Esametilfosforammide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esametilfosforammide
Struttura dell'esametilfosforammide
Struttura 3D dell'esametilfosforammide
Nome IUPAC
esametilfosforammide
Nomi alternativi
esametilfosfammide
HMPA
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C6H18N3OP
Massa molecolare (u) 179,20
Aspetto liquido incolore
Numero CAS [680-31-9]
PubChem 12679
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 1,03
Solubilità in acqua miscibile con l'acqua
Temperatura di fusione 5-7 °C (278,15-280,15 K)
Temperatura di ebollizione 232 °C (505,15 K)
Indicazioni di sicurezza
Flash point 105 °C (378,15 K)
Simboli di rischio chimico
Tossico
Frasi R 45-46
Frasi S 53-45

L'esametilfosforammide, spesso indicata con HMPA (abbreviazione dell'inglese Hexamethylphosphoramide), è l'ammide dell'acido fosforico con formula [(CH3)2N]3PO. A temperatura ambiente si presenta come un liquido incolore. Viene impiegata come solvente polare aprotico e come additivo nella sintesi organica.

Struttura e reattività[modifica | modifica sorgente]

L'esametilfosforammide rappresenta l'ossido della fosfina terziaria altamente basica esametilfosfotriammide P(NMe2)3. Similmente ad altri ossidi di fosfina (per esempio l'ossido di trifenilfosfina), la molecola possiede un nucleo tetraedrico e un legame P-O altamente polarizzato, con una significativa carica negativa localizzata sull'atomo di ossigeno.

I composti che contengono un legame azoto-fosforo sono tipicamente degradati dall'acido cloridrico formando una ammina protonata e fosfato.

Applicazioni[modifica | modifica sorgente]

L'HMPA è utilizzata come solvente per polimeri, gas e composti organometallici. Migliora la selettività delle reazioni di litiazione scindendo gli oligomeri formati dalle basi di litio come il butillitio. Dato che l'esametilfosforammide solvata selettivamente i cationi, questo solvente è in grado di accelerare alcune reazioni SN2 difficoltose. L'atomo basico di ossigeno nell'HMPA coordina fortemente il catione Li+.[1] Un complesso del perossido di molibdeno con l'esametilfosforammide viene utilizzato come ossidante nella sintesi organica.

Reagenti alternativi[modifica | modifica sorgente]

Il dimetilsolfossido può essere spesso utilizzato come solvente in sostituzione dell'HMPA. Sono entrambi forti accettori di legame idrogeno, e i loro atomi di ossigeno legano i cationi metallici. Altre alternative all'HMPA includono le tetraalchiluree[2] e le alchiluree cicliche come DMPU.[3]

Tossicità[modifica | modifica sorgente]

L'esametilfosforammide è tossica ed è stata dimostrata in grado di indurre il cancro nasale nei ratti.[1] L'HMPA può essere degradata a composti meno tossici per azione dell'acido cloridrico.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Dykstra, R. R. "Hexamethylphosphoric Triamide" Encyclopedia of Reagents for Organic Synthesis, 2001 John Wiley & Sons. DOI: 10.1002/047084289X.rh020
  2. ^ Beck, A. K.; Seebach, D. "N,N'-Dimethylpropyleneurea" in Encyclopedia of Reagents for Organic Synthesis, 2001 John Wiley & Sons, New York. DOI: 10.1002/047084289X.rd366
  3. ^ Triptikumar Mukhopadhyay, Dieter Seebach, Substitution of HMPT by the cyclic urea DMPU as a cosolvent for highly reactive nucleophiles and bases in Helvetica Chimica Acta, vol. 65, nº 1, 1982, pp. 385–391, DOI:10.1002/hlca.19820650141.
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia