Il falsario - Operazione Bernhard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il falsario - Operazione Bernhard
Il falsario.jpg
Una scena del film
Titolo originale Die Fälscher
Paese di produzione Austria, Germania
Anno 2007
Durata 98 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Stefan Ruzowitzky
Soggetto Adolf Burger
Sceneggiatura Stefan Ruzowitzky
Fotografia Benedict Neuenfels
Montaggio Britta Nahler
Musiche Marius Ruhland
Scenografia Isidor Wimmer
Interpreti e personaggi
Premi

Il falsario - Operazione Bernhard (Die Fälscher) è un film del 2007 diretto da Stefan Ruzowitzky, vincitore del Premio Oscar 2008 come miglior film straniero.

La trama si basa sull'Operazione Bernhard, un piano segreto nazista nato nella seconda guerra mondiale. L'attore austriaco Karl Markovics interpreta Salomon Sorowitsch, personaggio facente riferimento al falsario russo Salomon Smolianoff.

Alcune scene del film sono state girate presso il Castello Labers di Merano.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel 1936 ha inizio la vicenda di un falsificatore ebreo, Salomon Sorowitsch, arrestato dai nazisti per finire poi nel campo di concentramento di Mauthausen in un dipartimento detto "la gabbia d'oro", dove con uno staff di prigionieri, abili tipografi, viene ingaggiato a falsificare valuta e titoli di stato esteri, in modo da inflazionare e distruggere l'economia britannica e statunitense. Grazie soprattutto al tipografo Adolf Burger, che si rifiutava di aiutare i nazisti, la produzione di dollari viene iniziata ma boicottata.

Il film termina nel casino di Monte Carlo dove Sorowitsch, oramai salvo ma dal volto perennemente segnato, dilapida al gioco tutta la valuta in dollari stampata per gli aguzzini. Una donna, credendolo ricco, lo raggiunge in spiaggia per consolarlo per la serata "sfortunata".

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]