Goffredo da Trani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Goffredo da Trani
cardinale di Santa Romana Chiesa
CardinalCoA PioM.svg
Titolo Cardinale diacono di San Adriano di Cesarea
Nato tra 1180 e 1200, Trani
Creato cardinale 28 maggio 1244 da papa Innocenzo IV
Deceduto 1245, Lione

Goffredo da Trani, anche noto come Godefridus de Trano o Gaufridus de Trano o Goffredus Tranensis o Goffredo di Trano (Trani, 1200 circa – Lione, tra il 3 aprile e il 6 giugno 1245), è stato un cardinale italiano della Chiesa cattolica e giurista medioevale.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Goffredo ha studiato a Bologna diritto civile soprattutto da Azzone da Bologna e diritto canonico da colui che viene da lui nominato "magnus doctor Damasus". Era già magister in diritto canonico prima del 1227. [note 1] Ha insegnato Diritto civile alla Università di Napoli e poi Diritto canonico all'Università di Bologna. Nel 1240 è stato nominato come "auditore", cioè revisore dei conti presso la Curia di Roma dal Papa Gregorio IX.

La sua opera principale, ispirata dalla Summa Codicis di Azzone, è la "Summa super-rubricis Decretalium", che è anche conosciuto come "Summa titulorum Decretalium", o "Summa super-titulis Decretalium". È stato realizzato nel periodo che va dalla fine del 1241 sino alla metà del 1243. Questo è un libro che fa parte dei testi dei decretali commissionati da Papa Gregorio IX, comunemente noto come il Liber Extra (o Decretales Gregorii IX).

Il libro di Goffredus si distingue per il suo linguaggio chiaro e comprensibile, la sua attenzione su questioni pratiche del clero, e le sue soluzioni uniche delle questioni in sospeso. Pertanto conobbe una notevole diffusione e guadagnò una grande influenza, soprattutto tra i membri della Curia Romana.

Carriera ecclesiastica[modifica | modifica sorgente]

Nel 1226 era canonico della cattedrale a Trani. Papa Gregorio IX lo ordinò "subdiaconus domini pape", titolo al quale si aggiunse presto quello di cappellano papale.[note 2] Si presenta nel proemio della "Summa" con il doppio titolo di "domini pape subdiaconus et capellanus".

Al canonicato di Trani si aggiungevano nella stessa città le due chiese, forse Parrocchie, di S. Giacomo al Ponte e di S. Gervasio fuori le Mura[1]. Papa Innocenzo IV lo nominò cardinale diacono di S. Adriano durante il Concistoro del 28 maggio 1244, e con questa qualifica ha firmato documenti pontifici dal 23 gennaio al 3 aprile 1245. Fu nominato cardinale di Lione, ma poco dopo e prima che potesse assumere la carica sulla Cattedra di Lione, improvvisamente morì. [note 3] Morì pochi giorni prima dell'inizio del Primo Concilio di Lione, convocato per il 24 giugno 1245.

Nel Regno d'Inghilterra[modifica | modifica sorgente]

Nel 1240 è stato "auditore" litterarum contradictarum, nel prebendario[note 4] di Gainford, nella Diocesi di Durham nel nord dell'Inghilterra, ma con questo "personatus" dovette accontentarsi di due terzi delle entrate[2][3].
È citato tra le fonti ispiratrici del Regiam Majestatem, il primo compendio del diritto scozzese.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Apparatus glossarum in Decretales Gregorii IX, riscritto come Summa super casibus decretorum
  • 8 Costituzioni di Papa Innocenzo IV.[4]
  • Summa super rubricis decretalium
    • Illustrazioni del manoscritto a Parigi circa 1250: Summa super titulis decretalium sul sito dell'Università svedese di Lund
    • nuova edizione: Gottofredo da Trani (Goffredus Tranensis): Summa super titulis decretalium. Ristampa dell'edizione - Lione 1519. Aalen: Scientia 1968

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

Note

  1. ^ Nel Regesta Honorii papae III viene già qualificato "magister", nel senso preciso di titolo di studio in diritto canonico.
  2. ^ Prima del 23 agosto 1228 - Codice diplomatico barese.
  3. ^ GOFFREDO DA TRANI. URL consultato il 29 ottobre 2011.
  4. ^ Suddivisione di un territorio guidato da un ecclesiastico titolare di prebende.

Citazioni

  1. ^ Berger, op. cit., vol I
  2. ^ Paravicini Bagliani, op. cit., pp.276
  3. ^ Auvray, op. cit., vol III
  4. ^ Kessler, op. cit., pp.214-235

Bibliografia

  • P. J. Kessler, Untersuchungen über die Novellen-Gesetzgebung Papst Innozenz' IV.,, Zeitschrift der Savigny-Stiftung für Rechtsgeschichte. Kanonistische Abteilung, 1942.
  • Agostino Paravicini -Bagliani, Cardinali di Curia e "familiae" cardinalizie dal 1227-1254, (Italia sacra, 18-19), Padova, Antenore, 1972, p. 420.
  • Elie Berger, Les registresd'Innocent IV, Biblioth. des écoles Frany. d' Attiene* et de Rome, Parigi, 1884.
  • Auvray, Les registres de Grégoire IX, Parigi, 1908, pp. 4 vol.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Cardella, Lorenzo. Memorie storiche de' cardinali della Santa Romana Chiesa. Roma: Stamperia Pagliarini, 1792, I, pt. 2, 272-273;
  • Chacón, Alfonso. Vitæ, et res gestæ Pontificvm Romanorum et S. R. E. Cardinalivm ab initio nascentis Ecclesiæ vsque ad Vrbanvm VIII. Pont. Max. 2 volumes. Romae: Typis Vaticanis, 1677, II, col. 123;
  • "Essai de liste générale des cardinaux. Les cardinaux du XIIIè siècle". Annuaire Pontifical Catholique 1929. Paris: Maison de la Bonne Presse, 1929, p. 120;
  • Eubel, Conradus and Gulik, Guglielmus van. Hierarchia Catholica Medii Aevi. Volumen I (1198-1431). Münich: Sumptibus et Typis Librariae Regensbergianae, 1913; ristampa, Padova: Il Messaggero di S. Antonio, 1960, pp. 7 e 48;
  • Kuttner, Stephen. "Der Kardinalat des Gottfried von Trani." Studia et documenta historiae, VI (1940), 124-131;
  • Paravicini Bagliani, Agostino. Cardinali di curia e "familiae" cardinalizie. Dal 1227 al 1254. 2 vols. pp. 420 Padova: Antenore, 1972. (Italia sacra, 18-19), I, 273-278.
  • Martin Bertram, Der Dekretalenapparat des Goffredus Tranensis, in: BullMedCanonLaw NS 1, 1971, p. 79
  • Martin Bertram: Goffredo da Trani. in: Mario Caravale (Hrsg.): Dizionario Biografico degli Italiani (DBI). vol. 57 (Giulini–Gonzaga), Istituto della Enciclopedia Italiana, Roma 2001
  • P.J. Kessler, Untersuchungen über die Novellen-Gesetzgebung Papst Innozenz' IV., I, in Zeitschrift der Savigny-Stiftung für Rechtsgeschichte. Kanonistische Abteilung, XXXI (1942), pp. 214–235;
  • Les registresd'Innocent IV, a cura di Elie Berger, I, Biblioth. des écoles Frany. d'Attiene* et de Rome, Paris 1884, n. 1309;
  • Les registres de Grégoire IX, a cura di L. Auvray, III, Paris 1908-10, n. 5250

Controllo di autorità VIAF: 42197232 LCCN: n95062655