Funny Lady

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Funny Lady
Titolo originale Funny Lady
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1975
Durata 136 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.25:1 (Panavision)
Genere musicale
Regia Herbert Ross
Soggetto Arnold Schulman
Sceneggiatura Jay Presson Allen
Produttore Ray Stark
Fotografia James Wong Howe
Montaggio Marion Rothman, Maury Winetrobe
Musiche Fred Ebb, John Kander, Peter Matz
Costumi Ray Aghayan, Bob Mackie
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Funny Lady è un film musicale del 1975 diretto da Herbert Ross. È il seguito di Funny Girl.

Il film si ispira, in maniera molto romanzata, alla seconda parte della vita di Fanny Brice. Dopo il fallimento del matrimonio con Nick Arnstein, Fanny conosce il compositore e impresario Billy Rose, un uomo dal temperamento esuberante, che le propone dei brani musicali da interpretare. L'unione artistica ben presto si trasforma in amore. Funny Lady è la descrizione della loro tumultuosa storia e per la Streisand è l'occasione per interpretare nuovi motivi musicali.

Il produttore Ray Stark, genero della vera Fanny Brice, in occasione di Funny Girl aveva fatto firmare alla Streisand un contratto che prevedeva un secondo film, ma la cantante cercò di temporeggiare e la realizzazione di questa seconda pellicola fu intrapresa solo dopo una sua richiesta legale di risarcimento danni.

La Streisand non aveva tutti i torti: rispetto al primo episodio, questo risulta più noioso e discontinuo. Il produttore, vista una prima parte del girato, decise di sostituire il direttore della fotografia con il settantacinquenne James Wong Howe, mago delle ombre già dall'epoca del muto, che ristabilì le giuste atmosfere e riuscì con questo lavoro a terminare degnamente la sua carriera guadagnando la decima e ultima nomination all'Oscar.

Quanto al regista Herbert Ross, che aveva girato una quantità eccessiva di materiale, Stark dovette imporsi su di lui per riportare il film a una durata accettabile: nonostante la sua opposizione infatti, sul pavimento della sala di montaggio caddero intere scene girate dalla Streisand e mai montate, e buona parte della performance di Ben Vereen.

Il risultato, sia in termini commerciali che in termini artistici, fu mediocre: i critici accusarono la Streisand di imitare se stessa e James Caan di essere poco più che un elemento dello sfondo. Tra l'altro Caan fu una scelta di ripiego, in quanto l'attore scelto in un primo momento da Barbra Streisand come partner era Robert Blake. Blake, invitato da lei a casa per una semplice "lettura" del copione, si accorse che in realtà era stato invitato a sostenere un provino e, messo letteralmente sotto esame, preferì rifiutare la parte.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Nel film vengono eseguiti i seguenti brani musicali:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema