Il mago Houdini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il mago Houdini
Houdini 1953.png
Tony Curtis e Janet Leigh in una scena del film
Titolo originale Houdini
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1953
Durata 106 minuti
Colore Colore
Audio Sonoro
Genere biografico, drammatico
Regia George Marshall
Sceneggiatura Harold Kellock, Philip Yordan
Produttore Frank Freeman Jr., George Pal
Fotografia Ernest Laszlo
Montaggio George Tomasini
Effetti speciali Gordon Jennings
Musiche Roy Webb
Scenografia Albert Nozaki, Hal Pereira
Costumi Edith Head
Trucco Wally Westmore
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il mago Houdini (Houdini) è un film del 1953 diretto da George Marshall e interpretato da Tony Curtis e Janet Leigh, che ha come soggetto la vita del celebre illusionista Harry Houdini.
Si tratta però di una storia romanzata e spettacolarizzata, che ha generato molti equivoci sulla vita del mago.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Alcune divergenze del film dalla realtà[modifica | modifica sorgente]

  • Quando Houdini e Bess si sono conosciuti erano entrambi illusionisti, mentre in questo film lei è una studentessa universitaria.
  • Houdini l'ha corteggiata per tre settimane prima di sposarla, mentre nel film avviene tutto nell'arco di una sola giornata.
  • L'illusionista Von Schwager e l'assistente Otto sono personaggi inventati, o che comunque non rientrano in alcun modo nella vita di Houdini.
  • Houdini muore di peritonite, mentre nel film viene fatto morire mentre si esibisce nel numero della pagoda della tortura cinese.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema