflette molto però sul fatto che il motore che gli permette di compiere un salto è una buona azione: solo salvando il suo ospite o una persona collegata ad esso da un evento futuro negativo infatti riesce a trasferirsi in un'altra persona.

La teoria quindi che il viaggio nel tempo sia completamente casuale viene messa in dubbio dal protagonista, che in realtà sembra agire come manipolato da una entità benevola superiore. Una ulteriore conferma arriva da alcuni episodi in cui Sam incontra altre viaggiatrici del tempo (Evil Leaper) che hanno come missione l'obiettivo completamente opposto, cioè il male e il caos.

Un altro aspetto del viaggio nel tempo è il fatto che il dottor Beckett non si trasferisce all'interno di un ospite nei salti, ma ne prende completamente il posto con il suo corpo. Chi lo circonda vede però l'immagine dell'ospite, compreso lo stesso Sam quando ad esempio si guarda allo specchio. Ad esempio nell'episodio "5.4 Il dovere di vivere", il protagonista prende il posto di un invalido che ha perso le gambe, ma riesce comunque a camminare (chi lo osserva vede l'immagine del suo ospite levitare nell'aria).

Ologrammi[modifica | modifica wikitesto]

La "Camera delle Immagini" è una grande stanza dove viene proiettato l'ologramma tridimensionale del mondo che circonda il viaggiatore del tempo. In questo modo Al riesce a vedere qualsiasi cosa circondi Sam.

Sam riesce poi a vedere qualsiasi cosa si trovi nella "Camera delle Immagini": quindi oltre ad Al, può vedere il controllo remoto palmare di Ziggy o i sigari che fuma il contrammiraglio. In alcuni episodi però scopriamo che anche gli animali, i bambini sotto i 6 anni, i malati di mente e le persone in fin di vita sono in grado di vedere Al.

Lista degli episodi[1][modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione (USA 1989)[modifica | modifica wikitesto]

Numero episodio Titolo italiano Titolo originale
1.01 Progetto Quantum Leap (1) Genesis (1) 13 /09/1956
1.02 Progetto Quantum Leap (2) Genesis (2) estate 1968
1.03 Un amore da salvare Star-Crossed 15/06/1972
1.04 La mano destra di Dio The Right of God 24/10/1974
1.05 Un marito per Tess How the Tess Was Won 05/08/1956
1.06 Doppio salto Double Identity 08/11/1965
1.07 Il colore della verità The Color of Truth 08/08/1955
1.08 Il kamikaze Camikazi Kid 06/06/1961
1.09 Provaci ancora Seymour Play it Again, Seymour 14/04/1953

Seconda stagione (USA 1989-1990)[modifica | modifica wikitesto]

Numero episodio Titolo italiano Titolo originale
2.01 Luna di miele Express Honeymoon Express 27/04/1960
2.02 Inferno in discoteca Disco Inferno 01/04/1976
2.03 Sayonara Sam The Americanization of Machiko 04/08/1953
2.04 Una segretaria particolare What Price Gloria?16/10/1961
2.05 L'amore è cieco Blind Faith 06/02/1964
2.06 Good morning, Peoria Good Morning, Peoria 09/09/1959
2.07 Shalom Thou Shalt Not… 02/02/1974
2.08 Jimmy Jimmy 14/10/1964
2.09 Giuro di dire tutta la verità So Help Me God 29/07/1957
2.10 Stelle cadenti Catch a Falling Star 21/05/1979
2.11 Il ritratto di Nancy A Portrait for Troian 07/02/1971
2.12 La confraternita degli animali Animal Frat 19/10/1967
2.13 Mamma Sam Another Mother 30/09/1981
2.14 Una laurea in amicizia All Americans 06/11/1962
2.15 Fascino Her Charm 26/09/1973
2.16 Il dono più grande Freedom 22/11/1970
2.17 Buona notte anima mia Good Night, Dear Heart 09/11/1957
2.18 Io e Alberta Pool Hall Blues 04/09/1954
2.19 Salto triplo Leaping in Without a Net 18/11/1958
2.20 Maybe baby Maybe Baby 11/03/1963
2.21 Sposa di mare Sea Bride 03/06/1954
2.22 Disperso M.I.A. 01/04/1969

Terza stagione (USA 1990-1991)[modifica | modifica wikitesto]

Numero episodio Titolo italiano Titolo originale
3.1 Ritorno a casa (1) The Leap Home (1) 25/11/1969
3.2 Ritorno a casa (2) The Leap Home (Vietnam) (2) 07/04/1970
3.3 Miracolosamente insieme Leap of Faith 19/08/1963
3.4 Voglia di vivere One Strobe Over the Line 15/06/1965
3.5 La casa stregata The Boogieman 31/10/1964
3.6 Miss Profondo Sud Miss Deep South 07/06/1958
3.7 Il colore dell'odio Black on White on Fire 11/08/1965
3.8 Il grande Spontini The Great Spontini 09/05/1974
3.9 Vivere on the road Rebel Without a Clue 01/09/1958
3.10 Miracolo a New York A Little Miracle 24/12/1962
3.11 Un guscio vuoto Runaway 04/07/1964
3.12 Otto mesi e mezzo 8 1/2 Months 15/11/1955
3.13 Ritorno al passato Future Boy 06/10/1957
3.14 Musica nel silenzio Private Dancer 06/10/1979
3.15 Per fortuna porta jella Piano Man 10/11/1985
3.16 Accademia di taglio e cucito Southern Comforts 04/08/1961
3.17 Thriller rock Glitter Rock 12/04/1974
3.18 Tienila d'occhio A Hunting Will We Go 18/06/1976
3.19 Ultima danza per Jesus Last Dance Before an Execution 12/05/1971
3.20 La promessa di Ronnie Heart of a Champion 23/07/1955
3.21 Stai basso e copriti! Nuclear Family 26/10/1962
3.22 Oh mamma! Shock Theater 03/10/1954

Quarta stagione (USA 1991-1992)[modifica | modifica wikitesto]

Numero episodio Titolo italiano Titolo originale
4.1 Tornerà di nuovo The Leap Back 15/06/1945
4.2 E nasce una stella Play Ball 06/08/1961
4.3 Uragano Hurricane 17/08/1969
4.4 Un cappio al collo Justice 11/05/1965
4.5 Shampoo e messa in piega Permanent Wave 02/06/1983
4.6 Per amore o per forza Raped 20/06/1980
4.7 Gli scimponauti The Wrong Stuff 24/01/1961
4.8 Incubo Dreams 28/02/1979
4.9 Piange il cielo A Single Drop of Rain 07/09/1953
4.10 Liberi! Unchained 02/11/1956
4.11 Madre e figlio The Play's the Thing 09/09/1969
4.12 Cadetti Running for Honor 11/06/1964
4.13 Occhi a mandorla Temptation Eyes 01/02/1985
4.14 Una pistola per Sam The Last Gunfighter 28/11/1957
4.15 Una canzone per l'anima A Song for the Soul 07/04/1963
4.16 Fantasmi Ghost Ship 13/08/1956
4.17 Roberto! Roberto! 27/01/1982
4.18 Le vite sono meravigliose It's a Wonderful Leap 10/05/1958
4.19 Celebrità Moments to Live 04/05/1985
4.20 La maledizione di Ptah-Otep The Curse of Ptah-Hotep 02/03/1957
4.21 Cabaret Stand Up 30/04/1959
4.22 Il mio amico Bingo A Leap for Lisa 25/06/1957

Quinta stagione (USA 1992-1993)[modifica | modifica wikitesto]

Numero episodio Titolo italiano Titolo originale
5.1 Lee Harvey Oswald (1) Lee Harvey Oswald, Part I 05/10/1957
5.2 Lee Harvey Oswald (2) Lee Harvey Oswald, Part II 22/11/1963
5.3 Amore in alto mare Leaping or the Shrew 27/09/1956
5.4 Il dovere di vivere Nowhere to Run 10/08/1968
5.5 Salto nel crimine Killin' Time 18/06/1958
5.6 Stella lucente... Stella cadente Star Light, Star Bright 21/05/1966
5.7 Liberaci dal male Evil Leaper I: Deliver Us From Evil 19/03/1966
5.8 Trilogia, Un volto tra le fiamme (1) Trilogy, Part I: One Little Heart 08/08/1955
5.9 Trilogia, Amo una strega? (2) Trilogy, Part II: For Your Love 14/06/1966
5.10 Trilogia, L'ultima porta (3) Trilogy, Part III: The Last Door 28/07/1978
5.11 Terra promessa Promised Land 22/12/1971
5.12 Non c'è due senza tre A Tale of Two Sweeties 25/02/1958
5.13 Sit-in Liberation 16/10/1968
5.14 Io ti guarirò Dr. Ruth 25/04/1985
5.15 Luna di sangue Blood Moon 10/03/1975
5.16 Il ritorno del male, Perdona i nostri peccati (1) Evil Leaper II: Return 08/10/1956
5.17 Il ritorno del male, La vendetta (2) Evil Leaper III: Revenge 16/09/1987
5.18 Goodbye Marilyn Good-Bye Norma Jean 04/04/1960
5.19 L'uomo delle nevi The Beast Within 06/11/1972
5.20 Ufficiale sì... ma gentiluomo no! The Leap Between the States 20/09/1862
5.21 Pugni pupe e rock 'n roll Memphis Melody 03/07/1954
5.22 Dove vuoi andare Sam? Mirror Image 08/08/1953

Quantum Leap: A Bold Leap Forward[modifica | modifica wikitesto]

Notizie di un film tratto dalla serie circolano dal 2005, ma molto probabilmente si tratta solamente di voci senza fondamento. Il seguito di Quantum Leap avrebbe come protagonista la figlia del dottor Beckett in cerca di suo padre, disperso nel tempo. Sam apparirebbe in poche scene iniziali. Al riprenderebbe il suo ruolo. Il film non è stato più annunciato. Secondo Imdb, Bakula non sa niente di questo progetto.

Tuttavia nel 2011 uscì il film Source Code, diretto da Duncan Jones e scritto da Ben Ripley, che riprendeva il concept della serie. In esso, Scott Bakula è coinvolto doppiando la voce del padre del protagonista, nella scena in cui quest'ultimo lo chiama al telefono per parlargli un'ultima volta, proprio come avveniva nell'episodio pilota di Quantum Leap dove Sam, catapultato negli anni '50, ne approfittava per chiamare il padre. In Source Code, durante la telefonata Bakula pronuncia a un certo punto la celebre frase ricorrente di Quantum Leap, "Oh boy!", nota in Italia come "Oh mamma!"; questa ulteriore citazione si è tuttavia persa nel doppiaggio italiano dato che la frase è stata tradotta con "Santo cielo!".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Al's Place Quantum Leap Episode Guide

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]