Fusha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Il termine fusha (in arabo: فصحى, fuṣḥa), da pronunciare con la "s" aspra e con la "h" aspirata, è riferito alla lingua araba cosiddetta classica, che gli Arabi ritengono fosse specificamente parlata dai Quraysh, con cui è scritto ad esempio il Corano, i libri di tradizione giuridico-religiosa ( hadīth ) e tutte le opere che vengono definite come afferenti alle cosiddette "scienze religiose" (ʿulūm dīniyya).
Tra l'arabo scritto e il parlato esiste un vistoso fenomeno di diglossia - anzi (più correttamente) di pluriglossia - vista la molteplicità del parlato arabo delle numerose nazioni che costituiscono il mondo arabofono e arabografo, per il quale è giudicato inappropriato l'impiego del termine dialetto (ʿamma).