Episodi di Heroes (terza stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Heroes.

Zachary Quinto (Sylar) alla festa di Los Angeles

La terza stagione di Heroes è stata trasmessa negli USA dalla NBC dal 22 settembre 2008 al 27 aprile 2009 ed è composta da 25 episodi, suddivisi in 2 volumi: i primi 13 episodi compongono il terzo volume della serie, intitolato Criminali (Villains nella versione originale); gli ultimi 12 episodi compongono il IV volume della serie, intitolato Fuggitivi (in origine Fugitives)

Per promuovere la terza stagione, la NBC ha organizzato un evento speciale a Los Angeles esattamente un'ora prima della messa in onda del primo episodio. Nello speciale conto alla rovescia di un'ora erano presenti tutti i principali personaggi della serie, sono state mostrate immagini in anteprima della terza stagione ed è stato fatto un riassunto delle precedenti stagioni.

In Italia, la terza stagione è stata trasmessa in prima visione assoluta dal 1º maggio 2009 al 21 agosto 2009, ogni venerdì alle ore 21:00, su Steel, canale pay della piattaforma Mediaset Premium.

La versione DVD è uscita negli USA il 1º settembre 2009 e in Europa il 12 ottobre 2009. In Italia è uscito il 17 novembre 2010.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 The Second Coming Il secondo avvento 22 settembre 2008 1º maggio 2009
2 The Butterfly Effect L'effetto farfalla 22 settembre 2008 8 maggio 2009
3 One of Us, One of Them Uno di noi, uno di loro 29 settembre 2008 15 maggio 2009
4 I Am Become Death Io sono diventato la morte 6 ottobre 2008 22 maggio 2009
5 Angels and Monsters Angeli e mostri 13 ottobre 2008 29 maggio 2009
6 Dying of the Light Luce morente 20 ottobre 2008 5 giugno 2009
7 Eris Quod sum Sarai ciò che sono 27 ottobre 2008 12 giugno 2009
8 Villains Criminali 10 novembre 2008 19 giugno 2009
9 It's Coming Sta arrivando 17 novembre 2008 26 giugno 2009
10 The Eclipse - Part 1 L'eclissi - Parte 1 24 novembre 2008 3 luglio 2009
11 The Eclipse - Part 2 L'eclissi - Parte 2 1º dicembre 2008 10 luglio 2009
12 Our Father Nostro padre 8 dicembre 2008 10 luglio 2009
13 Dual Dualità 15 dicembre 2008 17 luglio 2009
14 A Clear and Present Danger Fuggitivi 2 febbraio 2009 17 luglio 2009
15 Trust and Blood Fiducia e sangue 9 febbraio 2009 24 luglio 2009
16 Building 26 Edificio 26 16 febbraio 2009 24 luglio 2009
17 Cold Wars Guerre fredde 23 febbraio 2009 31 luglio 2009
18 Exposed Smascherato 2 marzo 2009 31 luglio 2009
19 Shades of Gray Vite incrociate 9 marzo 2009 7 agosto 2009
20 Cold Snap Tormenta 23 marzo 2009 7 agosto 2009
21 Into Asylum Nel rifugio 30 marzo 2009 14 agosto 2009
22 Turn and Face the Strange A viso aperto 6 aprile 2009 14 agosto 2009
23 1961 1961 13 aprile 2009 21 agosto 2009
24 I am Sylar Sono Sylar 20 aprile 2009 21 agosto 2009
25 An Invisible Thread Il filo invisibile 27 aprile 2009 21 agosto 2009

Il secondo avvento[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: The Second Coming
  • Diretto da: Allan Arkush
  • Scritto da: Tim Kring

Trama[modifica | modifica sorgente]

L'episodio inizia con Claire Bennet e Peter Petrelli quattro anni avanti nel futuro. Claire, senza motivo apparente, vuole sparare a Peter, dicendogli che ormai non ha più importanza chi sia lei, perché lei è "speciale". Quando il colpo esplode, Peter blocca il tempo, schiva il proiettile, ruba l'arma e torna quattro anni indietro nel passato. Qui scopre di essere l'uomo che alla fine della seconda serie sparò a suo fratello Nathan. Peter del presente insegue il se stesso del futuro, ma quest'ultimo lo imprigiona nel corpo di Jesse Murphy, un detenuto dalla Compagnia nel famoso Livello 5. Il Peter del futuro, fingendosi il se stesso del passato, torna a recuperare la pistola nascosta dopo l'attentato, ma viene scoperto da Matt Parkman. Per questo Peter è costretto a teletrasportarlo (senza avere la necessità di farlo a sua volta) in un deserto, che si scoprirà successivamente essere in Africa. Peter quindi va a verificare le condizioni di Nathan, che si rianima all'improvviso nonostante sia stato dichiarato morto. Decide però di risparmiarlo, accorgendosi che l'esperienza della morte ha generato in suo fratello un'istintiva fede in Dio, ma soprattutto perché Nathan non ha più intenzione di rivelare la verità al mondo dato che crede che questo ostacolerebbe la sua missione "divina".

Hiro Nakamura si trova nel suo ufficio con Ando Masahashi quando gli viene recapitato dall'avvocato di famiglia un DVD, che il padre aveva registrato dando disposizione di consegnarlo solo dopo la sua morte; nel disco Kaito Nakamura affida al figlio il compito di controllare la sua cassaforte e gli raccomanda di non aprirla mai. La curiosità prende il sopravvento su Hiro, che l'apre e al suo interno trova un altro messaggio del padre. Kaito aveva previsto la curiosità del figlio e aveva già registrato il suo rimprovero per aver aperto la cassaforte, che contiene la metà di una formula che non deve assolutamente cadere nelle mani sbagliate. Mentre Hiro e Ando soppesano la gravità del loro compito, irrompe una ragazza dotata di supervelocità (Daphne Millbrook) che trafuga la formula; Hiro blocca il tempo per raggiungerla, ma questa reagisce e lo stordisce scappando via. Sembra che il potere di Hiro non sia in grado di bloccare la ragazza completamente. Hiro va quindi avanti nel tempo per vedere cosa potrebbe accadere dopo aver perso la formula, ma trova una città nel caos, vede Ando uccidere la sua versione futura con una scarica di fulmini rossi emessi dal palmo delle mani.

Intanto Claire, appreso dell'attentato al padre biologico, chiama Peter (ma non sa si tratti del Peter del futuro) che le intima di non muoversi di casa. Poco dopo irrompe Sylar per rubarle i poteri, che riesce quindi ad acquisire così il potere di rigenerazione spontanea. Oltre a questo, Sylar ruba tutti i rapporti riguardanti i detenuti speciali tenuti prigionieri dall'Impresa nel Settore 5, con l'ovvia intenzione di prendere tutti i loro poteri, dato che non è ancora riuscito a recuperare completamente i suoi. Nemmeno l'asportazione della calotta cranica uccide Claire, che chiede a Sylar perché le abbia risparmiato la vita. Le risponde: «Ti compatisco. È terribile conoscere sé stessi così poco. Il tuo cervello non è come gli altri, tu stessa non sei come gli altri, sei diversa, sei speciale: anche volendo non ti potrei uccidere. Tu non puoi morire, e ora nemmeno io, credo». In seguito all'attacco di Sylar, Noah manda Meredith Gordon, la madre biologica di Claire, a casa per proteggere la sua famiglia.

Il professor Mohinder Suresh studia il potere di Maya Herrera e riesce a capire, dall'adrenalina di quest'ultima, come sviluppare i poteri in tutte le persone. Maya lo supplica di disfarsi del siero ottenuto per paura che altre persone possano avere poteri terribili come il suo e quello di Sylar, ma, dopo qualche dubbio, Mohinder decide di iniettarselo e acquista così quella che pare essere superforza.

L'effetto farfalla[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: The Butterfly Effect
  • Diretto da: Greg Beeman
  • Scritto da: Tim Kring

Trama[modifica | modifica sorgente]

Angela Petrelli ha un sogno premonitore in cui vede Hiro Nakamura, Peter, Matt Parkman, Claire e Noah Bennet assassinati dal "villain" Benjamin Knox a cui si uniscono la gemella di Niki Tracy Strauss, Maury Parkman (il padre di Matt) e Adam. Risvegliatasi, parla del sogno al Peter del futuro, intimandolo di andarsene dato che ha già causato troppi cambiamenti nel flusso temporale con la sua presenza. Infatti è a causa sua se Sylar ha acquisito il potere della rigenerazione spontanea da Claire, avendole chiesto di rimanere a casa. Peter raggiunge Nathan per metterlo al corrente dell'imminente futuro e di aver provato ad ucciderlo per evitare che rivelasse la presenza degli heroes al mondo intero. Dato che ormai il futuro è già stato modificato, Peter non ha più bisogno di eliminare il fratello, quindi lo lascia augurandogli il meglio.

Claire si accorge che, dopo che Sylar le ha scoperchiato il cranio per rubarle i poteri, non è più in grado di percepire il dolore. Prova quindi a fare un nuovo test, gettandosi sotto un treno, ma viene fermata da Peter del futuro. Claire gli spiega cos'è successo e gli chiede aiuto per controllare il proprio potere per non essere più una vittima. Peter rifiuta per paura di modificare ulteriormente gli eventi, ma a Claire non dice nulla. Mohinder intanto incomincia a subire una metamorfosi: oltre ad aver acquisito dei superpoteri, la sua indole pare diversa. Sovraeccitato, possiede Maya sul tavolo del laboratorio. Ma qualcosa di oscuro sta capitando al suo corpo e alla sua psiche.

Tracy Strauss, viene contattata da un giornalista che vuole scavare nel suo passato di stripper (Niki Sanders). Il compito di Tracy è quello di raggiungere Nathan per offirgli l'incarico di Senatore, ma al suo arrivo si stupisce del fatto che quest'ultimo creda di conoscerla e la chiami Niki. Intanto Nathan parla con Daniel Linderman. Al ritorno Tracy ritrova il giornalista che le mostra il video di Niki e Nathan a Las Vegas, e quando questa lo afferra per un braccio l'uomo viene trasformato in ghiaccio che cadendo a terra si distrugge in milioni di pezzi. Hiro ha assunto un detective per trovare Daphne Millbrook, la ragazza che gli ha rubato la formula. Scopre che si trova a Parigi e la raggiunge. Sylar uccide Bob e va all'assalto del Settore 5 dell'Impresa. Elle Bishop decide di liberare Noah per aiutarla a dargli la caccia, Sylar, però arriva subito dopo e prova ad aprirle il cranio. Il dolore e la paura fanno sì che Elle rilasci una tempesta di fulmini che mandano knock out Sylar, ma che disattiva anche il sistema di sicurezza delle celle. Al suo risveglio Elle vede Noah che sposta Sylar ancora svenuto e i detenuti che fuggono: tra loro un ragazzo (Jesse Murphy) continua a ripetere «Elle, sono io, Peter!».

Il posto di Bob alla direzione dell'Impresa viene preso da Angela. Noah torna a casa da Claire. Matt scopre di trovarsi in Africa quando viene salvato da un misterioso uomo di colore (Usutu). L'uomo può vedere il futuro e conosce Parkman. Peter del futuro trova tutto diverso tornando all'Impresa e scopre che Jesse (il ragazzo che dice di essere Peter) è scappato, e si trova con gli altri fuggitivi che intanto stanno seminando terrore lungo le strade con i loro poteri. La puntata si conclude con Nathan Petrelli che gioca a scacchi con Linderman, il quale gli rivela che solo lui è in grado di vederlo. La scena passa subito ad Angela Petrelli che rivela a Sylar di essere sua madre.

  • Curiosità: L'espressione «The Butterfly Effect» (in italiano L'effetto farfalla) deriva da un racconto dello scrittore Ray Bradbury dal titolo Rumore di Tuono, pubblicato nel 1952. Nel racconto si immagina che nel futuro, grazie ad una macchina del tempo, vengano organizzati dei safari temporali per turisti. È inoltre il titolo di un film con protagonista Ashton Kutcher, che era capace di viaggiare nel tempo e modificare gli eventi.

Il giornalista è interpretato da William Katt, famoso in Italia per la serie cult Ralph Supermaxieroe.

Uno di noi, uno di loro[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: One of Us, One of Them
  • Diretto da: Sergio Mimica-Gezzan
  • Scritto da: Joe Pokaski

Trama[modifica | modifica sorgente]

Angela Petrelli svela a Sylar di essere sua madre e di averlo dato in adozione. Decide di farlo entrare nell'Impresa come spalla di Noah Bennet, il quale inizialmente lo rifiuta. Intanto, il Peter Petrelli del presente è ancora intrappolato nel corpo di Jesse e si trova costretto ad assecondare i crimini dei suoi compagni, che ora vogliono rapinare una banca per attirare gli uomini dell'Impresa e avere così la loro vendetta. Durante lo scontro con Noah e Sylar, fa la sua comparsa il Peter del futuro che riesce a liberare il Peter del presente dal corpo di Jesse. Sylar non resiste alla possibilità di assorbire nuovi poteri, e quindi uccide Jesse permettendo a Knox di fuggire.

La madre biologica e la madre adottiva di Claire iniziano a scontrarsi più volte a causa delle idee diverse sull'educazione della ragazza, e la decisione della ragazza di lasciare gli studi per allenarsi, rafforzandosi e diventare così un'eroina, complica ulteriormente le cose. Meredith prova a farla ragionare sui motivi che la stanno spingendo a questa scelta cercando di farle capire che non è ora il suo momento, ma Claire, dopo false rassicurazioni, fugge di casa portando con sé i fascicoli del padre contenenti le informazioni sui criminali. Hiro e Ando, sempre all'inseguimento di Daphne, arrivano a Berlino, dove si scontrano con l'Haitiano che ha appena ricevuto la seconda metà della formula, permettendo involontariamente alla stessa Daphne di rubarla. Tracy Strauss si reca a New Orleans per incontrare Niki Sanders, ma quando arriva scopre che è morta e incontra Micah che le rivela di poter parlare con le macchine; insieme scoprono che Tracy e Niki sono nate nello stesso ospedale in California lo stesso giorno e con lo stesso dottore: il Dr. Zimmerman. Tracy allora si reca da Zimmerman, che la scambia per una certa "Barbara". Zimmerman rivela a Tracy di averla creata e le fa intuire che esiste un'altra donna con le sembianze sue e di Niki, poiché le rivela di essere una di tre gemelle.

Intanto Parkman, ancora in Africa, convince l'uomo che lo ha trovato ad aiutarlo a vedere il futuro. Noah e Sylar tornano all'Impresa; qui Noah incontra l'Haitiano e gli rivela che una volta scoperto il punto debole di Sylar lo avrebbe ucciso.

Io sono diventato la morte[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: I Am Become Death
  • Diretto da: Adam Kane
  • Scritto da: Aron Eli Coleite

Trama[modifica | modifica sorgente]

Mohinder inizia ad avere un rash diffuso su tutta la schiena e improvvisi attacchi di rabbia. Infatti, interviene in una lite familiare di due suoi vicini, pestando l'uomo visibilmente "su di giri". Il dottor Zimmermann rivela a Tracy che lei è frutto di un parto trigemellare (con Niki e una certa Barbara). Tracy e le sue sorelle sono state cavie per esperimenti genetici da parte dell'Impresa. Tracy visibilmente scossa cerca un nome su cui riversare la sua ira. Di fronte all'indisponibilità del dottore finisce per congelarlo, anche se riesce a fermarsi prima di ucciderlo, inorridita dalle sue abilità. Peter del presente viene trasportato dal se stesso futuro 4 anni avanti. Qui tutti hanno i super-poteri grazie alla formula rubata nelle puntate precedenti. Peter del futuro è un "terrorista" braccato dalla nipote Claire, Knox, e Daphne. Rivela quindi al Peter presente che non tutti gli heroes hanno acquisito le loro capacità in maniera innata, ma alcuni sono stati modificati geneticamente e che deve fermare l'uso della formula per impedire che le abilità si diffondano a tutto il genere umano. Arriva Claire che questa volta riesce ad uccidere Peter del futuro, mentre quello del passato scappa con l'ultimo indizio dato da sé stesso del futuro: "Trova Sylar e assorbi il suo potere".

Nel presente, Hiro e Ando sono rinchiusi in una cella dell'Impresa e continuano a litigare a causa di ciò che Hiro ha visto nel futuro. Nathan lasciato solo con la sua carica di Senatore per l'assenza di Tracy deve fare i conti con Lindermann che cerca di manipolarlo con la prospettiva di diventare Presidente. Mohinder riceve al suo laboratorio la visita di Maya, che però se ne va poco dopo visto che Mohinder diventa molto aggressivo e la maltratta. Egli ormai ha capito che la formula lo sta trasformando e comincia ad avere paura. La scena resta nel laboratorio, ma si sposta nel futuro dove Peter del presente arriva in cerca di Mohinder. A causa della formula errata che ha usato, però, egli non ha più sembianze umane ma mostruose. Peter leggendogli la mente, scopre che Sylar si trova in Costa Verde a casa dei Bennet e si teletrasporta là. Qui scopre che Sylar non è più un mostro, ma un amorevole padre che accudisce il figlio (che stranamente si chiama Noah), e che gli rivela di essere suo fratello. Visto lo smarrimento di Peter, lo porta in disparte, ma gli nega il suo potere, poiché esso si accompagna alla Fame che trasformerebbe Peter in un assassino com’è successo a Sylar. Peter sostiene che è l'unico modo per salvare il mondo e invita Sylar a verificarlo dipingendo il futuro di suo pugno con l'abilità presa da Isaac. Scopriamo quindi che in questo tempo, Matt e Daphne sono sposati, hanno avuto un figlio e adottato Molly. Stanno discutendo perché Daphne vuole usare Molly per rintracciare Peter, ma Matt è contrario. Alla fine però deve acconsentire e così Claire e la sua squadra scoprono dove si trova. Intanto Sylar, guardando il dipinto capisce che Peter aveva ragione e lo aiuta ad acquisire il suo potere. Irrompono però Claire, Knox e Daphne in cerca di Peter. Inizia così un confronto a base di supervelocità tra Daphne e Peter e un altro tra Sylar e Knox. Nella lotta perde la vita Noah, il figlio di Gabriel. Questi infuriato, usando il potere nucleare di Ted Sprague, esplode cancellando Costa Verde dalla faccia della terra.

Nel presente, cercando di scappare, Hiro e Ando si riappacificano ma, quando ce l'avevano quasi fatta arriva l'Haitiano a prelevarli. Tracy è sconvolta per aver ucciso il giornalista e cerca di costituirsi telefonando alla polizia, ma alla fine non ci riesce. Mohinder, sempre più spaventato a causa degli scarsi risultati nell'invertire gli effetti della formula, riceve la visita del vicino che ha picchiato ad inizio episodio e, preso da un raptus, lo trascina dentro il laboratorio con intenzioni poco chiare. Nel frattempo Tracy ha deciso di farla finita: rassegna le sue dimissioni a Nathan e subito dopo si butta da un ponte, ma Nathan incoraggiato da Linderman la salva e la porta a casa sua. Qui lei gli rivela il suo potere di criocinesi e alla fine i due si baciano. La scena ritorna al futuro dove Nathan sposato con Tracy è divenuto Presidente degli Stati Uniti e commenta i fatti avvenuti a Costa Verde. Intanto Peter del presente è tenuto prigioniero nella stessa stanza dove giace il cadavere di quello del futuro e sta cercando di scappare, ma a causa della presenza dell'Haitiano non può usare i suoi poteri. Claire inizia a torturare Peter per vendicare i 200000 morti di Costa Verde, quando arriva Nathan che la ferma e chiede di restar solo con suo fratello. Nathan dice a Peter di essere al corrente di tutto, di volerlo aiutare e lo libera. Ma Peter non si fida, così Nathan gli chiede di leggergli la mente per verificare che non sta mentendo. Peter però, preso dalla Fame, aggredisce Nathan e quasi lo uccide cercando di aprirgli il cranio come fa Sylar. Quando si rende conto di cosa sta facendo si ferma e si teletrasporta al Livello 5, nel tempo presente, nella cella di Sylar. Si scaglia contro di lui gli rivela di avere la sua stessa abilità e Sylar ironicamente gli fa notare che adesso loro due sono mostri, uguali in tutto e per tutto. Intanto Parkman è in stato di "trance" e vede il se stesso del futuro insieme a Molly che apprendono dell'incidente a Costa Verde. Arriva quindi Dahpne che però è rimasta gravemente ferita e muore tra le braccia di Parkman. Risvegliatosi dal trance Matt vuole trovare Daphne, ma viene fermato da Usutu che gli dice che per poterla salvare deve trovare il suo animale guida. Parkman nota così la tartaruga del secondo episodio e si mette a seguirla. Hiro, con Ando, è a colloquio con Angela Petrelli. Quest'ultima lo rimprovera reputandolo un disastro perché ha perso entrambe le metà della formula, ma aggiunge che lui è l'unico che ha la chiave per salvare il mondo. La puntata si conclude con Hiro che afferma che se avesse saputo di possedere una chiave non l'avrebbe seppellita così a fondo, mentre nel frattempo lui e Ando riportano alla luce una bara. quella di Adam.

Angeli e mostri[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Angels and Monsters
  • Diretto da: Anthony Hemingway
  • Scritto da: Adam Armus e Kay Forster

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nathan e Tracy sono a letto e Nathan ripensa a tutti i recenti cambiamenti nella sua vita. Mentre Tracy dorme, si alza e trova Linderman nella sua cucina. Nathan è ormai convinto che Linderman sia un'allucinazione ma questi sostiene di essere stato inviato da un potere più alto ad avvertire Nathan che Tracy era in pericolo. Tracy esce e chiede con chi sta parlando Nathan. Lui le risponde che stava pensando ad alta voce. Mohinder avvicina un pusher nel parco e gli chiede qualcosa per rilassarsi. Il pusher sembra riluttante ad aiutarlo. Mohinder allora lo afferra con violenza e dice che non ha bisogno delle sue droghe, ma di lui. Intanto Claire si arma di un taser. Nella cella di Sylar, Peter gli spezza il collo in preda a una rabbia furiosa. Poi si volta verso Angela ed esige di conoscere tutti i segreti che nasconde. Anzi, decide di estrarglieli dalla testa lui stesso. Angela urla mentre Peter le apre la fronte, ma Sylar si riprende appena in tempo e stordisce Peter. Mentre Angela si occupa del figlio svenuto, HRG convoca il suo nuovo partner: hanno un nuovo obiettivo. Sandra si rende conto che Claire non è affatto a un raduno delle cheerleader. Lei e Meredith arrivano alla conclusione che la ragazza sia andata a caccia degli evasi del Livello 5. Meredith nota che Claire è indistruttibile, ma Sandra le mostra il file di Stephen Canfield, che può generare buchi neri che risucchiano le persone facendole sparire per sempre. Vedendo il file di un certo Eric Doyle nel mucchio, Meredith si spaventa al punto che decide di cercare Claire.

Stephen Canfield passeggia su e giù per una casa vuota, parlando al telefono con la sorella che rifiuta di dirgli dove sia la sua famiglia. Arrabbiato, genera un piccolo vortice che risucchia una manciata di oggetti. Claire lo coglie di sorpresa e spara con il suo taser. Al cimitero di Aoyama in Giappone, Hiro cerca di contrattare con un impetuoso Adam, il quale pensa che Angela sia responsabile del furto della formula. Hiro prova a spiegare che hanno bisogno del suo aiuto. Adam rifiuta di ascoltare e Hiro riporta indietro il tempo per rimetterlo nella sua bara. Finalmente Adam si convince a collaborare e afferma di avere un piano. Linderman incontra Daphne alla Pinehearst Company e la persuade a reclutare un nuovo gruppo di individui speciali, per costruire un mondo in cui le persone come Daphne siano rispettate. Tra i suoi obiettivi ci sono Knox e Mohinder. Canfield si rialza. Quando Claire annuncia la sua intenzione di riportarlo al Livello 5, lui insiste che non è un mostro; ha ucciso una persona accidentalmente e l'Impresa lo ha rinchiuso senza possibilità di appello. Ora vuole solo ritrovare la sua famiglia. Claire è indifferente. Canfield si altera e le dice che deve ascoltare, quindi genera un vortice che risucchia via il suo taser. Mohinder porta il pusher nel suo laboratorio ma è costretto a nascondere il suo corpo quando Maya ritorna. La ragazza gli mostra un volantino che annuncia la scomparsa del suo violento vicino di casa. Mohinder cerca di distrarla con delle avances, ma Maya nota una scia di sangue sul pavimento e con una scusa scappa via. Nel frattempo il vicino, Mark, è incosciente, avvolto in un bizzarro bozzolo sul muro, nel retro del laboratorio.

Claire si turba ascoltando il racconto di Canfield, incarcerato senza processo né possibilità di dire addio alla sua famiglia, per colpa di un fatale incidente. Si rende conto che non è un mostro, ma un uomo che, come lei, vorrebbe solo una vita normale. Benché sia disarmata, lui la lascia andare. Claire allora offre il suo aiuto, dandogli l'ultimo recapito della sua famiglia conosciuto dall'Impresa. Nathan chiede a Tracy perché volesse suicidarsi. Alla fine la donna ammette di avere ucciso un giornalista. Vorrebbe costituirsi, ma Nathan l'avverte che non le crederanno. Afferma che l'attentato subìto quando stava per rendere pubblica la sua abilità è stata una seconda chance che Dio gli ha dato, così come ha dato i poteri a lui e a Tracy per fare del bene. Scettica, Tracy ribatte che lei ha ottenuto il suo potere dal Dott. Zimmerman in California. Canfield rintraccia la moglie e le dà un appuntamento al Griffith Park. Noah entra con la pistola spianata. Canfield immediatamente prende Claire in ostaggio, deluso dalla scoperta che HRG è suo padre e sospettando una trappola. Claire, scioccata dall'entrata di Sylar, protesta la sua innocenza. Canfield le dice di aggrapparsi a qualcosa, genera un vortice e scappa. Claire si salva solo grazie all'intervento di Sylar. Quest’ultimo tenta di scusarsi con Claire per averla aggredita, ma Noah gli impedisce di rivolgersi a sua figlia. Claire insiste che Canfield non è un pericolo ma solo un uomo che ha fatto un errore. Noah promette di ascoltarlo e Claire accetta di dire al padre dove trovarlo.

Adam porta Hiro e Ando in un losco bar in cui le persone con abilità speciali vengono in cerca di lavoro. Spera così di scoprire chi ha ingaggiato Daphne. Il barista, Milosh, è furioso con Adam perché ha avuto una relazione con sua moglie. Si getta su Adam col pugno teso ma invece colpisce Hiro. Mentre Ando cerca di far rinvenire l'amico, Adam se la dà a gambe. Nathan e Tracy fanno visita ad Angela, che tiene Peter in stato di coma indotto a causa del suo nuovo, pericoloso potere. Alle domande di Tracy su Zimmerman Angela cerca di opporre la segretezza delle ricerche, ma quando Tracy minaccia di rivelare la sua abilità a tutti, spiega che Zimmerman ha aiutato l'Impresa nella creazione di abilità “sintetiche”, tra cui anche il potere di Nathan. Suo padre Arthur Petrell infatti era deluso che il figlio non avesse ereditato il suo DNA “speciale”. Maya torna nel laboratorio in assenza di Mohinder e trova Mark nel suo bozzolo. Prova a liberarlo ma deve nascondersi quando Mohinder rientra. Lo scienziato nota una sedia fuori posto. Maya si fa prendere dal panico, il liquido nero le invade gli occhi e contagia Mohinder e Mark. Mohinder la convince a fermarsi prima che li uccida. “Che cosa hai fatto? Sei un mostro” lo accusa Maya. Hiro e Ando provano a trovare Adam senza successo. Mentre scendono lungo un vicolo, Adam striscia fuori da un bidone della spazzatura ma Knox lo colpisce e lo porta via con un furgone. Al telefono, chiede al suo interlocutore cosa fare con Hiro e Ando. Nathan e Tracy sono sconvolti dalla scoperta di essere stati “cavie da laboratorio”. Angela spiega che è per questo che la formula è stata divisa e nascosta – per non ripetere gli errori del passato. Ora la formula è stata rubata da qualcuno che vuole ricominciare gli esperimenti. Angela chiede l'aiuto di Nathan e Tracy, ma i due l'abbandonano indignati. Nathan suggerisce di consultare Mohinder Suresh. Tracy è diffidente, ma Nathan la rassicura: Suresh è una persona gentile e affidabile.

Intanto al laboratorio, Mohinder ha intrappolato anche Maya in un bozzolo. Claire va al Griffith Park e trova Canfield in lacrime; la sua famiglia ha paura di lui e non si è fatta vedere. Contrariamente ai patti, HRG punta una pistola alla testa di Canfield e gli offre la libertà se ucciderà Sylar. Claire è furiosa con il padre per il tradimento. Il fuggiasco infine rifiuta di diventare un mostro quindi genera un vortice e vi si getta dentro. Hiro e Ando sono al bar, depressi per il fiasco della missione. Proprio quando Ando dice che non può andare peggio, entrano Daphne e Knox. Vogliono offrire a Hiro un lavoro. Fiutando l'occasione per recuperare la formula, Hiro si finge un duro e accetta, ma Daphne non è convinta e gli dice che se è un duro deve dimostrarlo. Knox prende una spada dalla parete, la tira a Hiro e gli ordina di uccidere Ando. Hiro prende la spada, chiede scusa ad Ando e lo trafigge. Noah riporta Claire a casa, e cerca di persuaderla che ha agito per il meglio provando a liberarsi di Sylar. Sylar si insinua nella conversazione, affermando che Claire adesso sa davvero di che pasta è fatto suo padre, un traditore che l'ha usata e ha usato Canfield e che non considera gli individui speciali come esseri umani. Claire tace. Sandra accoglie Claire a braccia aperte, pensando che Meredith l'abbia trovata. Ma Meredith è prigioniera di Doyle, un inquietante criminale che può costringere chiunque a fare ciò che vuole comandandone i movimenti come un burattinaio. Angela è assopita nel suo ufficio. In sogno trova prima Tracy, poi Nathan, e infine Peter brutalmente assassinati. Una mano insanguinata le si posa sulla spalla. “Non può essere!” esclama Angela riconoscendo la persona di fronte a lei. L'uomo afferma che vedere il futuro non le servirà a niente perché non potrà muoversi…e al suo risveglio, Angela è paralizzata. Daphne incontra Linderman alla Pinehearst, ma non è contenta del successo della sua missione. Non vuole essere complice di omicidio, dice. Linderman ribatte che i sacrifici sono necessari e la manda a reclutare Matt. Daphne si rende conto che Linderman è incorporeo. Ciò che non può sapere è che Maury Parkman è nascosto lì vicino. Maury entra in una stanza con un enorme letto al centro, su cu giace un uomo intubato. Maury conversa telepaticamente col paziente, comunicando il successo del loro piano. Maury è responsabile delle apparizioni di Linderman a Nathan, Daphne sta reclutando un esercito e Adam sta per raggiungerli. Qualcosa sembra turbare l'uomo nel letto. Maury ribatte quasi spaventato: “Tutto sarà fatto come vuole, signor Petrelli”.

Luce morente[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Dying of the Light
  • Diretto da: Daniel Attias
  • Scritto da: Chuck Kim e Christopher Zatta

Trama[modifica | modifica sorgente]

Al bar “The Angry Skunk”, Knox e Daphne vogliono reclutare Hiro. Knox prende una spada dalla parete e dice a Hiro di uccidere Ando, che è inutile perché non ha poteri. Hiro acconsente ma stavolta vediamo cosa è accaduto davvero. Hiro ferma il tempo e usa il suo potere per teleportarsi in un negozio di magia giapponese. Là prende parecchi sacchetti di sangue finto e una spada con lama retrattile. Hiro torna indietro di due ore e avverte Ando di ciò che sta per fare, infilandogli i sacchetti di sangue sotto la camicia. Poi torna al presente e “pugnala” Ando con la finta spada. Convinto, Knox gli dice che è assunto e se ne va. Daphne invece è contrariata, poiché era persuasa che Hiro fosse una brava persona. Hiro chiede di incontrare il suo nuovo datore di lavoro, ma Daphne lo informa che deve andare in Africa per catturare un veggente, Usutu, e portarlo alla Pinehearst. Quando Daphne se ne è andata, Ando si rialza e i due si teleportano in Africa. Claire informa sua madre Sandra che sta andando a salvare Meredith dalle grinfie di Eric Doyle. Sandra approva, e insiste per andare con lei. Eric Doyle è al suo teatro della marionette, e Meredith è sotto il suo controllo. L'uomo promette che la costringerà ad amarla, e per dimostrare il potere che ha su di lei, la costringe a rompere un bicchiere e ferirsi la gola. Knox accompagna Adam alla Pinehearst nella stanza di Arthur Petrelli. Adam è sorpreso di vedere Arthur ancora vivo. La vista di Arthur terrorizza Adam, che cerca di scappare ma è bloccato da Knox, il quale lo costringe a mettere la mano in quella di Arthur. Adam grida mentre comincia a invecchiare rapidamente, fino a ridursi ad un mucchio di polvere. A quel punto, Arthur si tira su soddisfatto, perfettamente guarito e senza più bisogno della respirazione artificiale.

Daphne va all'aeroporto per completare la sua missione di trovare Matt Parkman, ma è assalita da ripensamenti. Linderman compare dietro lei e allude a “quello che la società fa per Daphne” e minacciando velatamente di non continuare a farlo. Daphne acconsente riluttante e Linderman le indica Matt che arriva con la sua tartaruga in una gabbia. Linderman sparisce e Daphne si avvicina a Matt. È ignara che Maury Parkman è là vicino, e stava proiettando l'immagine di Linderman nella sua testa. Matt a sua volta riconosce Daphne e la soprende chiamandola per nome. Nathan e Tracy arrivano all'appartamento di Mohinder e gli spiegano la vicenda di Tracy, che lo scienziato dapprima scambia per Niki. Mohinder è affascinato dalla storia e dal potere di Tracy e acconsente a esaminare lei e Nathan. Intanto all'aeroporto, Daphne spiega a Matt che la Pinehearst vuole aiutarlo ma Parkman nota subito che lei stessa non sembra convinta di ciò che sta dicendo. Daphne chiede come ma conosce il suo nome e lui spiega che ha avuto una visione profetica del suo futuro in Africa, in cui loro due sono sposati ed hanno una bambina. Daphne appare nervosa e fa per andarsene ma il nome della loro futura bimba, Daniella, la fa restare di stucco. Daniella è la nonna di Daphne. La ragazza chiede a Matt di rimanere all'aeroporto e promette che tornerà a parlargli. Mohinder somministra delle iniezioni a Tracy e Nathan, a suo dire per studiarne il DNA. Lentamente, Tracy e Nathan perdono le forze. I due perdono conoscenza poco dopo aver capto che si tratta di una trappola. Con la sua supervelocità, Daphne penetra facilmente al Livello 5 e nella cella di Sylar. Questi non si fa reclutare alla Pinehearst, affermando di non voler più essere un assassino. Daphne ribatte che l'Impresa sta cercando di trasformarlo in qualcuno che lui non è, mentre i suoi capi comprendono e rispettano la vera natura di Sylar. Poi esce portando via Flint. Sylar corre alla cella di Peter e lo libera dai legacci e dalle droghe che le tengono immobile. Peter si riprende, ma resta ostile a Sylar e vuole sapere da lui come controllare la sua “fame”.

Ando e Hiro compaiono fuori dalla capanna di Usutu in Africa. Hiro sostiene che non vuole rapire il veggente ma “prenderlo in prestito” in moda da poter convincere il boss di Daphne che è sincero. Entra nella capanna e scopre che un dipinto in cui Usutu lo colpisce in testa con una pala. Fa appena in tempo a girarsi prima che la scena si avveri e Usutu lo colpisca. Claire e Sandra sono parcheggiate fuori dal teatro di Doyle. All'interno, Doyle sta costringendo Meredith a ballare con lui. Sandra suona il campanello e finge di volere de burattini per il compleanno di suo figlio. Nel retro, Claire entra nel teatro e prova a portare via Meredith. Doyle sente un rumore e arriva e blocca Claire sul posto, costringedola a scaricare il taser contro un burattino. Ando sveglia Hiro, che gli spiega l'accaduto. Su suggerimento di Ando Hiro torna indietro nel tempo un minuto per cogliere Usutu di sorpresa. Ma anche stavolta Usutu ha previsto la mossa e lo colpisce da dietro per poi entrare nella capanna e stordire l'altro Hiro del passato. Daphne trova Mohinder e gli dice che i suoi datori di lavoro vogliono l'accesso alle sue ricerche e hanno già trovato un modo per creare poteri artificialmente. Daphne sente dei gemiti provenire dal retro del laboratorio e trova Tracy e Nathan immobilizzati. Notando che Mohinder sembra della stessa pasta dei suoi capi, Daphne se la squaglia velocemente lasciandosi dietro un biglietto da visita. Fallito di nuovo il suo piano, Hiro suggerisce di provare alla vecchia maniera e nascondersi per tendere un'imboscata a Usutu. Doyle costringe Claire, Meredith e Sandra a sedere a un tavolo e giocare alla roulette russa. Chiede a Claire di scegliere se sparare a Sandra e Meredith, senza sapere che Meredith è la madre biologica di Claire. Claire rifiuta di scegliere così Doyle la costringe a sparare a Sandra, ma il colpo non parte. Doyle passa la pistola a Sandra e la costringe a mirare a Claire. Claire fa capire alla madre cosa deve fare. Riluttante, Sandra spara tutti i colpi della pistola contro Claire, che cade a terra. Sadicamente soddisfatto, Doyle rivolge l'attenzione alle altre due donne, ma Claire, guarita, lo coglie alle spalle e lo mette ko. Peter e Sylar visitano Angela, che è in un coma dopo il suo sogno. Sylar chiede a Peter di leggerne la mente ma tutto ciò che Peter trova è un simbolo che Sylar riconosce: era sul biglietto da visita che Daphne gli ha lasciato. Noah raggiunge Claire e cattura Doyle. Tuttavia, Claire è ancora arrabbiata con suo padre. Mentre Sandra cerca di parlarle, Noah chiede a Meredith di diventare sua partner e lavorare con lui.

Sylar dice a Peter che è ancora troppo debole per affrontare i responsabili dello stato in cui versa Angela. Quando Sylar si riferisce ad Angela come “nostra madre” Peter va su tutte le furie. Afferra Sylar e lo scaraventa contro una grata. Sylar cerca di allontanarlo con la telecinesi ma Peter lo fulmina con una scarica elettrica e lo picchia fino a fargli perdere conoscenza. Lo riporta nella sua cella e gli attacca la flebo per tenerlo in coma farmacologico. Mohinder si prepara a condurre i suoi esperimenti su Nathan e su Tracy. Debolmente, Tracy dice di capire che cosa sta passando Mohinder e che le sue buone intenzioni hanno causato effetti fuori dal suo controllo. Gli offre la sua mano e lui la prende. Tracy allora gli congela la mano, poi approfitta del diversivo per liberarsi e liberare Nathan. Mohinder non si dà per vinto e promette loro che non è ancora finita. Daphne torna da Matt e gli confessa che i suoi datori di lavoro non sono brave persone. Matt l'avverte che nel futuro morirà se continua a lavorare per la Pinehearst. Daphne risponde che non ha scelta. Matt dice dovrebbe ascoltare il suo cuore e Daphne dice che il suo cuore le suggerisce di continuare a scappare. Matt promette di proteggerla ma lei gli dice che non può e corre via. Al calar della sera in Africa e Hiro e Ando stanno guardando la capanna di Usutu. Trovano la pala all'esterno e provano a sorprendere Usutu alle spalle. Questi non si volta neppure ma si congratula con Hiro, dicendogli che ha superato la prova ed ha imparato a usare la sua testa invece di contare sui suoi poteri. Usutu mostra a Hiro un dipinto che ritrae Arthur e i suoi villains, e il simbolo del Godsend. Vi è anche un dipinto di Peter che abbraccia un uomo. Peter si teleporta alla Pinehearst, dove Knox, Flint, Daphne e Maury Parkman sono stati riuniti da Arthur. All'apparire di Peter, pronto a lanciare scariche elettriche sul gruppo, Arthur si volta e si rivela al figlio. Confuso, Peter si lascia abbracciare dal padre che credeva morto, ma istantaneamente si accascia a terra. Tenta di usare i suoi poteri, ma non ci riesce. Arthur a sua volta emette lampi dalle mani e informa Peter che adesso ha lui tutti i poteri del figlio.

Sarai ciò che sono[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Eris Quod Sum
  • Diretto da: Jeannot Szwarc
  • Scritto da: Jesse Alexander

Trama[modifica | modifica sorgente]

In Africa Ando cerca di convincere Hiro a tornare indietro nel tempo per capire come sconfiggere i Villains, ma Hiro rifiuta decisamente, convinto che peggiorerà soltanto le cose. Usutu li avverte che hanno poco tempo: Hiro sarà capace di scegliere la sua strada, o sarà la strada a scegliere lui? Mohinder tenta di riguadagnare la fiducia di Nathan e Tracy, ma Nathan insiste che l'esperimento è finito. Mohinder allora strappa Maya al suo bozzolo e fugge. Peter si risveglia alla Pinehearst, ammanettato a un lettino. Arthur afferma che i poteri di Peter sono perduti per sempre, e che non aveva altra scelta che rubarglieli. Poi insiste affinché Peter si schieri dalla sua parte. Furioso, Peter giura di far pagare ad Arthur ogni sua malefatta. Claire e Sandra tornano a casa. Vedendo le luci della casa tremolare, le due donne corrono all'interno e trovano Lyle svenuto sul pavimento. Con sorpresa, Claire vede Elle seduta al computer. Le due ragazze si accapigliano mentre Claire tenta di buttarla fuori, ma Lyle neutralizza Elle con un secchio d’acqua. La ragazza ammette di essere venuta a cercare aiuto. Mohinder e Arthur osservano Maya stesa su un lettino. La ragazza è convinta che Mohinder sia un mostro, ma lui è ancora deciso a mantenere la promessa di toglierle il suo potere. Arthur gli dice di stare a guardare e afferra Maya per le spalle, provocandole delle convulsioni. Finalmente, il potere di Maya l'abbandona. La ragazza ne è felice, ma non vuole più avere nulla a che fare con Mohinder. Arthur spiega che quando prosciuga le abilità altrui non ne lascia traccia nel corpo della persona. Mohinder ammette che vorrebbe conservare il suo potere ma liberarsi degli effetti collaterali. Arthur gli mostra le formula e gli offre di lavorare per la Pinehearst, affermando che con la loro conoscenza potrà costruirsi un antidoto.

Sylar languisce in coma nella sua cella. Angela gli appare in sogno e lo sprona a salvare Peter. Sylar non pensa di riuscirci, ma Angela afferma che Sylar non conosce nemmeno la metà delle cose che sa fare. “Mostra a tutti perché sei il mio preferito”. Sylar si sveglia, si strappa i tubi dal naso e promette alla madre di salvare Peter. Elle racconta che non riesce più a controllare il suo potere. Si sovraccarica di energia al punto di non poter più mangiare né dormire. Dice di essere stata contattata dalla Pinehearst con la promessa che l'aiuteranno, ma Elle voleva consultare prima HRG. Claire confessa che anche lei ha qualcosa che non va – non sente più il dolore. Claire propone a Elle di andare alla Pinehearst insieme per farsi curare ed Elle si dice d'accordo. Nel suo ufficio, Arthur interroga Daphne. Perché non è riuscita a reclutare Matt? Arthur le ordina di tornare da Matt e ucciderlo stavolta. Maury si oppone, citando un accordo tra lui e Arthur che prevedeva l'incolumità di Matt. Protesta Maury: “Senza di me saresti ancora…” Ma Arthur non lo lascia finire e gli spezza il collo, uccidendolo all'istante. Daphne è terrorizzata, ma insiste che non è capace di uccidere e prega Petrelli di trovare un altro modo per neutralizzare Matt. Daphne compare alla porta di Matt con una pistola in pugno, spiegando che deve scegliere tra la sua vita e quella del poliziotto. Ma quando Matt la sfida a sparare la ragazza non ci riesce. Alla Pinehearst Peter viene portato con la forza nel nuovo laboratorio dove Mohinder sta per testare la nuova formula che combina i suoi studi con quelli della società. Ma prima che possa iniettarla a Peter fa irruzione Sylar. Vedendo l'opportunità di vendicare la morte del padre, Mohinder attacca Sylar, permettendo a Peter di scappare. Mohinder si accanisce su Sylar ma Arthur lo blocca. È molto tempo che aspetta suo figlio Sylar, dice…

Nathan e Tracy, ancora al laboratorio di Mohinder, attendono aiuto dall'Impresa. Tracy cerca di liberare un uomo intrappolato dal suo bozzolo ma l'uomo cerca di soffocarla. HRG entra giusto in tempo per salvarla assieme alla sua nuova partner – Meredith. Sull'aereo, Elle continua a scaricare elettricità involontariamente, disturbando gli strumenti di bordo. Quando la situazione si fa pericolosa, Claire le afferra la mano prendendosi tutta la forza delle sue scariche, fino a quando Elle non ritrova l'equilibrio. Le due ragazze sembrano iniziare una cauta amicizia. Matt apprende da Daphne della morte di suo padre e resta stupito che Maury l'abbia difeso. Daphne lo incita a sparire dalla circolazione, sicura che qualcuno della Pinehearst verrà presto a verificare se ha ucciso Matt. Infatti, poco dopo, Knox sfonda la porta e in un attimo uccide sia Daphne che Matt, o almeno così crede. Quando Knox se n’è andato, Matt e Daphne ricompaiono sani e salvi, svelando che la loro morte era un'illusione creata da Matt per ingannare Knox. Daphne gli fa i complimenti affibbiandogli un bacio. Matt contatta la Primatech. Intanto alla Pinehearst, Arthur dice a Sylar che Angela lo sta solo usando. A suo dire, la donna avrebbe tentato di annegare Sylar quando era piccolo, e fu proprio Arthur a salvargli la vita. Maya si prepara a partire, con l'intenzione di rimediare al male commesso, seppure involontariamente. Nonostante i sentimenti che Mohinder prova per lei, la ragazza non vuole più dargli fiducia. All'esterno, Elle ringrazia Claire per averla aiutata. Claire ricambia, spiegando che se non fosse stato per Elle avrebbe rinunciato a capire cosa le stava succedendo. Ora ha l'opportunità di scoprire chi è davvero. Elle si dice contenta che Claire sia anche lei un po’ “anormale”. Peter trova Sylar nell'ufficio di Arthur, ma scopre che Sylar si è fatto convincere dal padre a restare. Sylar getta Peter dalla finestra, e il ragazzo si schianta al suolo sotto gli occhi di Claire ed Elle, stranamente senza rimanere ucciso, benché non abbia i suoi poteri. Claire lo soccorre, ma Elle, sentendo che qualcuno ha tolto a Peter i suoi poteri, decide di entrare alla Pinehearst da sola, nella speranza che facciano lo stesso con lei. Sylar dice ad Arthur che Peter non si arrenderà. Ma Arthur non sembra preoccupato, né stupito che Peter sia sopravvissuto alla caduta, e dice che è ora di portare la battaglia in casa del nemico. In quel momento riceve una telefonata da Daphne, che gli comunica che Matt ha abboccato alla loro trappola. Arthur minaccia di rimettere Daphne dove l'ha trovata se commetterà altri errori. Peter sospetta che Sylar abbia usato i suoi poteri per rallentare la sua caduta in modo da non ucciderlo e che stia quindi facendo un doppio gioco. Lui e Claire raccontano l'accaduto a Nathan e Tracy, ma Nathan non riesce a credere che suo padre sia ancora vivo. Tracy confessa di lavorare come consulente alla Pinehearst e si offre di aiutare Nathan a introdurvisi. Ma Nathan ha altri piani. In Africa, Usutu offre la sua immonda pietanza psicotropa a Hiro; giacché questi rifiuta di tornare nel passato per individuare le debolezze dei suoi nemici, dovrà scoprirle in un altro modo. Quando Hiro cade in trance, Ando accusa Usutu di averli ingannati, ma Usutu spiega che Hiro era stato avvertito: non ha scelto la sua strada, quindi qualcuno ha dovuto scegliere al posto suo.

Criminali[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Villains
  • Diretto da: Allan Arkush
  • Scritto da: Rob Fresco

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nella capanna di Usutu, Hiro mangia il miscuglio preparato da quest’ultimo e cade in trance. Comincia così a vedere eventi che sono accaduti nel passato. Diciotto mesi fa: Arthur e Angela stanno festeggiando il loro 41º anniversario. Linderman avvicina Nathan e gli chiede conferma di una voce secondo cui l'ufficio di Nathan vuole aprire un'indagine sull'impero finanziario di Linderman. Nathan invita sarcasticamente Linderman a prepararsi alle manette. Linderman chiede ad Arthur cosa fare per evitare che Nathan scopra le loro attività e Arthur gli fa capire che è pronto ad uccidere il figlio se non cambierà idea. Sei mesi dopo: Flint e sua sorella Meredith rapinano un supermercato. Flint nota un ostaggio ancora in piedi e gli ordina di sdraiarsi, nonostante Meredith voglia solo fuggire più in fretta possibile. L'uomo si rivela essere Thompson e dice a Flint che dovrebbe ascoltare sua sorella. Thompson rende Flint innocuo spruzzandogli addosso un estintore e poi punta un taser contro Meredith. Flint, tuttavia, riesce a fuggire. Nella sua bottega da orologiaio, Gabriel sta per impiccarsi, tormentato dal ricordo dell'omicidio di Brian Davis. Sul più bello arriva Elle, che spezza il cappio con una scarica prima che sia troppo tardi. Fingendosi una semplice cliente capitata lì per caso, Elle consola Gabriel e lo convince che nonostante i suoi errori, merita una seconda possibilità.

All'esterno, Elle incontra Noah davanti a un furgone della Primatech. La ragazza chiede perché non catturino Gabriel come fanno con tutti gli altri e Noah le risponde che per via dell'abilità unica di Gabriel di trasferire poteri da una persona a un'altra, hanno bisogno di studiarlo “dal vivo” mentre usa il suo potere. Poi suggerisce ad Elle di flirtare con Sylar. In una cella della Primatech, Thompson parla dei crimini che Meredith ha commesso. Dice che l'Impresa vuole addestrarla a diventare un agente. Meredith inizialmente rifiuta, e Thompson le chiede perché odi così tanto l'Impresa. Meredith risponde soltanto che ha suoi motivi e cerca di negoziare l'incolumità di suo fratello. Thompson risponde che Meredith non ha scelta, può solo scegliere se essere un agente o un prigioniero. Angela parla con Arthur in giardino. Peter sta per diplomarsi da infermiere e Angela cerca di convincere il marito a partecipare alla festa di diploma; Arthur però disprezza il lavoro scelto da Peter e nemmeno le rassicurazioni di Angela sull'imminente manifestazione dei poteri del figlio minore gli fa cambiare idea. Mentre Angela se ne va, arriva Nathan. Arthur suggerisce che Nathan lasci il caso Linderman a un altro assistente del procuratore, per non mettere in difficoltà la famiglia. Nathan rifiuta, ribadendo al padre che Linderman è veleno per la loro famiglia. Quella sera stessa, Nathan e sua moglie Heidi sono gettati fuori strada da un veicolo misterioso. Nathan si salva, ma Heidi ha la schiena spezzata. All'ospedale, Nathan accusa violentemente il padre, intimandogli di scegliere tra Linderman e la sua famiglia. Più tardi, Angela implora Arthur di dirle che non ha ordinato lui l'attentato a Nathan. Arthur nega di essere coinvolto.

Ad Austin, Texas, Thompson e Meredith si recano in mezzo alle baracche di periferia e avvicinano Danny, un veterano del Vietnam. Thompson si finge un assistente sociale, ma Danny non la beve, trasforma la mano in un arto di ferro e lo colpisce con un pugno. Meredith usa le fiamme per surriscaldare la mano d ferro e con il taser di Thompson mette Danny fuori combattimento. Nel Queens, Noah sta spiando Gabriel dal suo furgone. Elle bussa alla porta di Gabriel con in mano una torta e gli chiede cosa sia la lista che sta studiando – la lista di Chandra Suresh -, ma Gabriel la butta via. Poi le racconta del suo potere; mentre lo dimostra Elle ne approfitta per recuperare la lista. Alla Primatech, Thompson si complimenta con Meredith ma l'avverte che per essere un agente deve dimostrare lealtà incondizionata e obbedienza all'Impresa. Le ordina poi di portare Danny nella sua cella, e mentre lo fa, Meredith scorge suo fratello Flint in una cella vicina. L'ingenuo Flint è convinto di essere lì per diventare un agente anche lui. Gabriel spiega ad Elle che il suo potere comporta una sorta di dipendenza, una “fame” di poteri altrui. Poiché la confidenza tra i due cresce, HRG decide di passare alla fase due, e indurre Sylar ad uccidere qualcuno. Elle oppone resistenza, ma Noah è irremovibile: presenteranno Gabriel a Trevor Zeitlan, un uomo sulla lista, per vedere che cosa accade. Linderman chiede scusa ad Arthur per il fallimento dell'attentato a Nathan. Propone di posporre i loro progetti, ma Arthur è in disaccordo. Mentre Linderman si offre di trovare un sicario per disfarsi una volta per tutte di Nathan, Angela origlia la loro conversazione. Sconvolta, la donna afferra un coltello da cucina e minaccia Arthur, ma non può resistere al controllo telepatico esercitato su di lei dal marito. Nel presente, Hiro ancora in trance, si tira su esclamando "Omicidio! ". Ando vorrebbe svegliarlo ma Usutu afferma che è pericoloso: Hiro potrebbe restare intrappolato tra due mondi, il presente e il passato. Usutu prepara di nuovo il suo miscuglio, e i fumi inducono Hiro nuovamente in una trance profonda. Nel passato, alla Primatech, Meredith libera Flint per evitare che l'Impresa si approfitti di lui. I due scappano in treno, ma Thompson li ha seguiti. Meredith lo tiene occupato, permettendo a Flint di saltare giù dal treno. Un incendio divampa nel vagone, costringendo sia Meredith che Thompson a saltare giù a loro volta.

Linderman sorprende Angela in cucina. L'uomo afferma che quel poco di coscienza che gli rimane gli impedisce di permettere che Arthur faccia del male ad Angela. Angela non capisce: ha dimenticato ogni cosa. Linderman dice di poter guarire i tessuti danneggiati nel suo cervello dall'interferenza del marito. Quando le posa le mani sulla testa, Angela ricorda tutto. Meredith è di nuovo prigioniera. Thompson le chiede il perché del suo odio smisurato verso l'Impresa e lei risponde che sono responsabili della morte di sua figlia, avvenuta 14 anni prima in un incendio. Thompson capisce che si tratta di Claire e decide inaspettatamente di liberare Meredith. Elle presenta Trevor a Gabriel. Trevor può usare le dita come un'arma da fuoco. Mentre dimostra la sua abilità mandando bicchieri in frantumi, Elle alimenta la gelosia di Sylar, dimostrandosi entusiasta di Trevor e ripetendo quanto è “speciale”. Furioso, Sylar sbatte Trevor contro un muro. Pentendosi, Elle usa il suo potere per separarli, sconvolgendo ulteriormente Sylar che la fa volare attraverso la stanza e le intima di andarsene. Dal furgone, HRG guarda affascinato mentre Sylar uccide Trevor. Angela e Arthur sono a cena. Dietro ad Arthur, silenzioso, compare l'Haitiano. Angela sfida il marito a leggerle la mente. Gli rimprovera di aver perso i suoi ideali e la sua anima. Arthur non può rispondere: il veleno nella sua zuppa ha iniziato a fare effetto. Angela non riesce a disfarsi del corpo in tempo, poiché sopraggiunge Nathan. Portano quindi Arthur in ospedale, dove il medico afferma che Petrelli è morto d’infarto. In realtà, è in combutta con lo stesso Arthur che lo istruisce telepaticamente. Il medico informa Arthur che a causa del veleno la sua paralisi è destinata ad essere permanente.Elle è in lacrime, dopo aver indotto Sylar all'omicidio. Hanno creato un mostro, dice a Noah, e ora è libero e pronto a uccidere. Noah sembra convinto che cattureranno Sylar presto e le ribadisce che loro eseguono semplicemente gli ordini. Poi si infila nel taxi guidato da Mohinder.Peter e Nathan si consolano l'un l'altro al funerale del padre, ma la madre li ammonisce a non idealizzarlo. Angela ha ordinato la cremazione, ma non sa che le ceneri nell'urna non appartengono ad Arthur. Con sollievo di Ando, Hiro si sveglia. I due amici sentono un urlo e si precipitano all'esterno, dove trovano Usutu morto, decapitato. Hiro urla a sua volta, mentre si trova di fronte Arthur che gli afferra la testa con le mani.

Sta arrivando[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: It's Coming
  • Diretto da: Greg Yaitanes
  • Scritto da: Tim Kring

Trama[modifica | modifica sorgente]

In seguito all'attacco di Arthur, Hiro si ritrova mentalmente all'età di 10 anni e senza alcuna coscienza dei suoi poteri. Dopo essere sfuggiti ad Arthur grazie alla prontezza di Ando, i due si ritrovano teleportati in una sala di bowling. Ando tenta allora di far ricordare a Hiro ciò che è diventato. Lentamente, Hiro riacquisisce la padronanza dei suoi poteri, ma il suo spirito infantile prende il sopravvento e lo conduce a usarli per combinare scherzi ai clienti del bowling. Per aiutare l'amico a ricordare, Ando vorrebbe andare a palazzo Deveaux o alla Primatech, ma Hiro invece lo porta in un negozio di fumetti. Arthur ritorna alla Pinehearst e spiega a Sylar di volergli insegnare come assorbire i poteri senza commettere omicidi. Gabriel infatti ha lo stesso potere di Peter, il dono dell'empatia. Arthur dice di sapere che è stato proprio Sylar a salvare Peter da morte certa rallentandone la caduta. Poi chiude Gabriel in una stanza buia dove si trova incatenata…Elle. Fuori di sé al ricordo dell'omicidio del padre, Elle usa tutto il suo potere per cercare – inutilmente - di uccidere Sylar, nonostante quest’ultimo le offra le sue scuse. Infine, esausta, finisce per chiedere a Gabriel di ucciderla, ma questi per tutta risposta la libera. Elle è sorpresa dalla scomparsa del dolore delle scosse elettriche… mentre Gabriel scopre di avere assorbito il potere di lei. Peter e Claire discutono. Claire vuole restare con Peter per proteggerlo ora che è senza poteri, ma Peter vorrebbe che la nipote non rimanesse coinvolta: ha infatti paura che si trasformi nella spietata killer che ha visto nel futuro. Peter è costretto a fuggire quando Knox e Flint arrivano all'appartamento. Claire coraggiosamente li trattiene, poi quando la situazione precipita si getta dalla finestra e lei e Peter scompaiono nelle fogne. Là si separano, ma Claire viene raggiunta da Knox e Flint, che in realtà, non erano venuti a cercare Peter, ma lei. Sequestrano dunque Claire, ma Peter finisce per interporsi. Provoca Flint ad utilizzare il suo potere in presenza di una perdita di gas, il che genera il diversivo che serve a lui e Claire per fuggire.

La mutazione di Mohinder continua, mentre lo scienziato comincia a sperimentare la formula sugli esseri umani. La sua cavia si è tramutata in un mostro e oltretutto soffre terribilmente. Mohinder non capisce come mai: qualcosa sembra mancare alla formula, un elemento essenziale per completarla, un catalizzatore. Questo qualcosa però deve essere ospitato in un corpo umano…Arthur pensa immediatamente a Kaito, che nascondeva la formula… inoltre i due scoprono il loro comune interesse per le eclissi. Alla Primatech, Matt cerca aiuto, ma trova invece Angela in coma. Daphne si allontana col pretesto di cercare aiuto e torna a fare rapporto ad Arthur, che non sembra preoccupato dall'eventualità che Matt risvegli Angela. Daphne torna alla Primatech, dove Matt si appresta a entrare nella mente di Angela. Dapprima Matt vede l'incubo di Angela, dove tutti gli eroi sono morti. Poi si trova di fronte la stessa Angela, legata ad una sedia, che dice a Matt che non può salvarla. Nel sogno, Matt scopre il tradimento di Daphne. Nella realtà, la vera Daphne lo chiama, pregandolo di portarla nel sogno. Nonostante Arthur cerchi di dividerli, Daphne confessa che ora è innamorata di Matt. Nel sogno, Angela ricorda ad Arthur il loro amore, e questi la lascia andare. Angela si sveglia. Nathan e Tracy fanno visita ad Arthur. Nathan attacca il padre per la sofferenza inflitta a tutti i membri della famiglia con la sua messa in scena. Arthur tenta di persuadere Nathan che è stato per il suo bene, e che il destino di Nathan è diventare presidente, ma questi è scottato dopo l'esperienza avuta con Linderman. Arthur assicura che Nathan è sempre stato il suo figlio preferito.

Uscendo dall'ufficio di suo padre, Nathan è ancora più turbato di prima. Non sapendo che fare, decide di andare a parlarne alla madre. Tracy però non torna a Washington come chiestole da Nathan, ma torna da Arthur, e decide di allearsi con lui. In cambio di protezione, si offre di convincere Nathan a unirsi alla sua causa. Mohinder pratica l'eutanasia alla sua cavia, ormai in preda a sofferenze atroci. Hiro si imbatte nei fumetti 9th Wonders di Isaac, ma si dimostra scettico che predicano il futuro. Lui e Ando indugiano su una pagina che mostra l'eclissi, con il titolo “It's coming”. Alla Primatech, Matt si imbatte in Peter e Claire. Nathan arriva a sua volta. Angela parla loro del catalizzatore, la persona che sarebbe il complemento della formula. Claire ricorda le parole di Sylar e capisce che si tratta di lei stessa. Alla Pinehearst, Arthur dipinge l'eclissi.

L'eclissi - Parte 1[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: The Eclipse - Part 1
  • Diretto da: Greg Beeman
  • Scritto da: Aron Eli Coleite e Joe Pokaski

Trama[modifica | modifica sorgente]

Alla Pinehearst, Elle sorprende Gabriel mentre si esercita con il suo nuovo potere. I due discutono dell'addestramento, ma Gabriel vuole soprattutto dimostrare al padre la sua abilità. Dopo avere realizzato una serie di disegni premonitori, Arthur interrompe la discussione, ordinando al figlio di cercare Claire Bennet. Elle, col permesso di Arthur, parte con Gabriel. Cercando di trovare Claire e suo padre, Gabriel ed Elle si recano a un autonoleggio. Contrariata dalla sottomissione di Gabriel ad Arthur, Elle però gli ha teso una trappola. Ha denunciato Sylar al commesso, che, armato di un fucile, cerca di diventare l'eroe del giorno, fermando quello che crede essere un rapitore. Gabriel però non ama gli eroi, e il povero rappresentante ne fa le spese. Alla Primatech, Angela tenta di nascondere Claire per impedire che Arthur la trovi e pertanto l'affida a suo padre, Noah. Noah porta sua figlia al casa di Canfield, dove dovrebbero essere al sicuro, ma i rapporti tra lui e Claire sono tesi. Noah vuole insegnare l'arte del combattimento alla figlia. Perciò, gli porge un asse di legno perché lo colpisca, e la provoca per scatenarne la rabbia. Ma la ragazza si lascia sconfiggere facilmente. Nathan da parte sua è incaricato di trovare l'Haitiano, ma si ritrova a portare con sé anche Peter, su insistenza di questi. Peter gli rivela anche che rischiano di imbattersi in un pericoloso evaso dal Livello 5 ad Haiti. Sempre alla Pinehearst, mentre esegue l'autopsia della sua cavia, Mohinder si accorge che gli effetti secondari della sua iniezione stanno degenerando.Agitato, raggiunge Arthur. Quest'ultimo gli mostra un disegno di Claire Bennet che la raffigura morta. Come può essere, quando la ragazza è indistruttibile? Mohinder inizia a pensare che ci sia realmente un legame con l'eclissi. Da parte sua, Matt deve trovare Hiro, anche se Daphne sembra non volere cooperare, per paura di Arthur e sfiducia in sé stessa. Ma i due sono interrotti dall'arrivo inatteso proprio di Hiro e Ando, che hanno seguito le indicazioni del fumetto di 9th Wonders. Ando dice che Matt deve aiutarlo a curare Hiro dalla sua amnesia.

Matt tenta inutilmente di leggere i pensieri di Hiro (in giapponese…), mentre Daphne e Ando si studiano con reciproca diffidenza. Daphne è gettata nello sconforto dal comportamento infantile di Hiro e, percependo un'ombra di sfiducia nell'atteggiamento di Matt verso di lei, decide di andarsene; non senza che Matt sia riuscito a leggerle la mente e scoprire dove abita. Primatech: in una conversazione telefonica con Arthur, Tracy lo informa che Nathan è partito alla ricerca dell'Haitiano, ma Arthur si dice certo che laggiù Nathan troverà pane per i suoi denti. Tracy è scettica e comincia a temere che Nathan possa rimanere ucciso, ma Arthur le ordina invece di andare a Parris Island. La telefonata viene sorpresa da Angela Petrelli, che non beve la scusa di Tracy di una chiamata improvvisa da Washington. Il trio Hiro-Ando-Matt atterra in Kansas, stato natale di Daphne: in quel momento comincia l'eclissi. Mohinder si risveglia in uno dei suoi bozzoli, e dopo essersi liberato si accorge di essere tornato normale: niente scaglie sulla pelle, niente poteri. Decide di andare a cercare Maya ma Arthur sopraggiunge con Flint, intimando a Mohinder di trovare un rimedio alla perdita dei poteri. Lo scienziato è costretto ad accettare. I due fratelli Petrelli sono arrivati ad Haiti, non senza un incidente di volo dovuto all'improvvisa scomparsa dei poteri di Nathan. Iniziano a cercare l'Haitiano, insieme, nonostante si noti tra loro una certa tensione. Alla fine si trovano di fronte ad un burrone e improvvisamente iniziano a litigare, incolpandosi a vicenda: Nathan è stufo di salvare Peter, Peter considera Nathan solo una marionetta del padre. In quel momento arriva l'Haitiano. Nathan cerca di reclutare l'Haitiano per combattere Arthur, ma questi è impotente quanto loro per via dell'eclissi e inoltre si sente responsabile dei misfatti che il fratello Samedi, evaso dal Livello 5, sta commettendo con una milizia di ribelli. Peter vorrebbe aiutarlo, ma vengono sorpresi dai banditi e Nathan viene catturato. Samedi rivela a Nathan che ha ricevuto l'ordine di catturarlo da Arthur in persona.

Matt si trova impossibilitato a convincere il padre di Daphne a lasciarlo entrare; lui e Hiro si accorgono di essere senza poteri. Nella casa, Daphne è molto sconfortata mentre confessa al padre che “sta succedendo di nuovo”. Hiro e Ando cercano una fumetteria per trovare il prossimo numero di 9th Wonders. I due giovani gestori del negozio rimangono di sasso quando riconoscono Hiro sulla copertina del fumetto. Matt finalmente convince Daphne a farlo entrare e scopre che in realtà la ragazza è…paraplegica. Claire continua nel frattempo il suo addestramento sotto gli occhi di suo padre. HRG la provoca finché la ragazza lo colpisce alla tibia, sfogando finalmente la sua rabbia per i continui abbandoni subiti da ragazzina. Arriva allora anche Elle, che tenta di fulminare Claire… ma nulla esce dalla sua mano. HRG tira fuori la pistola e si trova di fronte Sylar, anche lui senza poteri e sgomento. Noah sembra avere il sopravvento su Sylar, mentre Elle afferra la pistola e la punta contro HRG, poi fa fuoco….colpendo invece Claire che si è interposta. HRG colpisce Elle e scappa con Claire sanguinante tra le braccia. Riporta Claire a casa, e resiste alle pressioni di Sandra per portarla in ospedale. Claire sembra migliorare e si dice in un certo senso felice di riuscire a provare dolore. Quando Claire sembra stabile, Noah parte deciso a uccidere Sylar. Poco dopo Sandra, portando un pasto caldo alla figlia, la trova di nuovo sanguinante e con la febbre alta. Sylar si fa rimettere in sesto da Elle la spalla slogata. Lei sembra sconvolta e disorientata dalla scomparsa del suo potere, ma Sylar prova sollievo, come se la mente gli si fosse snebbiata. Prende Elle tra le braccia e la bacia. Fuori HRG, in postazione da cecchino, si prepara ad ucciderli entrambi mentre l'eclissi non accenna a finire…

L'eclissi - Parte 2[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: The Eclipse - Part 2
  • Diretto da: Holly Dale
  • Scritto da: Joe Pokaski e Aron Coleite

Trama[modifica | modifica sorgente]

L'Haitiano cerca di allontanarsi il più possibile della banda di Samedi, ma Peter rifiuta di abbandonare suo fratello, anche se sono tutti e due senza poteri. Peter crede di poter sconfiggere Samedi dimostrando che non è un dio. Ma anche sprovvisto delle sue abilità speciali, Samedi resta sempre troppo potente agli occhi dell'Haitiano. Peter vede in questa eclissi un'occasione di dimostrare che anche senza poteri, si può essere eroi. L'Haitiano finalmente accetta di aiutarlo. Nathan da parte sua è tenuto prigioniero da Samedi, che si comporta da vera e propria divinità del villaggio. Nathan si rende conto con amarezza che non può fare nulla, adesso è soltanto un uomo normale e indifeso. Samedi porta via una giovane donna che era tenuta prigioniera con Nathan. Mentre si prepara a violentarla, l'Haitiano lo colpisce con il calcio di un mitra. Ma per neutralizzarlo completamente, Samedi gli dice che dovrà ucciderlo, cosa che ripugna all'Haitiano. Alla fine questi lo stordisce e lascia a Peter il compito di legarlo. Mentre Nathan fa i conti con la propria condizione, si confessa alla sorella della giovane donna di prima: quando aveva il potere e l'influenza per aiutare quelli come lei non lo ha fatto ed ora sembra troppo tardi. Proprio allora arrivano Peter e l'Haitiano a liberarli. Peter decide di restare nell'accampamento per trattenere gli scagnozzi di Samedi, ritenendo che il fratello e l'Haitiano siano entrambi indispensabili a fermare il piano criminale di Arthur. Rimane dunque indietro armato solo del suo mitra, mentre gli altri due fuggono insieme alla giovane prigioniera. Claire si trova all'ospedale in seguito a una nuova emorragia. È molto grave. Di fronte al dolore insopportabile Claire capisce che aveva torto a disprezzare il suo potere. Ora che se ne è liberata, sta morendo. Chiede del padre, e Sandra le assicura che sta arrivando, ma lei capisce che non verrà. Improvvisamente le sue condizioni precipitano. ”Liberi” dai propri poteri, Sylar ed Elle fanno l'amore sul pavimento di casa Caunfield. Il loro momento di tenerezza viene bruscamente interrotto da Noah Bennet che riesce a ferire Elle. I due innamorati però riescono a fuggire. Mentre prosegue la sua caccia, HRG riceve una telefonata di Sandra, che lo avverte dello stato di sua figlia. Temendo il confronto con la polizia, HRG le dice di mentire sulla ferita di Claire. Ma proprio allora scorge le tracce di sangue di Elle, e si rimette a seguire la sua preda.

In un grande magazzino, Sylar cura Elle alla meno peggio. Sylar pensa di separarsi da Elle per depistare Bennet, ma Elle insiste perché restino insieme. Ha un piano per neutralizzare HRG. Mohinder, nonostante il suo desiderio di raggiungere Maya, è tenuto in ostaggio da Arthur e Flint. Lo scienziato non riesce a spiegare la connessione tra l'eclissi e la scomparsa dei poteri e insiste che potrebbe trattarsi di una semplice coincidenza. Arthur, sentendosi vulnerabile, non presta attenzione alle sue spiegazioni e istiga Flint a “convincere” Mohinder a continuare i suoi studi con la forza. Dopo avere elaborato il primo “vaccino” per la perdita dei poteri, Mohinder cerca di iniettarlo a Flint, ma quest'ultimo dice di non essere stupido al punto da fare da cavia. Ne segue una rissa il cui vincitore è… Mohinder. Impadronitosi del pass di Flint, lascia la Pinehearst alla ricerca di Maya. Daphne parla con Matt del suo passato. Un'eclissi aveva curato la sua paralisi, e poco a poco aveva scoperto il dono della supervelocità. Ora il suo dono è sparito e teme di non poter più camminare senza stampelle. Daphne crede che Arthur ne sia responsabile, e pensa di meritare la sua sorte per tutti gli errori commessi, nonostante Matt si sforzi di convincerla che è una brava persona. Il padre della ragazza interrompe la conversazione, e Matt si vede costretto ad andarsene. Di fronte agli stupefatti Sam e Frack, Hiro decide di comprare tutti i fumetti di 9th Wonders per scoprire cosa è accaduto nel passato e cosa lo aspetta. Matt arriva nella fumetteria. Frack, l'esperto di 9th Wonders, gli dice che i suoi poteri ritorneranno alla fine dell'eclissi, come erano apparsi la prima volta in occasione di un'eclissi. Matt scopre in uno dei numeri fumetti che Daphne presto tornerà a correre. Ma Hiro scopre la triste realtà della sua vita da adulto, inclusi il tradimento di Kensei, la morte di Charlie e quella di suo padre. HRG raggiunge Gabriel ed Elle. Gabriel spinge Elle su un montacarichi, per poter affrontare da solo il suo avversario. I due uomini intraprendono un combattimento a mani nude. Mentre si battono, vediamo in parallelo la lotta di Claire per sopravvivere. Gabriel continua a provocare HRG, ma quest'ultimo prende il sopravvento. Afferra un taglierino e taglia la gola del suo nemico, sotto gli occhi di Elle. Mentre l'eclissi si conclude, Sandra piange davanti al corpo senza vita Claire. Ma il sole ritorna a illuminare la stanza e con un sussulto Claire riapre gli occhi. Matt parte alla ricerca di Daphne e la trova nel campo di grano di fronte a casa sua, guarita. Matt persuade finalmente Daphne che lei non è una “villain” e la ragazza corre a riabbracciare suo padre.

Ad Haiti, Peter affronta da solo la milizia di Samedi, ma si trova rapidamente a corto di munizioni. È sul punto di arrendersi, quando Nathan e l'Haitiano intervengono tempestivamente. Arriva anche Samedi, e Nathan lo afferra in volo e lo scaglia contro un'automobile. Ma anche Samedi ha ritrovato i suoi poteri e non ha subito alcun danno: la sua pelle è impenetrabile. Tocca allora all'Haitiano fare la sua parte e cancellargli la memoria, rendendolo inoffensivo. Mentre l'Haitiano riporta le due ragazze al loro villaggio, Nathan si scusa del suo comportamento verso il fratello. Ma non appena la pace sembra fatta, Nathan rivela di voler tornare da Arthur e sfruttare la sua formula per salvare il mondo, liberandolo da guerre, soprusi ed epidemie come ha fatto con questo villaggio. Vola via lasciando Peter da solo. Mohinder trova Maya, ma mentre bussa alla sua porta si rende conto che la sua mutazione ha ripreso a manifestarsi. Non ha il coraggio di farsi vedere dalla ragazza e si nasconde. Non vede dunque altra scelta che tornare alla Pinehearst sperando di trovare una cura. Al Sam's Comics, Hiro è chiuso nella toilette, e dice che non vuole crescere. Sam lo convince ad uscire dicendogli che qualsiasi eroe subisce perdite, ma che la sua sola esistenza basta a dare speranza alla gente. Hiro esce e Frack, mostrandogli un fumetto, dice che Hiro deve portare Claire al giorno in cui Kaito la diede in adozione a Bennet. Il nostro eroe parte all'avventura, solo, questa volta. A casa dei Bennet, HRG tenta di giustificarsi per non aver raggiunto la figlia in ospedale. Ma Claire non lo perdona, dopo tutto, dice, non ha avuto tempo per vederla neppure quando è morta. HRG capisce che se Claire è resuscitata, anche qualcun altro può averlo fatto. Ma è troppo tardi. Gabriel è già di sotto, lui ed Elle tengono Sandra in ostaggio. Gabriel neutralizza HRG, e quando è sul punto di ucciderlo, Noah gli rivela che Arthur e Angela gli hanno mentito: non sono affatto i suoi genitori. Gabriel, scosso dalla rivelazione, tenta allora di tagliare la gola a Noah, ma Hiro si teleporta sul posto appena in tempo. In una frazione di secondo porta via prima Gabriel e poi Elle, ed infine prende con sé Claire, lasciando sola la coppia Bennet. Matt ritorna alla fumetteria con Daphne, ma Hiro è già partito. Sam dice loro che anche se non ci sono più fumetti, dato che Isaac è morto, gira voce che esista un'ultima storia che il pittore ha affidato a un corriere prima della sua fine.

Gabriel si ritrova su una spiaggia con Elle. La fiducia tra i due sembra essere svanita. Sylar crede che Elle sappia la verità sulle sue origini, ma lei evade le sue domande. Ora che i suoi poteri sono tornati, Sylar si rende conto che non può cambiare la sua natura, e nemmeno Elle. Per loro non c’è redenzione. Il suo istinto assassino ritorna più forte di prima mentre taglia la fronte di Elle, che grida inutilmente. Intanto Hiro e Claire si trovano nel passato, 16 anni prima, sul tetto Deveaux. A poca distanza, Bennet tiene in braccio la piccola Claire…

Nostro padre[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Our Father
  • Diretto da: Jeannot Szwarc
  • Scritto da: Adam Armus e Kay Foster

Trama[modifica | modifica sorgente]

Peter e l'Haitiano, reduci da Haiti, incontrano Angela che, per porre fine alla crisi e al pericolo che rappresenta Arthur, chiede a Peter di ucciderlo nell'unico modo definitivo, sparandogli alla testa. Peter si mostra reticente, tuttavia raccoglie la pistola che Angela gli offre e si reca alla Pinehearst con l'Haitiano. In macchina, l'Haitiano percepisce i suoi dubbi. Ma Peter gli spiega che è l'unica soluzione, che il padre ha tentato di uccidere suo fratello, ha preso i suoi poteri e minaccia il mondo intero. Claire e Hiro si trovano nel passato, 16 anni prima, sul tetto del palazzo Deveaux, al momento in cui Kaito consegna la piccola Claire ad HRG. Claire decide di seguire la bambina per impedire che la trasformino nel catalizzatore mentre Hiro ritrova sua madre. Claire raggiunge Sandra e si finge una vicina di casa. Con la scusa di aiutare la donna, può sorvegliare se stessa da neonata. Se Sandra si fida istantaneamente della giovane vicina, HRG si comporta da uomo dell'Impresa fino in fondo e subito smaschera le bugie di Claire. Claire, senza rivelare la sua identità, riesce tuttavia a spiegargli che deve proteggere la bambina e lo convince a non rispondere al telefono quando Kaito chiama per riavere Claire. Dopo aver bruciato il corpo di Elle, Sylar è determinato a scoprire la verità sulla sua famiglia. Si mette sulle tracce della giovane Sue Landers, una donna col dono di percepire se la gente dice la verità. Ritrovato il suo spirito sadico, uccide la donna senza rimorsi e gli sfortunati testimoni che lo sorprendono.

Hiro si finge il nuovo cuoco della famiglia Nakamura e scopre così che la madre Ishi aveva il potere della guarigione. Scopre anche che la donna ospitava lei stessa il catalizzatore. Riconosciuto Hiro come il figlio venuto dal futuro, Ishi ne guarisce la memoria e allo stesso tempo trasferisce in lui il catalizzatore - contro il parere del marito, che non considerava il figlio all'altezza. Lo sforzo di Ishi la esaurisce e la donna, già, gravemente malata, muore. Hiro più tardi ritrova Claire sul tetto dei Deveaux e i due si preparano a tornare nel presente, ma in quel momento appare Arthur. Arthur strappa a Hiro il catalizzatore e gli toglie anche tutti i suoi poteri prima di spingerlo giù dal tetto dell'edificio. Quindi rimanda Claire nel presente perché porti un messaggio ad Angela. Hiro non è morto: è riuscito per il rotto della cuffia ad aggrapparsi ad un palo. Intanto il trio Matt-Ando-Daphne riesce a recuperare gli schizzi di Isaac Mendez e scopre così il fallimento della missione di Hiro e la sua precaria situazione. Pare non esserci soluzione, a meno che qualcuno non riesca a farsi iniettare la formula ed andare a recuperare Hiro nel passato: Ando si offre volontario. Alla Pinehearst, l'ambiziosa Tracy e Arthur si preparano a creare un esercito di superuomini sperimentando la formula su dei marines. Nathan li sorprende mentre discutono nell'ufficio di Arthur. Tracy lo blandisce, affermando di voler manipolare Arthur per portare Nathan alla Casa Bianca. Nathan si rivolge a suo padre e gli dice che è venuto per la formula, e non per aderire al suo piano. La formula può guarire molti mali del mondo, ma il progetto ha bisogno di un capo con una visione, e Arthur non lo è. Dunque Nathan esige di prendere il controllo della Pinehearst. Con l'intercessione di Tracy, Arthur accetta di farsi da parte.

Nathan ha un colloquio con un soldato per sondarne le motivazioni. Il giovane Scott, tornato dall'Iraq, spiega di essersi trovato impotente in situazioni in cui avrebbe voluto salvare la vita delle persone laggiù. Arthur arriva poco dopo e “mette” il catalizzatore nella formula; quindi, sotto gli occhi diffidenti di Nathan, e di Tracy, Mohinder inietta il siero al soldato. Scott, dopo una prima reazione dolorosa, si ritrova con una forza sovrumana. Arthur si allontana per affrontare Peter, di cui ha avvertito la presenza nell'edificio, con aria sicura di sé. Ma quello che non ha previsto è l'arrivo dell'Haitiano. Arthur sfida Peter a sparare. Il giovane esita a lungo, al punto che l'Haitiano ha difficoltà a controllare l'eccessivo potere dell'avversario. Infine Peter riesce a sparare, ma la pallottola si blocca in aria: è Sylar, venuto a scoprire la verità sul conto del “padre”. Chiede dunque ad Arthur se è davvero suo padre e quest'ultimo risponde affermativamente. Ma la menzogna è svelata dal nuovo potere di Sylar. Sylar spinge dunque la pallottola nel cranio di Arthur, poi se ne va, senza attaccare Peter che, ormai privo di poteri, “non ha nulla che gli interessi”. È la fine di Arthur Petrelli, ma non degli eventi da lui messi in moto.

Dualità[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Dual
  • Diretto da: Greg Beeman
  • Scritto da: Jeph Loeb

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nathan trova Peter accanto al corpo di Arthur. Peter ammette che è stato Sylar e incita Nathan a distruggere la formula. Ma è troppo tardi poiché Nathan ha intenzione di continuare il progetto di suo padre. Per fermarlo, Peter lo stordisce cogliendolo di sorpresa. Alla Primatech, H.R.G., Meredith, Angela e Claire sono sul punto di raggiungere Peter quando Sylar li prende in ostaggio, chiudendo loro ogni via di fuga. Sylar parla loro attraverso il circuito televisivo della Primatech e dice di voler dimostrare che sono in realtà malvagi, proprio come lui. H.R.G. e Meredith vanno a stanare Sylar, mentre Claire protegge Angela. Sylar tenta di tirare Claire dalla sua parte ricordandole che la madre biologica l'ha abbandonata e sia Noah che Angela l'hanno tradita ripetutamente. Ando, Matt e Daphne si recano al laboratorio di Mohinder, ma lo scienziato non c’è. Daphne capisce che si trova alla Primatech e corre a cercarlo. Mohinder è sul punto di iniettarsi la formula mentre la sua mutazione ormai minaccia la sua vita. Ma Peter lo blocca, intenzionato a distruggere tutto ciò che resta della formula. Sul più bello Daphne strappa il siero a Mohinder e scompare più rapida di un fulmine. Mohinder crede sia stato Peter e lo aggredisce, ma Flint lo trattiene. Lui e Knox offrono a Peter un aiuto inaspettato, dicendo che non vogliono che altre persone diventino speciali. Peter comincia a distruggere il laboratorio della Pinehearst. Intanto il soldato Scott aiuta Nathan a riprendersi e lo informa che gli altri marines non sono stati iniettati poiché Tracy ha fermato tutto. Scott si appresta a fermare Peter, ma viene a sua volta messo fuori combattimento da Knox.

Daphne ritorna da Matt e Ando con la formula. Matt teme che la formula dia ad Ando qualche potere indesiderabile, ma Daphne pensa che i poteri siano direttamente collegati ai desideri e caratteri delle persone. Ando si inietta la formula e perde conoscenza. Hiro nel frattempo è riuscito ad arrampicarsi e tornare nell'appartamento dei Nakamura. Chiede allora al piccolo Hiro di aiutarlo a rubare la formula. Alla Primatech, Sylar offre uno scambio: HRG e Meredith saranno liberati se Claire ucciderà Angela. Claire non abbocca, mentre suo padre e Meredith escogitano un piano. Bennet libera i detenuti del Livello 5, promettendo loro la libertà se uccideranno Sylar: in ogni caso non potrebbero comunque fuggire finché Sylar controlla la Primatech. Sylar però si rivela troppo potente per i galeotti e il piano va all'aria; Meredith viene sorpresa da Sylar che le pianta una siringa nel petto. Ando tenta invano di teleportarsi; la frustrazione gli fa scoprire che emette elettricità dal braccio. HRG trova Meredith rinchiusa in una cella, incapace di controllare le fiamme che sprigionano dalla sua mano a causa dell'iniezione di adrenalina. Sylar li rinchiude entrambi, lasciando una pallottola nella pistola di HRG: la sua unica salvezza, gli dice, è uccidere Meredith o morirà bruciato vivo. Nathan cerca di convincere Knox a passare dalla sua parte, ma questi percepisce la paura di Nathan. Knox sta per ucciderlo quando l'intervento provvidenziale di Tracy lo salva. Knox è congelato e si frantuma in mille pezzi. Casualmente, Matt scopre che toccare Ando amplifica i suoi poteri. Quando Daphne tenta la stessa cosa, il risultato la fa tornare indietro nel tempo di qualche minuto. Capiscono che Ando è in grado di potenziare al massimo i poteri altrui e Daphne si prepara a viaggiare nel tempo per salvare Hiro. Sylar riesce a separare Angela e Claire. Apprendendo che HRG è in pericolo, Claire si precipita a salvarlo. Si getta contro il vetro della cella dove è rinchiuso con Meredith, ma sono costretti a lasciare indietro quest’ultima per andare a fermare Sylar. Vedendo il fallimento del loro piano, Tracy esorta Nathan a prendere la formula e scappare, e ricominciare l'esperimento altrove. Nathan per tutta risposta la licenzia.

Kaito sorprende Hiro vicino alla sua cassaforte e lo attacca con una spada. Hiro fa appena in tempo a strappare il foglio della formula quando Daphne compare e lo porta via in un battibaleno. Tornati nel presente, Hiro si preoccupa di non essere riuscito a distruggere la formula. Vanno dunque alla Pinehearst, dove Tracy sta prelevando il foglio con la formula. Hiro la stende con un pugno. Nel laboratorio, Peter e Flint distruggono tutti i campioni della formula. Ne rovesciano un enorme contenitore che va a bagnare Mohinder, guarendolo dalla sua mutazione. Flint si prepara a bruciare l'edificio, ma Peter teme per la vita di Nathan. I due fratelli si fronteggiano, Nathan è amareggiato dalla scelta di Peter. Mentre il laboratorio va a fuoco, Peter riesce a mettere le mani su un'ultima fiala, se la inietta nella gamba, afferra Nathan e vola via prima che il posto esploda. Sylar interroga Angela, che ammette di non essere sua madre e di averlo usato per i suoi scopi. Riesce ad avere salva la vita promettendo di rivelare chi sono i veri genitori di Sylar, che grazie al suo nuovo potere sa che Angela non potrà più mentirgli. La distrazione è sufficiente a Claire per scivolare alle spalle di Sylar e pugnalarlo con una scheggia alla base del cervello. Il sistema di sicurezza della Primatech è disattivato e i tre possono fuggire. Claire vuole tornare indietro a salvare Meredith, ma per lei è troppo tardi. La donna prega Claire di salvarsi mentre le fiamme l'avvolgono. A malincuore, Claire deve lasciarla. Peter atterra in un bosco. Nathan è furioso perché Peter si è iniettato la formula dopo aver detto che voleva distruggerla. Peter spiega che lo ha fatto per salvare Nathan, ma questi replica che non avrebbe fatto lo stesso per Peter, e vola via.Mohinder, ferito e zoppicante, viene raccolto da Tracy che lo fa salire nella sua macchina. Hiro fa a pezzi la formula, mentre Claire, Noah e Angela guardano la Primatech bruciare. Così termina il Volume III.

Prologo al quarto volume[modifica | modifica sorgente]

Tre settimane dopo, ritroviamo Nathan in una limousine. Il senatore spiega al suo interlocutore che esistono persone con superpoteri e che sono estremamente pericolose. Mostrando un fascicolo contenente le schede degli altri “speciali”, dice che è necessario radunarli e metterli dove non possano nuocere a nessuno. Mentre lascia la limousine, il suo interlocutore si rivela essere il presidente degli Stati Uniti.

Fuggitivi[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: A Clear and Present Danger
  • Diretto da: Greg Yaitanes
  • Scritto da: Tim Kring

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il primo episodio del quarto volume inizia con Tracy Strauss che parla con qualcuno(non ne viene rivelata l'identità) al telefono mentre in tv sta andando in onda un'intervista a un talk-show di Nathan Petrelli: quest'ultimo ha l'approvazione del Presidente degli USA per realizzare un "progetto" che salvaguardia la custodia dei cittadini americani. Quando Tracy conclude la telefonata iniziano a sentirsi strani rumori nella sua casa, dopo di che degli uomini tutti incappucciati, vestiti di nero armati di fucili e pistole irrompono nell'abitazione. Tracy alza le mani e implora lo sparo, questo avviene sul serio ma è solo un proiettile di un toser(arma che stordisce per poco tempo l'obiettivo); Tracy viene incappucciata e portata via, mentre un uomo chiama al telefono dicendo "Senatore Petrelli? Abbiamo la prima preda". Peter Petrelli ha ricominciato la sua carriera da medico e lo vediamo intento a salvare la vita a un uomo sanguinolento, tentativo sprecato dal giovane ragazzo dato che l'uomo è ormai morto. Peter si rincresce e si autocolpevolizza dicendo che "non ha avuto la forza", poi entra in un taxi guidato, guarda caso, da Mohinder Suresh: i due intraprendono una bellissima conversazione, dove Peter ironicamente risponde così a un "Come va?" di Mohinder: "Bè non so...ti senti mai destinato a qualcosa di speciale?" ripercorrendo la vicenda avvenuta la prima volta che si erano incontrati(volume 1 ep.1). I due dopo cominciano a parlare di Nathan e intuiscono il suo vero "scopo", ovvero la cattura degli individui speciali. I due si rassicurano l'un l'altro dicendo che stanno provando entrambi a fare una vita normale il più possibile, poi Peter scende dal taxi nel quale entra un nuovo uomo che dice a Mohinder "Zitto e guida" e lo conduce a una piazza dove si ripresentano di nuovo gli uomini armati. Mohinder sembra ormai chiuso, ma di sorpresa prende la porta del taxi e la sbatte contro l'uomo e inizia a scappare(da qui si intuisce che Mohinder acquisendo la formula corretta non ha più tutti i poteri da "Spiderman" come prima); mentre scappa trova Bennet che lo invita a salire in macchina, Mohinder fa male a fidarsi però, perché Bennet lo riporta indietro e lo fa catturare: da qui capiamo che anche Bennet è a favore della "cattura-speciale" organizzata da Nathan. Claire intanto parla con Angela Petrelli dicendo che Sylar è ancora vivo mentre la nonna paterna le rassicura che Gabriel è morto veramente una volta per tutte, Claire confessa anche che secondo lei, il padre adottivo, che non si fa sentire da tempo, sia ritornato a lavorare per una nuova specie di impresa, dicendo che a Nesh-Ville è scomparso un uomo, ma la nonna le nega queste ipotesi anche se Claire rimane convinta di sé stessa. Daphne e Matt vivono armoniosamente nel solito appartamento New-Yorkese da soli. Usutu continua ad apparire come un'illusione a Matt dicendogli che è diventato "profeta" e che Matt deve disegnare, Matt qui comincia ad avere gli occhi tutti bianchi come Isaac e lo fa per davvero. Intanto a casa Petrelli ci sono Nathan e Angela che parlano al telefono, ma Claire origlia di nascosto e segue la discussione, dove Nathan dice che Claire deve rimanere all'oscuro di ciò che sta facendo, e che non si deve intromettere nella missione di prelevare Peter e Matt. Claire allora decide di avvisare via cellulare lo zio Peter, che si reca a casa Petrelli, mentre avvisa Matt visitandolo nel suo appartamento: Matt ha appena finito i suoi disegni, in uno di questi c'è lui con una bionda(appunto Claire) intenti a guardare un foglio. Guardando il secondo Claire dice "Cos'hai sul collo?", ma neanche il tempo di dirlo che il taser colpisce Matt e irrompono gli uomini incappucciati. Anche Claire, bloccata, viene colpita e portata via. Peter è dalla madre che però è uscita; al suo posto infatti trova Nathan. Qui il fratello maggiore si scusa della sua assenza, della loro ultima discussione(finale volume 3 ep.13) e fa capire il suo intento di salvare l'America. Peter non è d'accordo e giura che in qualsiasi modo cercherà di fermarre il fratello che risponde invitandolo a cena. Peter accetta. Quando Peter torna a casa trova Nathan nel suo appartamento: Nathan gli dà l'ultima chance, dicendogli se è con lui o no, Peter rifiuta e dice che è contro di lui, Nathan lo abbraccia dispiacendosi, ma durante l'abbraccio un uomo da dietro lo colpisce con un taser. Quest'uomo si rivela essere Noah Bennet. Quindi anche Peter viene catturato. Hiro e Ando intanto hanno creato un rifugio da supereroi, dove grazie a dei GPS iniettati nei corpi i due amici possono visualizzarsi quando vogliono. Ando però dice che non vuole fare il supereroe solo perché supercarica i poteri altrui, prende la moto e se ne va in uno Strip-Club; qui Hiro via auricolare lo bacchetta dicendo che deve combattere il crimine, ma durante queste parole si sentono rumori di una lotta: infatti anche Hiro viene catturato come tutti gli altri. Ando si preoccupa, torna al rifugio e lo visualizza nell'Arkansass. Sylar è ancora vivo ed è in visita all'orologeria del padre "adottivo" dove, grazie ai suoi poteri di intuire le bugie e grazie a delle scorciatoie di parole, riesce a capire chi è il suo vero padre, ovvero colui che credeva lo zio, quindi il fratello del padre adottivo. Ma una volta arrivato all'indirizzo segnalatogli trova gli uomini mascherati: Sylar però grazie alla sua telecinesi ed elettrocinesi riesce a fermarli, prende l'agente Simons come ostaggio e cerca di capirci meglio in questa situazione, se non lo fa lo maltratterà fino alla morte. Nell'Arkansass Nathan viene a conoscenza di tutte le catture riuscite, tranne quella di Sylar che lui aveva intuito più complicata. Tutti gli Heroes sono stati incappucciati e grazie a tute e droghe vengono anche fermati i loro poteri. Salgono tutti sull'aereo che li dovrebbe portare in un campo di concentramento, tranne Claire alla quale viene detto di ritornare a casa(dato che è la figlia del senatore) ma la ragazza stordisce il guidatore e torna indietro, sale all'insaputa sull'aereo e inizia a liberare Hiro, Mohinder, Tracy, Matt e Peter dalle droghe. Peter afferra la mano di Mohinder, la sua mano si illumina e grazie alla super-forza rompe le catene che lo legano. Claire e lo zio mettono K.O. tutte le guardie di pattuglia, fino a quando Claire non va alla cabina di pilotaggio dove trova il padre alla guida dell'aereo. Intanto Peter scivola e assorbe inconsapevolmente il potere di Tracy Strauss, ma quando tocca il muro dell'aereo questi si rompe. Peter riesce ad aggrapparsi a una metalliera, mentre gli altri sono sopravvissuti dalle catene. L'aereo sta per precipitare e Peter sta per cadere, ma per fortuna Mohinder gli afferra la mano e lo salva, fino a quando la mano non sembra scivolargli. Così termina l'episodio.

Fiducia e sangue[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Trust and Blood
  • Diretto da: Allan Arkush
  • Scritto da: Mark Verheiden

Trama[modifica | modifica sorgente]

L'aereo è precipitato e si vedono Hiro, Mohinder e Matt che scappano insieme; Matt grazie al suo fiuto da "veggente" si incammina mentre gli altri due lo seguono. Peter e Claire stanno scappando quando irrompe Bennet che ferma dal braccio Claire e punta la pistola contro Peter: la figlia adottiva lo incita a non sparare e così accade. Peter viene lasciato andare, mentre Bennet rimprovera Claire per essersi intromessa ma Claire è furiosa con lui. La notte cala e risorge un nuovo giorno. Peter trova Tracy decisa a consegnarsi agli uomini di Nathan, ma il ragazzo la convince a non mollare perché se si arrende sarà Nathan a vincere. I due si mettono d'accordo e stordiscono le guardie che pattugliano la zona; Peter ha intenzione di traversirsi come gli uomini di Nathan ma Tracy, dicendo che conosce molto bene Nathan, lo convince a cambiare piano. Intanto Peter confessa il suo nuovo potere ovvero quello di assorbire i poteri degli altri, ma solo uno alla volta, infatti appena ne acquista uno nuovo, perde quello vecchio. Tracy telefona a Nathan cercando il seguente accordo: lei gli consegna Peter e dopo potrà tornarsene alla vecchia vita, Nathan accetta e accetta di andare da solo nel luogo stabilito. Peter e Tracy gli tenderanno a sua insaputa un agguato. Intanto Ando sta cercando un aereo per l'Arkansass, ma arriva Daphne che dice di essere preoccupata per Matt non avendolo visto ritornare a casa; si decidono allora ad andare grazie alla super-velocità di Daphne in Arkansass pensando che Matt sia con Hiro. Questi due insieme a Mohinder hanno trovato un camper, dove Matt prende dei fogli e dei colori e inizia a disegnare, mentre Hiro e Mohinder lo lasciano fare pensando che si trovi in una specie di "trance". Mohinder suggerisce ad Hiro di costituirsi alla polizia perché non ha più poteri, ma Hiro rifiuta perché non vuole abbandonare i suoi amici e vuole salvarli a costo della sua stessa vita. Nel frattempo Claire viene portata in una tenda dove ci sono Bennet e Nathan: Bennet le dice che ciò che sta facendo lo fa solo per proteggere la propria famiglia, ma Claire non gli crede e dice di non riconoscere entrambi i suoi padri. Mentre Bennet e Nathan sono distratti perché parlano di Danko(l'uomo che comanda i famosi "incappucciati") dicendo che sta troppo con il fiato sul collo e che presto non sarà più utile, arriva Daphne che libera Claire. Matt ha concluso i suoi disegni: in uno si vede Daphne che sanguina da un braccio, in un altro Matt arrabbiato e in un altro ancora Hiro in India. Matt vuole salvare Daphne, accorre sul luogo nel quale è precipitato l'aereo e si ritrovano tutti lì: Daphne, Ando, Hiro, Matt, Claire e Mohinder. Daphne decisa a portare via tutti viene però ferita dagli uomini di Danko, i quali però perdono il controllo e sparano anche Claire. A quel punto Matt, accecato dalla rabbia, grazie al suo potere incita gli uomini a spararsi l'un l'altro, fino a quando Hiro, Ando, Matt stesso e Mohinder fuggono mentre rimangono Daphne presunta morta e Claire sul posto. Claire viene riportata nella tenda e stavolta viene spedita veramente a casa dopo che il padre Bennet gli ha promesso che ritornerà ad una vita normale: la ragazza è però consapevole del fatto che tutti i suoi amici saranno ricercati e scompariranno. Intanto Sylar accorre in casa Campbell, dove tiene la signora Campbell, il figlio Luke e l'agente Simons sotto controllo in modo che prima o poi, con la sofferenza, gli possano rivelare dove si trova il suo vero padre; Sylar sta per torturare la signora Cambell ma il figlio Luke fa scoppiare la tazza di tè che Sylar poneva in mano. Sylar lo esamina vedendo il potere di questo ragazzo che riesce a fondere qualsiasi materiale come se fosse un microo-onde. Sylar intento a parlare con Luke si distrae e l'agente Simons si libera dei coltelli che lo tenevano inchiodato alla sedia, prende la pistola deciso a sparare ma Luke lo uccide con il suo potere. Sylar tuttavia non è molto contento dato che l'unico che poteva portarlo dal padre è stato ucciso, ma Luke vuole andare via con lui e gli confessa che sa dov'è il padre: i due rubano la macchina della madre e iniziano il viaggio insieme. Intanto si fa notte e Tracy e Nathan si incontrano, mentre Peter è nascosto poco dietro armato di una pistola rubata all'uomo che aveva aggredito insieme a Tracy: Nathan convince Tracy ad agire secondo il vero patto, ma non è solo. Infatti ci sono Danko, Bennet e altri uomini decisi ad ucciderli: Peter punta la pistola al collo di Nathan e, non vedendo vie di scampo, prende il potere del fratello e vola via, mentre Tracy viene catturata. Bennet avrebbe potuto sparare a Peter, ma non lo ha fatto e Nathan gliene è grato. Tutto questo dopo due giorni dopo viene raccontato da Nathan alla madre Angela Petrelli, pensando che sarà lei la persona alla quale si affiderà Peter per fermarlo, ma la donna dice che Danko è uno psicopatico. Peter raggiunge Matt, Mohinder, Ando e Hiro, dove osservando i quadri ne notano uno con Mohinder e Peter che hanno in mano delle armi: Matt dice che vuole vendicarsi per Daphne e Peter dice che quando li braccheranno dovranno trovarli pronti. Hiro e Ando si decidono per partire per Nuova Delhi in India per far riavere i poteri ad Hiro. Intanto Tracy viene portata nell'edificio 26, l'edificio nel quale si controllano tutte le azioni di tutte le squadre speciali destinate a catturare gli individui speciali. Claire tornata a casa, riceve uno smS da qualcuno che si fa chiamare "Rebel" con scritto:"c'è speranza. Ci si può ancora opporre.". Quando Claire gli chiederà chi è e gli dirà che ha paura lui risponderà: "Un amico che li odia tanto quanto te. Anche io ho paura. Non possiamo arrenderci. Preparati.".

Edificio 26[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Building 26
  • Diretto da: Sergio Mimica-Gezzan
  • Scritto da: Rob Fresco

Trama[modifica | modifica sorgente]

Claire riceve un nuovo SMS da Rebel che gli dice di avvertire un certo Alex. Claire va nella fumetteria dove lavora Alex, invitandolo a scappare, ma lui crede che sia uno scherzo di un suo amico, ma Claire gli dimostra il suo potere convincendolo. Intanto è arrivato Bennet nella fumetteria, e con un gioco di squadra, i due riescono a scappare con l'auto di Alex, ma una squadra è ora alla loro ricerca. Alex rivela a Claire, il potere che gli permette di respirare sott'acqua. I due lasciano l'auto dopo che Claire capisce che l'auto è intestata ad Alex. Al ritorno a casa, Claire, stanca di mentire alla madre, rivela ad essa il vero lavoro del padre, il quale si vede costretto a stare lontano dalla famiglia. Dopo aver salutato Claire, si vede Alex uscire dal ripostiglio della camera della stessa. Bennet va in un Hotel a Costa Verde, e dopo aver bevuto un drink, sviene e cade, e Peter, Mohinder e Parkman lo sollevano fingendosi amici di esso.

Intanto nell'Edificio 26 viene a fare visita una certa Abby, inviata dal governo per supervisionare il lavoro del Senatore. Abby rifiuta di finanziare il progetto quando vede la sua vecchia amica Tracy legata ad una sedia di fronte ad una fonte di calore, poiché la ritiene una tortura. Successivamente Abby ritorna all'edificio 26 per comunicare che il progetto non sarà più finanziato, e mentre Nathan cerca di farla ragionare, Tracy riesce a liberarsi prendendo un soldato in ostaggio. Abby è presente all'accaduto e vede come Tracy congela l'uomo per poi distruggerlo in mille pezzi, quindi rimane scioccata e promette di stanziare i fondi per il progetto. Tracy viene riportata nella sua stanza e legata come prima, e Nathan scopre che la sua fuga era stata facilitata dalla porta aperta e dalle catene allentate. Parlando con Danko scopre che era stato lui a facilitargli la fuga per permettere lo stanziamento dei fondi.

Sylar e Luke, sono ancora in viaggio, e dopo che sono stati rintracciati dall'Edificio 26 tramite una telecamera, si fermano in un bar per fare una pausa, scoprendo nuovi tratti del padre di Sylar. Dopo una lunga conversazione, Luke fornisce a Sylar l'indirizzo del padre, dicendogli che è a due giorni di macchina, intanto nel bar entrano degli agenti, e Sylar con l'aiuto dei suoi poteri riesce a scappare, mentre Luke viene steso con dei proiettili stordenti. Successivamente Sylar torna a riprendere Luke facendo fuori il veicolo blindato della polizia in cui lo trasportavano.

Hiro e Ando arrivano in India dove devono impedire un matrimonio. La ricerca inizia e Ando trova Annapurna, la sposa, proponendogli di annullare il matrimonio, egli accetta poiché aveva chiesto ai cieli un segnale, e Ando gliene dà uno con il suo potere. Nel bar di Annapurna si ritrovano a parlare Hiro e Ando, e all'improvviso entra Deepak, lo sposo, chiedendo con ira di Annapurna che si trova nel retro. Ando va a controllare, e Deepak lo stordisce colpendolo con una padella e lo rapisce. Il giorno del matrimonio Hiro irrompe, e grida che il matrimonio non si deve celebrare, poiché Annapurna si trovava costretta. Hiro mette con le spalle contro il muro Deepak con una lama, proprio come rappresentato dal quadro di Parkman, e Ando viene liberato. Al bar, Annapurna dà un fax a Hiro e Ando, firmato da Rebel, contenente un indirizzo con scritto "Salvate Matt Parkman".

Guerre fredde[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Cold Wars
  • Diretto da: Seith Mann
  • Scritto da: Aron Coleite, Joe Pokaski e Christopher Zatta

Trama[modifica | modifica sorgente]

Matt, Mohinder e Peter tengono Noah legato ad una sedia mentre Matt grazie ai suoi poteri e grazie all'alcolico di cui è stato vittima Bennet riesce a ripercorrere il suo "passato" per capire meglio il progetto. Il primo flash risale a 5 settimane prima: Bennet parla con Angela seduto su una panchina, Angela gli consegna liquidazioni, pensioni e buone uscite dato che ormai il suo lavoro da agente della Primatech è concluso. Bennet non è convinto, vorrebbe continuare a dare la caccia alle persone con poteri speciali. Mohinder consiglia una pausa per non far soffrire troppo Noah, Matt insiste nel continuare e cerca come sia iniziato tutto. Il secondo flash è di quattro settimane prima: Bennet è in casa, qui riceve la visita di Nathan che gli offre un posto nella squadra per la cattura dei "supereroi". Noah accetta e porta Nathan in un magazzino segreto, digitando una combinazione che apre il magazzino e mostra a Nathan le sue armi e i suoi fascicoli. Matt scrive la combinazione e la consegna a Peter che grazie al suo potere di volare corre là. Mentre lui entra nel magazzino Matt e Mohinder continuano a litigare e Matt scopre nuovi ricordi di Noah: il vero capo del progetto che non è Noah, bensì Danko, il quale non approva la legge dell'impresa "Uno di noi, uno di loro" perché preferisce un "Uno di noi, e altri 10 di noi". Matt scopre anche che Noah aveva parlato di questo progetto a Mohinder nel suo Taxi, dove gli ha offerto di entrare nella squadra ma Mohinder ha rifiutato, vedendo questo ricordo Matt si infuria con lui perché non è stato avvisato di questa conversazione. Mohinder prova a difendersi dicendo che Matt tortura i ricordi di Bennet solo perché vuole vendicarsi della morte di Daphne. Peter nel frattempo viene visualizzato dagli agenti dell'Edificio 26; Danko manda una squadra al magazzino, ma Peter lancia un piccolo esplosivo davanti ai piedi degli agenti e Peter ne approfitta per volare via e ritornare al Motel di Costa Verde. Qui Bennet è riuscito a fuggire grazie alle distrazioni di Matt e Mohinder, Peter però ritorna giusto in tempo e ricattura Bennet che viene riportato indietro. Matt ha anche visto l'indirizzo dell'appartamento di Danko e lo scrive a Peter che vola lì, intanto però Bennet è riuscito a fare rapporto e a chiamare una squadra sul posto, Matt in fretta però riesce a vedere un ricordo di pochi giorni fa dove Daphne è stata catturata da loro e non è morta, ma la ferita non può essere sottovalutata. Peter visita Danko e gli punta la pistola, Nathan accorre però giusto in tempo e riesce a salvare la vita di Danko, il quale però rimane un po' perplesso del raggiungimento abbastanza veloce e inaspettato del senatore, Peter spara Danko al braccio e se ne va. Matt e Mohinder vengono catturati ma Peter mentre torna riesce a liberare Parkman e a portarlo con sé, i due alloggiano nel Loft che un tempo era di Isaac Mendez e l'attuale laboratorio di Mohinder, Matt comincia a dipingere il futuro e un quadro rappresenta lui con della dinamite legata attorno alla vita da una cintura e dipinge sul pavimento una Washington D.C. distrutta.

Smascherato[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Exposed
  • Diretto da: Eric Laneuville
  • Scritto da: Adam Armus e Kay Foster

Trama[modifica | modifica sorgente]

Alex continua ad "alloggiare" di nascosto in casa Bennet, Claire intanto rifila qualche soldino di casa per poter far andare via Alex con il treno che partirà la sera stessa, ma Sandra scopre di Alex. Claire allora confessa che anche lui è speciale, e rivela il potere di Alex a Sandra. la madre adottiva di Claire è molto delusa del suo comportamento.

Matt intanto continua a dipingere sempre lo stesso quadro, ovvero lui con attorno alla vita una cintura con della dinamite, i due sono decisi ad andarsene quando il pc si accende da solo, e Rebel dà un indirizzo ai due, gli dice che Daphne si trova lì, e li avvisa che stanno per arrivare gli agenti di Nathan a catturarli, i due riescono a fuggire insieme. I due fanno visita a Washington con l'obiettivo di ritrovare la povera Daphne, Peter prima di entrare assorbe il potere di Matt e di conseguenza perde il potere di volare, dicendo che due manipolatori mentali sono meglio di uno, i due grazie ai loro poteri accedono all'ufficio dove sono archiviati tutti i lavori del progetto, mentre tutti gli altri sono bloccati in una stanza supervisionati da due agenti sotto il controllo del potere persuasivo di Matt, i due scoprono che Daphne è stata portata via dall'Edificio 26 e che ora si trova in un ospedale. Anche qui irrompe virtualmente Rebel, che mostra il video della cattura dei supereroi incappucciati, Peter lo trasferisce su una chiavetta, intento a usarlo come ricatto per chiedere in cambio Daphne. I due stanno per andarsene, ma Bennet fa scattare un allarme acustico che, distraendo Matt, gli impedisce di usare i suoi poteri. Peter riesce a scappare ma Matt viene catturato. Sandra intanto decide di aiutare Claire ed Alex, falsifica una nuova patente per Alex pronto a cambiare identità. Due agenti che si erano nascosti davanti a casa Bennet in un furgone camuffato, per catturare Alex fanno irruzione ma Alex riesce a nascondersi, e alla sera il piano entra in atto.

Peter intanto telefona da una cabina al fratello Nathan, gli offre il video della cattura in cambio di Matt e Daphne, e promette che se capiterà qualcosa a loro due o a lui stesso quel video andrà su tutti i telegiornali. Danko però dice che lo scambio non s'ha da fare, l'incontro con Peter servirà per tendergli una trappola; sul posto accorre Bennet che si fa leggere il pensiero e Peter scopre che si tratta di una trappola e che Matt e Daphne non ci sono. Danko spara a Peter e questi, colpito alla spalla, crolla dal tetto su cui si trovava, ma arriva di sorpresa il fratello Nathan che volando lo porta via e gli salva la vita. Nathan porta Peter a incontrare la madre, gli consiglia di andare con lui e gli promette che non lo tratteranno male ma lo terranno solo rinchiuso in cerca di una cura in grado di annullare i suoi poteri, Peter lo abbraccia ma lo usa solo per acquisirne il potere e volare via. Sandra e Lyle intanto distraggono le guardie e Alex e Claire fuggono dal retro, verso la fuga, i due si buttano in una piscina per non farsi scoprire, e Alex per non far soffocare Claire la bacia.

Intanto Peter ha consegnato il video ai telegiornali che lo mandano subito in onda la sera stessa, il progetto di Nathan sembrerebbe appeso ad un filo. Danko intanto per mantenerlo vivo, vuole far esplodere Matt in piena Washington, facendo credere che Matt è davvero un terrorista, lo droga con una puntura e lo lascia in centro città, il quadro sembrerebbe pronto ad avverarsi. Claire intanto riceve una visita inaspettata, Eric Doyle, il burattinaio, sopravvissuto all'esplosione nell'edificio della Primatech, subentra in casa e invoca il suo aiuto, dato che Rebel ha inviato un messaggio anche a lui dicendogli: "Claire ti salverà".

Vite incrociate[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Shades of Gray
  • Diretto da: Greg Beeman
  • Scritto da: Oliver Grigsby

Trama[modifica | modifica sorgente]

Danko dall'Edificio 26 è pronto a far esplodere Parkman ma Nathan si "atterra" sul posto cercando di disattivare la bomba legata a Matt, Matt è sotto l'effetto di una droga e non riesce a leggere i pensieri degli agenti che lo hanno circondato, Danko è deciso a far esplodere la dinamite ma Rebel salva tutto bloccando il sistema della sala controllo dell'Edificio 26, concedendo qualche minuto a Matt in modo da capire quale filo giusto staccare dalla cintura, insieme a Nathan riesce a disattivare la bomba prima che Danko l'attivi dall'Edificio 26, Matt viene ricatturato e riportato come prigioniero. Doyle irrompe in casa Bennet ma con intenzioni pacifiche cercando l'aiuto di Claire per scappare, e si giustifica dicendo che è cambiato e che non è più quello di prima, Claire però decide di non aiutarlo e lo invita ad andarsene. Sylar intanto riesce una volta per tutte a trovare il padre, anche se non è come ci si aspettava, vecchio e mal ridotto, malato di cancro e prossimo alla morte, egli incita Sylar ad ucciderlo il quale però, si tira indietro, magari per capire di più sulla vita del vero padre. Nathan e Danko intanto cominciano a non sopportarsi più, Nathan è furioso con il capo della squadra perché agisce troppe volte di sua iniziativa, Nathan ha intenzione di licenziarlo ma Danko si difende dicendo che sta solo alla parola del Presidente. Intanto i due Gray continuano a dialogare un po' contrastanti, poi Sylar mentre cerca di impagliare una lepre si ferisce alla mano, mostrando il potere di rigenerazione al padre, il quale, impressionato, lo inchioda con delle frecce da caccia al muro per rubargli il potere; una volta "addormentato" il figlio con un fischio, si accinge ad aprirgli il cranio con un coltello. Sylar però riesce a liberarsi. A questo punto potrebbe uccidere il padre ma decide di lasciarlo vivo ma quasi soffocato dai fili della maschera per il cancro, in modo che la malattia lo possa divorare lentamente. Danko intanto è deciso a smascherare il volto di Nathan, prima parla con Tracy Strauss ma il loro dialogo si dimostra solo un buco nell'acqua per Danko, che poi però va a trovare Angela Petrelli, la quale come Tracy difende Nathan non svelando la sua capacità di volare, e rilascia anche un commento al quanto curioso, dicendo che una decina di anni fa in Angola morirono moltissimi civili, ma il mistero rimane la sopravvivenza di Danko. Claire intanto va a cercare di trovare lavoro nella vecchia fumetteria di Alex che è rimasta con un posto vacante, viene assunta dal proprietario dicendo che con una ragazza commessa nella fumetteria aumenteranno visite e vendite. Dopo aver concluso il colloquio Rebel avvisa Claire che Doyle è stato individuato e la incita a salvarlo, lei obbedisce e insieme riescono a mettere K.O. i due agenti, Doyle grazie all'aiuto prezioso di Rebel è pronto a ricominciare una nuova vita. Nathan intanto ottiene il permesso del presidente per mette alla porta Danko, e vuole affidare il posto di capo-squadra a Bennet, Danko però accecato dalla rabbia e dalla sconfitta, punta la pistola contro Nathan, ma colpisce apposta il vetro e butta il senatore fuori dalla finestra, Nathan per evitare una tremenda fine attiva il suo potere e vola via. Danko, senza più dubbi sulla natura speciale di Nathan, si infuria anche con Noah. Intanto il padre di Sylar sembrerebbe essersi momentaneamente salvato grazie alla sua mascherina che gli permette di sopravvivere. Nel frattempo Danko si chiede cosa ci fa un animale impagliato in casa sua. In realtà è il modo di Sylar di annunciare la sua presenza mentre lui aspetta Danko nascosto dietro un muro. Rebel avvisa Claire dicendogli che il suo lascia-passare è scaduto e gli agenti stanno venendo a prelevarla, questi irrompono in casa Bennet e accorrono nella camera della cheerleader, ma Claire viene salvata proprio dal padre che la porta via volando.

Tormenta[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Cold Snap
  • Diretto da: Greg Yaitanes
  • Scritto da: Bryan Fuller

Trama[modifica | modifica sorgente]

Noah e Angela si danno appuntamento in un taxi, Angela dice a Bennet che deve riconquistarsi la fiducia di Danko (persa per avergli tenuto nascosto di essere al corrente che Nathan può volare), gli consiglia di catturare l'anonimo Rebel mentre lei fuggirà dalla città. Bennet e Danko ideano un piano per catturare Rebel. Dato che nelle sue incursioni virtuali è andato sempre vicino a Tracy Strauss, i due capiscono che ha intenzione di liberarla così decidono di permetterle la fuga in modo che lei li possa portare da Rebel. Intanto Hiro e Ando scoprono che il piccolo Matt Parkman Junior è il figlio di Janice e Matt Senior, e come il padre anche lui è un soggetto avanzato. E', come lo definisce Hiro, un "Tocca-E-Via". Ovvero se tocca una cosa, essa prende vita (come accendere/spegnere una televisione o animare un giocattolo) per questo rischia anche lui la cattura, ed è per questo che lo devono salvare. Noah e Danko danno il via al piano e lasciano via libera a Rebel perché possa liberare Tracy, e così fa, conducendo prima Tracy nella staza dove sono rinchiusi Mohinder, Matt, Daphne e altri che sono tenuti sedati su dei lettini, così lei li libera e scappano tutti insieme, anche grazie ai poteri telepatici di Matt che confonde le menti degli agenti. Intanto Hiro e Ando decidono di lasciare la casa per portar via il piccolo Matt, ma arriva la madre Janice e i due le spiegano la situazione. Dopo di che arrivano degli agenti che irrompono nella casa in cerca del bambino, Ando cerca di tenerli occupati con una raffica di elettricità ma loro riescono a stenderlo, e proprio mentre stanno per catturare il bambino Hiro ferma il tempo, i suoi poteri sono in parte tornati grazie al "Tocca-E-Via" del piccolo Matt, tuttavia Hiro pur riuscendo a fermare il tempo non riesce a teletrasportare se stesso, il bimbo e Ando altrove, perciò si fa 20 miglia a piedi con il bimbo in braccio e Ando su una carriola. Intanto Tracy, Mohinder, Matt e la povera Daphne si separano, la prima va in un negozio a "provare" dei vestiti mentre gli altri tre vanno all'ospedale nel disperato tentativo di salvare Daphne. Nel negozio di abbigliamenti arriva però Bennet che davanti alla commessa si finge il fidanzato di Tracy per parlarle da solo in camerino, Tracy gli confessa che non sa chi sia Rebel ma accetta di consegnarlo in cambio di una nuova vita. Gli altri tre intanto raggiungono l'ospedale e Daphne viene ricoverata e Matt si inventa una storia di copertura e usa ancora la telepatia per impedire ai medici di fare domande dato che per le ferite da arma da fuoco dovrebbero chiamare la polizia, e riesce anche a convincerli a farlo restare con lei. Angela Petrelli intanto è soggetta ai tentativi di cattura degli agenti, riesce a fuggire per un po' grazie anche alle sue premonizioni, poi contatta una sua amica in un ristorante, si fa prestare 200 dollari, prende il suo ombrello e se ne va. Intanto Tracy mentre cammina nelle strade di Washington sente un bancomat pronunciare il suo nome, si avvicina ed esso le da dei soldi e le stampa un documento di imbarco per un treno. Dopodiché Tracy prende un taxi. A questo punto vediamo Micah Sanders, che prende un taxi anche lui. Matt intanto fa credere ai medici dell'ospedale che Daphne è in realtà Gwen Stefani, per farle ricevere una camera più grande, Daphne finalmente si risveglia ma annuncia che non vuole avere rapporti con Matt e corre via. Angela intanto continua a scappare finché non entra in un Hotel, e prende l'ascensore per sfuggire agli agenti, ma questi manipolano la scheda di controllo per riportarla al primo piano dove potranno cattuarla, ma quando l'ascensore ritorna al piano terra appare Peter che porta via in volo la madre. Micah finalmente si fa avanti e confessa a Tracy di essere lui Rebel, ma questi riceverà una delusione quando Tracy gli confessa che è tutta una trappola e che prima di sapere che fosse lui intendeva consegnarlo agli agenti, quindi prende Micah e scappano finché in un parcheggio sotterraneo vengono raggiunti dagli agenti di Danko e si trovano in un vicolo cieco. Tracy chiede a Micah di far attivare gli spruzzatori antincendio, poi gli dice di scappare e di non arrendersi mai. All'arrivo degli agenti, grazie al suo potere, congela tutto il parcheggio compresa sé stessa, mentre Micah riesce a scappare. Quindi arriva Danko, che spara al corpo di Tracy che si sgretola. Rebel è riuscito a fuggire grazie al sacrificio di Tracy che ormai sembrerebbe morta, ma un occhio nel pezzo della sua testa che sta guardando Noah sbatte la palpebra. Intanto Daphne corre in Francia, dove però viene raggiunta da Matt, che rivela di saper volare, ma Daphne capisce che è un trucco telepatico di Matt e che si trova ancora in ospedale. Matt voleva solo regalargli un lieto fine, e riesce nel suo intento con un volo romantico su Parigi e poi su verso la Luna, dopo di che vediamo Daphne in ospedale ormai morta con Matt e Mohinder vicino a lei. L'episodio si conclude con Peter e Angela che si trovano sulla statua della libertà.

Nel rifugio[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Into Asylum
  • Diretto da: Jim Chory
  • Scritto da: Joe Pokaski

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nathan porta la figlia Claire nel Sud-Messico, dove pensa che Danko non possa trovarla e catturarla, ma i due hanno bisogno di soldi. Claire vende la collana del padre per guadagnarseli. Peter porta la madre Angela, dopo averla salvata, in chiesa, su sua richiesta. Sylar finalmente si fa avanti svelando che era lui l'uomo che aveva portato Eric Doyle, il burattinaio, come regalo a Danko. I due si alleano dato che entrambi vogliono catturare (e/o uccidere!) gli individui dotati di poteri speciali. Intanto Bennet e Danko affrontano un nuovo caso che riguarda un certo James Martin, dotato di un potere sconosciuto. Quest'uomo riesce a commettere una serie di omicidi inaspettati, finché Sylar aiuta Danko a capirne il potere, quello di mutaforme. Infatti James Martin si spaccia per un agente di Danko per poter uccidere tutti gli altri agenti e salvarsi, ma quando Danko lo scopre, fugge. Angela confessa a Peter che non riesce più a fare i suoi sogni divinatori, dato che per sognare qualcosa che si avvererà deve meritarsi il riposo, e per calmarsi si siede in chiesa. Slyar e Danko continuano la caccia al mutaforme James Martin mentre Danko, per sviare Bennet, gli assegna l'incarico di provare a catturare Angela Petrelli. I catturaeroi entrano anche nella chiesa in cui si trovano Peter e Angela Petrelli. Questi si nascondono nel confessionale, ma vengono trovati da Bennet il quale, al posto di consegnarli, finge che non ci sia nessuno. I due si salvano e Angela può finalmente concentrarsi nel sonno. Nathan e Claire cercano, nel frattempo, di procurarsi dei soldi. Nathan sfida dei ragazzi in una gara di bevute di techila, ma quando il Senatore perde è Claire che prende il suo posto e, grazie ai suoi poteri rigenerativi, riesce a non ubriacarsi. Sylar e Danko trovano James Martin, trasformatosi in Danko che visto quello vero scappa. Nel club, Danko sin ricongiunge a Sylar e gli dice che ha perso le tracce di Martin. Abbastanza confuso, Sylar dice che le ha perse anche lui. Danko conclude che Martin deve essersene andato e che lui e Sylar dovrebbero andarsene così Danko esce dalla porta e Sylar lo segue appena dietro, tirando fuori una pistola dalla tasca e puntandola alla testa del "capo" dei catturaeroi. Si sente uno sparo: Danko si è girato tempestivamene e ha colpito Martin, nel frattempo trasformatosi in Sylar. Il vero Sylar si avvicina ai due, scioccato dal fatto che Danko ha ucciso Martin, ma Danko lo corregge, dicendo che Martin è ancora vivo e quindi Sylar può prendersi l'abilità, cercando di non lasciare tracce sul corpo. Sylar sogghigna, chiude la porta e si prepara a prendersi cura di Martin. Claire riesce a guadagnare un po' di soldi e riporta Nathan in camera. Qui Nathan, ubriaco, afferma di non poter fare più niente per rimediare al guaio a cui ha dato il via. Angela finalmente riesce a sognare il suo destino. Al risveglio comunica a Peter di dover cercare Nathan e Claire, per riunire la famiglia, e, quindi, di dover rintracciare la sorella. Noah cammina lungo una via per incontrare Danko, che sta guardando una sacca per cadaveri. Noah l'apre e vede Sylar. Quando Danko se ne va, Noah controlla la parte posteriore del collo di Sylar e ci trova un coltello piantato dentro. Una donna si avvicina dietro a Noah, chiedendogli se va tutto bene, chiudendo il sacco. L'uomo però non è del tutto convinto della morte del Killer. Claire intanto riesce a convincere Nathan a rimettersi in marcia e, dopo che Nathan ha ricomprato la collana della figlia vendendo il proprio orologio, i due si avviano.

A viso aperto[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: Turn and Face the Strange
  • Diretto da: Jeannot Szwarc
  • Scritto da: Rob Fresco e Mark Verheiden

Trama[modifica | modifica sorgente]

Hiro e Ando sono in cerca di Matt Parkman Senior ma il Matt Parkman Junior non sopporta il rumore dell'auto che viaggia e piangendo la disattiva con il suo potere; Hiro e Ando rimangono a piedi finché con una faccina buffa Ando non lo fa ridere e la macchina riparte. Angela invita Bennet a raggiungere un posto chiamato Coyote Sands dove troverà lei, Peter, Claire e Nathan ma Bennet rifiuta dicendo che non è disponibile perché occupato sulla faccenda Sylar che non lo convince; riguardo al Coyote Sands, Bennet dice che ogni volta che ne ha chiesto dettagli, gli è stato detto che era meglio ignorare. Matt Parkman Senior e Mohinder intanto lasciano l'ospedale alle spalle e con ciò anche la morte di Daphne. Matt è deciso a catturare e uccidere Emill Danko, mentre Mohinder è deciso a tornare in India via nave. Noah prende il corpo di Sylar morto, estrae la lastra di metallo, e si accorge che il cadavere non è veramente di Sylar, dato che, se fosse veramente il Killer, si dovrebbe rigenerare. Allora Bennet avvia un esame di DNA e il risultato porta che il corpo è di James Martin, il mutaforme. Prima di scoprirlo però, Bennet riceve la visita della moglie Sandra, che gli confessa di voler divorziare dato le bugie e i pericoli a cui ha costretto la famiglia; in realtà però si tratta di Sylar, che mutando la sua forma si è spacciato per la signora Bennet per trarre in inganno Noha. Bennet però, dopo un primo momento di sconforto scopre che la firma sui documenti per la certificazione del divorzio è falsa, perciò va dalla moglie per ucciderla, credendo fosse Sylar. Fortunatamente il figlio Lyle, telefona alla madre per chiedere dove si trovasse una ciotola di Mister Babbani(il cagnolino) e Sandra rispondendo correttamente, dà a Bennet la prova che quella era la vera Sandra, ma fra i due è ormai lite. Bennet a questo punto smaschera Danko capendo il suo tradimento, si fa dire di chi ha preso le sembianze Sylar, e una volta raggiunto gli spara al cranio, ma Sylar non si autorigenera, si finge morto per far credere agli altri agenti che Bennet ha ucciso inutilmente un uomo innocente, e che Danko ha di nuovo il controllo, Bennet perciò scappa via. Intanto Matt irrompe in casa di Danko portando con sé l'amante di questi, che però credeva che la vera identità di Danko fosse Jakob. Matt è deciso a spararle e ucciderla per far soffrire Danko, ma essendo un eroe dal cuore tenero la risparmia ed è pronto a farsi uccidere dallo stesso Danko, il quale fa partire il colpo ma Hiro, sopraggiunto per salvarlo, ferma il tempo, lo porta via e gli presenta il figlio. Inaspettatamente Mohinder trova una scatola che aveva lasciato il padre Chandra, dove ci sono dei fogli in cui si parla di un progetto abbandonato nel 1961 in un posto chiamato Coyote Sands di cui il padre ne faceva parte. I 4 della famiglia Petrelli si radunano nel Coyote Sands, e Angela dice che per affrontare il futuro bisogna comprendere il passato, e per far ciò bisogna scavare. Questi cominciano a scavare finché non cominciano a riemergere scheletri di persone che Angela Petrelli conosceva. Bennet raggiunge la figlia Claire e gli altri Petrelli al Coyote Sands.

1961[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: 1961
  • Diretto da: Adam Kane
  • Scritto da: Aron Eli Coleite

Trama[modifica | modifica sorgente]

L'episodio è interamente incentrato sulla storia del Coyote Sands cominciata nell'episodio precedente. I Petrelli, ritrovati tutti insieme grazie al sogno di Angela, scavano le fosse insieme a HRG e insieme a dei flash back Angela spiega la storia e l'orrore che ha impresso quel luogo nella sua mente. Nel 1961 la famiglia di Angela passa un periodo in questa area, chiamata da alcuni specialisti che erano a conoscenza dei loro poteri tra cui anche Chandra Suresh all'epoca molto giovane. Alice, sorella di Angela, non è contenta di rimanere in quel posto ma viene convinta dalla sorella a rimanere sapendo che lì Angela potrebbe guarire dai suoi incubi. Angela anche in quel tempo aveva un fascino che la contraddistingueva e perciò fa la conoscenza di tre ragazzi più o meno suoi coetanei: lo spaccone Charles Deveux, l'impacciato Bob Bishop e Linderman, anche loro "rinchiusi" lì per i loro poteri sconosciuti ad Angela. Una notte Angela si sveglia spaventata per un sogno e uscendo dalla casa incontra i tre ragazzi che le chiedono cosa abbia visto sapendo già che prima o poi sarebbero stati uccisi tutti se fossero rimasti lì. Angela scioccata rientra nell'alloggio facendo credere alla sorella che era uscita solo per conoscere meglio i tre ragazzi. Proprio in questa parte della storia, Angela viene a sapere che la sorella, secondo l'umore o anche consapevolmente, riesce con i suoi poteri a controllare gli agenti atmosferici e il tempo. Sperando che il suo sogno non corrispondesse a verità, Angela il giorno dopo si fa chiamare da Chandra ma, appena comincia a parlare con il dottore gli rivela che lui si farà prendere la mano da quella situazione e li ucciderà tutti una volta studiati. Angela riceve una risposta negativa da Suresh che si dimostra fin troppo sicuro e "buono". La storia ritorna al presente e Angela spiega che proprio quella notte è nata l'impresa quando lei è scappata da quella prigione mentendo alla sorella Alice che avrebbe sognato che tutto sarebbe andato per il verso giusto. Il giorno dopo Alice più sicura che mai si presenta alla visita del dottore ma quando egli le mostra una siringa che dovrà iniettarle scappa scatenando tempeste e scagliando anche dei fulmini contro gli incaricati armati del campo. Qui la storia riprende con Angela che parla questa volta solo con Claire che è l'unica ad aver dimostrato di essere una vera Petrelli, con una grande tenacia e soprattutto piegandosi al volere della nonna di scavare quelle fosse senza dire nulla in contrario, a differenza di Peter che vola nel bar di Coyote Sands e viene raggiunto dal fratello Nathan. Qui la storia riprende il vero significato del sogno di Angela che consisteva nel ritrovare sua sorella che sembrava essere l'unica superstite nel campo e non scappata come i fondatori dell'impresa. Durante il racconto di Angela a Claire sulla zona dove stavano scavando si abbatte una tormenta di sabbia dalla quale Angela capisce che era lei, sua sorella Alice. Nel frattempo Nathan e Peter si riappacificano in quel bar e si perdonano per l'odio reciproco mentre Noah Bennet, l'unico rimasto sul sito degli scavi, viene colpito a sorpresa dalla tormenta da Mohinder che era arrivato in quel luogo ritrovando documenti del padre durante il suo lavoro e soprattutto per confermare se veramente il padre avesse ucciso le persone dotate di poteri. Tutti i protagonisti dell'episodio cercano un riparo mentre solo Angela capisce che lei deve trovare la sorella ed infatti dopo una camminata nella tempesta la trova e sembra esserci una riappacificazione immediata fra le due ma in seguito quando Angela racconta di nuovo la storia del 1961 spiega ad Alice che gli ha mentito riguardo a come sarebbero andate le cose. Alice completamente impossessata dal suo potere sparisce con la tempesta di sabbia. Angela capisce di aver perso sua sorella per sempre. Angela, Claire e Noah raggiungono i fratelli Petrelli nel bar dove era stata fondata l'Impresa anni prima e decidono di formare una compagnia "famigliare" perché proprio come spiega Peter in una famiglia può esserci sempre il perdono, riferendosi soprattutto al fratello che decide di parlare con il presidente e assumersi le responsabilità di quel progetto creato da lui ma Claire si accorge che lui sta già parlando al presidente e infatti vediamo in televisione Sylar con l'aspetto di Nathan Petrelli che parla davanti a una folla numerosa di persone. Sylar è tornato.

Sono Sylar[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: I'm Sylar
  • Diretto da: Allan Arkush
  • Scritto da: Adam Armus e Kay Foster

Trama[modifica | modifica sorgente]

Vediamo cosa è avvenuto diciotto ore prima che Peter, Claire e gli altri a Coyote Sands vedano il discorso di Nathan\Sylar. Matt lascia Hiro e Ando per tornare dalla moglie Janice con l'appena scoperto figlio; i due si dirigono verso l'edificio 26 per distruggerlo. Hiro ha un piano di cui non rivela niente ad Ando, quindi blocca il tempo per fargli fare da esca, ma scopre che col suo nuovo potere se qualcuno lo sta toccando, non subisce il blocco temporale. Dunque deve usare un tranello per far colpire Ando dai dardi e narcotizzarlo mentre lui si sostitiuisce ad un soldato e lo carica su un furgone diretto verso l'edificio. Nel frattempo Sylar, vive nei panni dell'agente Taub per assistere Danko, Tuttavia a causa della nuova vita e del suo potere da Mutaforma inizia ad avere una crisi d'identità ed a non capire più chi è, Danko gli consiglia di trovare una costante per restare se stesso. Poco dopo Sylar uccide un altro ricercato di nome Tom Miller e ne ruba il potere della disintegrazione; trovando poi un messaggio sul suo cellulare che lo indirizza verso Ribelle. Sylar si dirige allora verso il posto ed entra prima degli agenti, qui si trova davanti Micah e rimane sconvolto; il ragazzino dice però di poterlo aiutare se lui lo nasconderà dagli uomini di Danko. Sylar allora mette in scena la morte del ragazzino interpretandolo col suo nuovo potere e permettendogli dunque di scappare. Hiro e Ando vengono scoperti e si salvano dagli agenti solo grazie al potere di Ando, tuttavia questi è molto arrabbiato per come ha agito l'amico. Intanto Matt raggiunge casa sua e salva la moglie dagli agenti; i due si ricongiungono e decidono poi di fuggire alla casa sul lago. La crisi di Sylar peggiora e l'uomo inizia a parlare da solo impersonando la madre morta chiedendo il perdono, Micah lo vede e cerca di aiutarlo dicendo che anche sua madre era pazza per il suo potere ma è riuscita a superarlo, il killer furibondo lo caccia ordinandogli di non farsi più vedere ed in seguito decide di prendere le sembianze di qualcuno che veramente possa fare la differenza.qualcuno come Nathan Petrelli. I due giapponesi arrivano all'edificio 26 e discutono sull'essere partner, e sulla fiducia indispensabile per il loro rapporto, riappacificatisi si preparano a fare irruzione quando Hiro cade a terra colpito da mal di testa ed Epistassi. Nel frattempo Matt prima di partire con la famiglia ripensa a Hiro e Ando e capisce che deve risolvere il problema alla fonte, dunque parte verso l'edificio 26. Sylar nei panni di Nathan fa il famoso discorso ed in seguito ad averlo visto a Coyote Sands il vero Nathan decide di raggiungerlo e fermarlo, Peter lo segue senza il suo permesso. Anche Angela Noah e Claire partono, ma vengono fermati da un posto di blocco; di tutti Nathan arriva per primo e prima che possa essere ucciso da Sylar viene narcotizzato da Danko, che gli ordina di non uccidere il senatore, Sylar non è più intenzionato ad obbedire e dunque Danko lo colpisce al collo con un coltello, credendo di averlo ucciso l'uomo si allontana ma con suo grande stupore Sylar si rialza esclamando che "fa male".

Il filo invisibile[modifica | modifica sorgente]

  • Titolo originale: An Invisible Thread
  • Diretto da: Greg Beeman
  • Scritto da: Tim Kring

Trama[modifica | modifica sorgente]

Noah Bennet capisce che i lavori in corso sono fasulli, e convince sua figlia e Angela Petrelli a scendere e a fuggire a piedi. Bennet viene catturato. Sylar intanto si trova assieme a Danko nella stanza di Nathan Petrelli che però gli infila un coltello nel suo punto debole sulla nuca, ma Sylar incredibilmente si rialza perché grazie al suo potere di mutaforma ha alterato il suo DNA, spostando così il suo punto debole. La sua idea è quella di prendere le sembianze del senatore Petrelli per incontrare il Presidente, stringergli la mano così da poter prendere anche le sue sembianze e diventare la persona più potente del mondo. Intanto prende l'aspetto di Danko, spara agli agenti che stanno arrivando, per poi prendere quelle dell'agente Taub e catturare il vero Danko. Angela e Claire arrivano a Washington, si dividono perché Angela deve andare a cercare Matt Parkman per far avverare il suo sogno profetico, ovvero che Parkman salvi suo figlio Nathan, che nel frattempo è nel suo ufficio in stato di incoscienza insieme a Sylar, che cerca di svegliarlo. Arriva Claire che parla con Sylar che ha le sembianze di suo padre e insieme si incamminano verso l'incontro col Presidente. Hiro e Ando arrivano davanti all'Edificio 26 nonostante il mal di testa di Hiro e vedono che Danko è stato catturato. Danko viene portato in cella dove incontra Bennet e discutono di Sylar. Nathan riprende i sensi e incontra Peter. Hiro e Ando salvano tutti i prigionieri all'interno dell'Edificio 26, ma Hiro ogni volta che usa i suoi poteri si sente sempre peggio. È costretto ad usarli di nuovo per colpire Danko che voleva colpire Bennet che cerca di raggiungere Sylar. Intanto telefona a Claire, ma al telefono risponde Sylar che ha preso le sembianze di sua figlia. Intanto arrivano all'albergo Nathan e Peter Petrelli che vengono portati alla suite di Sylar. Quando arrivano Claire viene lanciata fuori e Nathan e Peter volano all'interno della stanza, Sylar chiude le porte con la telecinesi e così impedice a Claire di intervenire nello scontro. Quando riesce a entrare Sylar è fuggito in volo portando con sé Nathan, e nella stanza trova solo Peter con cui esce per andare a cercare Sylar e Nathan, che rientrano subito dopo nella stanza attraverso la finestra. Sylar taglia la gola a Nathan con la telecinesi, uccidendolo. Intanto Angela trova Parkman e lo convince a seguirlo. Mentre si riuniscono Bennet con Peter e Claire, Angela e Parkman trovano il corpo di Nathan. Sylar, prende le sembianze del portavoce del Presidente, sale nella macchina presidenziale, stringe la mano al Presidente che però si rivela essere Peter che lo addormenta con una siringa. La scena riprende con Bennet e Angela che cercano di convincere Parkman di persuadere telepaticamente Sylar di essere Nathan perché chieda al Presidente l'autorizzazione e i fondi per creare una nuova Impresa. Il falso corpo di Sylar, in realtà quello del mutaforma ucciso dallo stesso Sylar, viene bruciato davanti a tutti i personaggi della serie. così finisce il quarto volume.

Prologo al quinto volume[modifica | modifica sorgente]

L'agente Kent Harper dell'edificio 26 torna a casa e trova il suo soggiorno allagato, l'acqua tuttavia inizia a muoversi e si solidifica prendendo la forma di Tracy Strauss, la quale annega il suo "quarto obiettivo". Tre settimane dopo Angela va a trovare suo figlio Nathan (Sylar) per pranzare assieme, prima che escano però l'uomo si ferma ad osservare un orologio nel suo ufficio, comprendendo che è in anticipo di un minuto e mezzo.

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione