Hoppity va in città

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hoppity va in città
Titolo originale Mr. Bug Goes to Town
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Stati uniti
Anno 1941
Durata 78 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 4:3
Genere animazione
Regia Dave Fleischer
Produttore Max Fleischer
Distribuzione (Italia) Paramount Pictures
Musiche Leigh Harline e Frank Loesser
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Hoppity va in città (Mr. Bug Goes to Town) è il secondo film d'animazione di Max Fleischer. È uscito al cinema, distribuito dalla Paramount il 5 dicembre 1941. È basato su La vita delle api di Maurice Maeterlinck. È conosciuto anche con i titoli Mister Bug va in città e Il grillo parlante torna in città.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film racconta del ritorno di Hoppity in una città americana, dopo essere stato assente per lungo tempo. Nel negozio di miele gestito da Mr. Bumble, si vede arrivare improvvisamente un Bee-scout, che avverte una signora che la sua casa sta andando a fuoco, per colpa di un fiammifero gettato li dagli umani. Poco dopo arriva Hoppity, che viene accolto calorosamente da tutti, ma lui ad un certo punto va verso la sua amica d'infanzia Honey. Poco dopo si sente un urto sul negozio di miele, era un sigaro mandato di proposito sul negozio da Bagley Beetle. Hoppity prende il cappello di Bagley Beetle, riempiendolo erroneamente di benzina, lo butta sul sigaro per farlo spegnere, ma invece scoppia, fortunatamente senza che nessuno si facesse male. Fu da quel momento che Hoppity iniziò la ricerca di un nuovo posto dove andare a vivere, trovò un giardino rigoglioso, ma un innaffiatore li spazzò tutti via, dopo quel triste evento nessuno gli voleva parlare più, allora pensò di andarsene. Si fermò davanti ad una finestra dove Mr. Dickens suonava il pianoforte, aspettava tutti i giorni che la stazione radio gli mandasse una risposta, e di diventare famoso, per poter pagare la casa. Arrivò il giorno in cui la lettera fu consegnata, ma Mr. Beetle vi chiuse dentro Hoppity, e la nascose tra le fessure di 2 pietre. Mr. Beetle tramava e bramava di sposare Honey, ma non ci riuscì, perché Hoppity, riuscì a liberarsi, e lo sconfisse, poi imbucò la lettera che dopo un po' arrivò a Mr. Dickens, che prese casa sul tetto di un grattacielo, dove c'era un giardino, e li vi si stabilirono gli insetti amici di Hoppity, creando Bugville.

Uscita[modifica | modifica wikitesto]

Il film uscì il 5 dicembre 1941, e due giorni dopo a causa dell'attacco giapponese a Pearl Harbour, gli Stati Uniti dovettero entrare in guerra. Il film non piacque al pubblico dell'epoca e non fu un successo, quindi non guadagnò i soldi al botteghino per saldare i debiti di I viaggi di Gulliver e di Hoppity va in città. L'anno seguente Max Fleischer fu costretto a chiudere gli Studios e a cederli alla Paramount, che li trasformò nei Famous Studios.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La produzione del film iniziò subito dopo l'uscita de I viaggi di Gulliver, perché a causa dello sciopero dei dipendenti dei Fleischer Studios, lo spostamento degli Studios da New York a Miami e lo scarso incasso ricevuto con I viaggi di Gulliver, Max Fleischer pensava che un ulteriore film avrebbe potuto guadagnare i soldi necessari per saldare i debiti. Il film fu un vero fiasco.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Hoopity
  • Honey
  • Mr. Bumble
  • Mr. Beetle
  • Swat the Fly
  • Smack the Mosquito
  • Jeepers Creeper

Canzoni[modifica | modifica wikitesto]

  • We're the couple in the castle
  • Boy, oh boy!
  • Katy-Did Katy-Didn't
  • See my little baby Bumble Bee
  • I'll dance at your wedding

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema