Hohenems

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hohenems
città
Hohenems – Stemma
Localizzazione
Stato Austria Austria
Land Flag of Vorarlberg (state).svg Vorarlberg
Distretto Dornbirn
Amministrazione
Sindaco Richard Amann (ÖVP)
Territorio
Coordinate 47°22′N 9°40′E / 47.366667°N 9.666667°E47.366667; 9.666667 (Hohenems)Coordinate: 47°22′N 9°40′E / 47.366667°N 9.666667°E47.366667; 9.666667 (Hohenems)
Altitudine 432 m s.l.m.
Superficie 29,17 km²
Abitanti 15 338 (2011)
Densità 525,81 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 6845
Prefisso 0 55 76
Fuso orario UTC+1
Codice SA 8 03 02
Targa DO
Cartografia
Mappa di localizzazione: Austria
Hohenems
Hohenems – Mappa
Sito istituzionale

Hohenems è una città austriaca di 15.338 abitanti, situata nel Land Vorarlberg, appartenente al distretto di Dornbirn.

In loco si trova il Palazzo Hohenems, castello residenziale già dimora dei Conti di Hohenems; all'interno della biblioteca del castello nel corso del XVIII secolo furono trovati due dei tre più importanti manoscritti della Canzone dei Nibelunghi. Dal XVII al XIX secolo numerose famiglie ebree abitarono ad Hohenems. La città è diventata famosa nel mondo a partire dal XX secolo, grazie al festival musicale Schubertiade.

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Famiglia degli Hohenems[modifica | modifica sorgente]

I conti di Hohenems (1560), signori di Lustenau, divengono principi sovrani con le signorie di Vaduz e Schellenberg, concesse a Carlo Gaspare di Hohenems (1613-1638), con seggio e voto al collegio dei principi svevi, che però perderanno nel 1712.

Infatti, la loro sovranità cessa nel Vorarlberg con la cessione di Vaduz ai principi Liechtenstein nel 1712, finché la famiglia cessa nel ramo principale maschile con Francesco Guglielmo III (1759). L'11 marzo 1765, il feudo imperiale è avocato all'imperatore, quando la contea è ceduta all'Austria (1766), che l'8 maggio 1767 riceve anche la signoria immediata e la fattoria imperiale di Lustenau.

L'ultima erede, Maria Rebecca Giuseppa (1737-1806) - figlia di Francesco Guglielmo III e sposata dal 1761 col conte Francesco Saverio di Harrach zu Rohrau (1732-1782), signore di Kunewald - ne rivendica l'eredità al Reichshofrat nei confronti dell'annessione austriaca dal 1766 al 1786, finché nel 1790 passa definitivamente all'Austria. La proprietà della contea autonoma passa ai conti di Waldburg Zeil Lustenau Hohenems dal 1803 al 1830 quanto ritorna all'Austria.

Indirettamente da Marco Sittico Altemps, cardinale della Chiesa Romana (1533-1595), e direttamente dal nipote Giovanni Angelo, si generano gli Altemps duchi di Gallese, influente famiglia romana.

Principi di Hohenems[modifica | modifica sorgente]

  • Carlo Gaspare 1613-1638
  • Giacomo Annibale 1638-1646
  • Francesco Guglielmo 1646-1662
  • Ferdinando Carlo 1662-1686
  • Francesco Guglielmo II 1686-1691
  • Giacomo Annibale II 1691-1712
  • Francesco Gugliemo Massimiliano 1712
  • Francesco Carlo Antonio 1712-1718
  • Francesco Guglielmo III 1718-1759
L'antica sinagoga ebraica di Hohenems

La comunità ebraica[modifica | modifica sorgente]

Hohenems ospitò nei secoli passati una fiorente comunità ebraica. Oltre ad un cimitero ebraico venne costruita una sinagoga: Le successive crisi economiche spinsero molti ebrei della cittadina a trasferirsi a Merano.

Persone legate a Hohenems[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]