Henrik Sundström

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Henrik Sundström
Dati biografici
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 188 cm
Peso 73 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 154 - 109
Titoli vinti 5
Miglior ranking 6° (8 ottobre 1984)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (1982, 1983, 1985)
Francia Roland Garros QF (1984)
Regno Unito Wimbledon 3T (1983
Stati Uniti US Open 4T (1984)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 25 - 37
Titoli vinti 0
Miglior ranking 99° (29 ottobre 1984)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open -
Francia Roland Garros 3T (1983)
Regno Unito Wimbledon QF (1983)
Stati Uniti US Open 1T (1983)
Palmarès
1984 Coppa Davis Svezia Svezia
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Henrik Sundström (Lund, 29 febbraio 1964) è un ex tennista svedese.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Raggiunge la prima finale allo Swedish Open nel 1982 ma viene eliminato dal connazionale Mats Wilander con un doppio 6-4. L'anno successivo sono due le finali perse, Madrid e Ginevra, e conquista il suo primo titolo a Nizza contro Manuel Orantes.
Il 1984 è il suo anno migliore, ottiene tre titoli sulle sei finali raggiunte e conquista la Coppa Davis con il team svedese. Nella finale contro gli Stati Uniti sconfigge John McEnroe per 13-11, 6-4, 6-3. L'americano in stagione ha stabilito un record di 82 vittorie su 85 match giocati e Sundström è uno dei tre tennisti che sono riusciti a fermarlo.[1]

Nel 1986 riesce a vincere il suo quinto ed ultimo titolo in carriera, ad Atene. Chiude la carriera con il sesto posto come migliore posizione.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Singolare[modifica | modifica sorgente]

Vittorie (5)[modifica | modifica sorgente]

Nr. Data Torneo Superficie Avversario in finale Risultato
1. 21 marzo 1983 Francia ATP Nizza, Nizza Terra battuta Spagna Manuel Orantes 7–5, 4–6, 6–3
2. 2 aprile 1984 Italia Hypo Group Tennis International, Bari Terra battuta Cile Pedro Rebolledo 7–5, 6–4
3. 16 aprile 1984 Monaco Monte Carlo Masters, Monte Carlo Terra battuta Svezia Mats Wilander 6–3, 7–5, 6–2
4. 16 luglio 1984 Svezia Swedish Open, Båstad Terra battuta Svezia Anders Järryd 3–6, 7–5, 6–3
5. 16 giugno 1986 Grecia Athens Open, Atene Terra battuta Messico Francisco Maciel 6–0, 7–5

Finali perse (8)[modifica | modifica sorgente]

Nr. Data Torneo Superficie Avversario in finale Risultato
1. 12 luglio 1982 Svezia Swedish Open, Båstad Terra battuta Svezia Mats Wilander 4–6, 4–6
2. 25 aprile 1983 Spagna Madrid Tennis Grand Prix, Madrid Terra battuta Francia Yannick Noah 6–3, 0–6, 2–6, 4–6
3. 19 settembre 1983 Svizzera Geneva Open, Ginevra Terra battuta Svezia Mats Wilander 6–3, 1–6, 3–6
4. 9 aprile 1984 Francia ATP Nizza, Nizza Terra battuta Ecuador Andrés Gómez 1–6, 4–6
5. 7 maggio 1984 Germania Hamburg Masters, Amburgo Terra battuta Spagna Juan Aguilera 4–6, 6–2, 6–2, 4–6, 4–6
6. 17 settembre 1984 Svizzera Geneva Open, Ginevra Terra battuta Stati Uniti Aaron Krickstein 7–6, 1–6, 4–6
7. 29 aprile 1985 Germania Hamburg Masters, Amburgo Terra battuta Rep. Ceca Miloslav Mečíř 4–6, 1–6, 4–6
8. 21 marzo 1986 Italia ATP Firenze, Firenze Terra battuta Ecuador Andrés Gómez 3–6, 4–6

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Alessandro Mastroluca, I migliori anni della nostra vita... e poi?, ubitennis.com, 24 aprile 2012. URL consultato il 24 aprile 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]