IL-2 Sturmovik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'aereo da attacco al suolo sovietico che ha ispirato il titolo di questo simulatore, vedi Ilyushin Il-2 Šturmovik.
IL-2 Sturmovik
Sviluppo 1C
Pubblicazione 1C (Russia), Ubisoft (resto del mondo)
Data di pubblicazione 2001
Genere Simulatore di volo
Tema Guerra
Modalità di gioco Giocatore singolo, multigiocatore (64)
Piattaforma Windows
Supporto CD, DVD
Periferiche di input Mouse, tastiera, joystick

IL-2 Sturmovik è un simulatore di volo ambientato nella Seconda guerra mondiale, in particolare sul fronte orientale. È stato sviluppato da 1C (Maddox Games) nel 2001, per Windows.

Serie[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco originale mette a disposizione 31 modelli di aerei pilotabili, che diventano molti di più nelle varie espansioni, tutti sviluppati da 1C.La prima versione del gioco includeva tre campagne statiche, due per la Sovetskie Voenno-vozdušnye sily(le forze aeree sovietiche) e una per la Luftwaffe.La prima espansione fu IL-2 Sturmovik Forgotten Battles (2003), incentrata sulla Guerra di continuazione, seguito dalla sua espansione Ace Expansion Pack nel 2004. Sempre nel 2004 è uscito Pacific Fighters, che aggiunge la Guerra del Pacifico e le forze navali. Questi titoli sono stati ripubblicati insieme in una Complete Edition, a sua volta dotabile delle espansioni Pe-2, Manchuria e 1946.

La raccolta di tutti i capitoli della serie raggiunge le 304 versioni modellate di 113 aeromobili (229 di 75 differenti aeromobili sono pilotabili). Il titolo 1946 è dovuto all'inclusione di versioni e modelli che apparvero (utilizzati in conflitti successivi come la guerra di Corea) o sarebbero potuti apparire visto lo stato d'avanzamento dei progetti, nell'anno successivo al termine del conflitto. Le campagne del 1946 si svolgono quindi in un ambiente ipotetico proponendo scenari e scontri alternativi.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il pilota può volare e combattere in singole missioni o intere campagne, in aree differenti del globo, dal confine Russo-Finlandese alle zone orientali di Russia e Cina, al Giappone, alle isole del Pacifico, teatro delle battaglie aeronavali più importanti, e in altri paesi europei.

L'applicazione è aperta sia all'aggiunta di mappe che di oggetti; permettendo così attraverso l'editor di missioni (incluso nel gioco), la creazione e condivisione di nuove campagne fornite da utenti esperti e volonterosi. In rete si trovano numerosi siti di utenti che, giocando online contro altri avversari, hanno costituito stormi di combattimento virtuale.

Il programma diventò famoso offrendo un modello di volo molto realistico che non si credeva fosse realizzabile all'epoca e con una spiccata AI dei piloti controllati dal computer.

Il novizio - pur se poco aiutato dalle guide che necessitano di notevole impegno nella consultazione e di svariate nozioni già acquisite anticipatamente, può configurare il modello dal facile (più simile a modalità arcade), al realistico. In quest'ultimo caso il gioco tiene conto delle condizioni del motore: dalla temperatura dell'acqua a quella delle teste dei cilindri, temperatura e pressione dell'olio, arricchimento miscela benzina, apertura radiatore, stato dei compressori volumetrici, temperatura esterna, pressione atmosferica, sovraccarico, usura eccetera.

Il modello di danneggiamento - non utilizzando il programma alcuna hit bubble ma simulando il danno in numerosissimi parti del motore e della struttura - tiene conto dalla rottura di un cavetto di un flap al tubino olio di un cilindro (che può ovviamente in aggiunta sporcare il parabrezza...); nel caso di perdita di parti esterne, diventano visibili gli elementi strutturali, centine e longheroni debitamente ritorti frantumati e bruciacchiati.

L'accelerazione troppo forte può far perdere pezzi, come anche superare certe velocità (diverse ovviamente per ogni modello).

Modello atmosferico: dal sole del Pacifico al freddo di Stalingrado, nebbiolina a fondovalle nel mattino primaverile inclusa. Tutti i tipi di nubi dai cirri ai cumuli con tuoni, fulmini, vento laterale e turbolenze muovono l'aereo stesso scuotendo il campo visivo. Incluso il volo notturno in cacce guidate dai riflettori.

Onde permettere interazioni in un ambiente complesso, il programma simula adeguatamente le comunicazioni fra leader e gregari tramite una griglia di ordini selezionabili e impartibili a vari destinatari.

Velivoli[modifica | modifica wikitesto]

Il-2 Sturmovik permette al giocatore l'utilizzo di una grande gamma di velivoli, dai biplani in legno fino ai jet sperimentali del dopoguerra (grazie all'espansione 1946)

Italia:

MC-200 "saetta" primo caccia monoplano di produzione nazionale interamente in metallo, armato di due breda-safat da 12.7 mm. Offre un'ottima manovrabilità, ma la velocità è appena sufficiente per ingaggiare aerei degli anni '40

MC-202 "folgore" successore del "saetta", dotato di un'ottima manovrabilità, una buona velocità ma purtroppo di un armamento insufficiente