Enel Green Power

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enel Green Power S.p.A.
Logo
Stato Italia Italia
Tipo Società per azioni
Borse valori
Fondazione Dicembre 2008
Gruppo Enel
Persone chiave Francesco Starace, Amministratore delegato
Settore Energia
Prodotti Energia elettrica
Fatturato Green Arrow Up.svg2,52 miliardi [1] (2011)
Risultato operativo Green Arrow Up.svg1,583 miliardi [1] (2011)
Utile netto Red Arrow Down.svg408 milioni [1] (2011)
Sito web www.enelgreenpower.com

Enel Green Power S.p.A. è una multinazionale italiana operante nel settore di mercato delle energie rinnovabili, con sede a Roma.

Enel Green Power è presente in oltre 16 Paesi di Europa, Nord e Sud America e genera energia tramite centrali elettriche principalmente da fonte eolica, idroelettrica, solare, geotermica e biomasse. A fine settembre 2011, la capacità installata totale a livello mondiale in termini di potenza era di oltre 6.490 MW, una cifra che si stima dovrebbe raggiungere i 10.400 MW entro il 2015.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Enel Green Power S.p.A. nasce il 1º dicembre 2008 su iniziativa di Enel S.p.A. che le ha conferito il ramo d'azienda Impianti di produzione di energia elettrica con utilizzo di fonti rinnovabili di Enel Produzione S.p.A., per una potenza installata di 2.6 GW, un valore di 1.92 miliardi di euro e 1500 dipendenti[2].

Una quota pari al 30,8% della società è stata quotata sui mercati azionari della Borsa Italiana e della Bolsa de Madrid nel novembre 2010, realizzando € 2.600.000.000 di ricavi e rappresentando, così, la più grande offerta pubblica, sotto forma di società per azioni, in Europa dopo quella di Iberdrola Renovables nel dicembre 2007.

Presenza[modifica | modifica wikitesto]

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Più della metà degli impianti di Enel Green Power si trovano in Italia, per una capacità installata netta di circa 2.830 MW. Il mix di produzione comprende geotermico, idroelettrico, eolico e solare, il cui sviluppo ha avuto un forte impulso nel 2011 e in previsione sempre più presente nei prossimi anni.

Enel Green Power è inoltre leader nella geotermia con 34 impianti situati in Toscana, per una capacità di 728 MW, che forniscono una produzione annua di oltre 5 miliardi di kWh. L'azienda è un riferimento mondiale per questa tecnologia, con una presenza nell'area di Larderello, in Toscana, già agli inizi del secolo scorso.

L'energia eolica è stata la fonte che nell'ultimo decennio ha visto la maggiore crescita in Italia, e che si prevede continuerà svilupparsi, anche con il contributo significativo di Enel Green Power.

Nel campo dell'energia solare Enel Green Power può contare su forti competenze acquisite in Italia attraverso il modello di franchising Enel Green Power Retail. Inoltre, una fabbrica di pannelli fotovoltaici a film sottile è stata inaugurata nel 2011 a Catania, attraverso una joint venture con Sharp e STMicroelectronics (3Sun S.r.l.). La produzione di energia elettrica da energia solare è garantita da 67 MW installati nel 2011 (dati di fine settembre).

Europa orientale[modifica | modifica wikitesto]

Enel Green Power ha pianificato un sostanziale sviluppo della propria presenza in Romania, che ha recentemente lanciato un importante programma per sostenere gli investimenti in rinnovabili. Attualmente Enel Green Power dispone di due parchi eolici con una potenza installata di 104 MW. Enel Green Power è presente anche in Bulgaria con due parchi eolici per un totale di 42 MW.

Penisola iberica[modifica | modifica wikitesto]

Enel Green Power è presente nella penisola iberica con una capacità totale installata di 1.707 MW e 120 impianti. Questa presenza è il risultato dell'integrazione delle attività delle energie rinnovabili di Enel ed Endesa. L’eolico, con circa 90 impianti per una capacità netta installata di 1.530 MW, ne rappresenta la quota maggiore, ma il mix di produzione comprende anche il mini-idro con circa 10 impianti per 57MW, il solare con 3 impianti per 14MW, la cogenerazione e le biomasse con 20 impianti corrispondenti 107MW.

Francia[modifica | modifica wikitesto]

Enel Green Power ha attualmente 10 parchi eolici con una potenza installata di 166 MW in Francia e intende sviluppare in modo significativo la propria presenza on shore, pur continuando a valutare possibili investimenti nel fotovoltaico.

Grecia[modifica | modifica wikitesto]

Enel Green Power è presente in Grecia con 14 parchi eolici e vari campi fotovoltaici per una capacità netta installata di 172 MW e 5 centrali.

Nord America[modifica | modifica wikitesto]

In Nord America Enel Green Power ha una capacità complessiva di 786 MW in quattro tecnologie. Negli Stati Uniti Enel Green Power possiede più di 60 centrali idroelettriche (313 MW di capacità installata), 21 impianti eolici (378 MW), 2 impianti geotermici (47 MW), mentre in Canada gestisce un impianto a biomasse (21 MW) e un parco eolico (27 MW). Con un forte focus sull'innovazione, EGP ha iniziato le operazioni del primo impianto ibrido solare-geotermico presso Stillwater, in Nevada. 17MW di energia geotermica sono inoltre in fase di sviluppo a Fort Cove, mentre per l'eolico Enel Green Power ha completato alla fine del 2011 i 200 MW di eolico di Caney River in Kansas, e cominciato la costruzione dell'impianto da150MW di Rocky Ridge, in Oklahoma.

America Latina[modifica | modifica wikitesto]

Enel Green Power è presente in Centro e Sud America con 34 stabilimenti tra Messico, Costa Rica, Guatemala, Nicaragua, Panamá, Cile e Brasile. Inoltre Enel Green Power detiene una partecipazione in una società in El Salvador che gestisce un impianto geotermico.

Enel Green Power ha attualmente 32 impianti idroelettrici con una potenza installata di 645 MW, tra cui uno stabilimento a Panamá da 300 MW – la seconda infrastruttura più importante dopo il canale- che genera il 25% dell’energia del paese. In Guatemala, nella regione del Quiché, è in costruzione la centrale idroelettrica a Palo Viejo con una capacità di 85 MW, e in Costa Rica l'impianto idroelettrico di Chucas con una capacità di 50 MW.

Enel Green Power possiede anche un 24 MW di eolico in Tilarán Costa Rica, e ha recentemente vinto l’appalto in Brasile per sviluppare ulteriori 193MW da aggiungere ai 90 MW assegnati in un appalto precedente. Grazie alla sua esperienza centenaria nel campo dell'energia geotermica in Italia, Enel Green Power sta esplorando e sviluppando nuove opportunità in questo settore. In particolare, nel nord del Cile due progetti sono attualmente in fase di esplorazione. Inoltre, Enel Green Power sta esplorando opportunità in nuovi mercati e ha recentemente aperto un nuovo ufficio in Perù.

Tecnologie[modifica | modifica wikitesto]

Fotovoltaico e solare termico[modifica | modifica wikitesto]

A Enel Green Power fa capo anche Enel.si, società operante nel settore del fotovoltaico con una quota di mercato di circa 15%; presente anche nel solare termico Enel.si opera direttamente e attraverso una rete in franchising di circa 400 installatori.

Solare Termodinamico[modifica | modifica wikitesto]

La società opera anche nel solare termodinamico.

Idroelettico[modifica | modifica wikitesto]

A Panama la società gestisce la centrale di Fortuna, 300 MW presso Chiriquì, che copre circa il 25% dell'intera generazione elettrica nazionale. L'impianto è situato nella Riserva Forestale di Fortuna.

Geotermico[modifica | modifica wikitesto]

Enel Green Power opera anche in varie tecnologie rinnovabili come la produzione geotermoelettrica. Ha in servizio 671 MW in Italia. Negli USA la società gestisce 7 MW in esercizio.

Eolico[modifica | modifica wikitesto]

Nel settore eolico l’esperienza di Enel Green Power risale al 1984, quando Enel ha realizzato in Sardegna il primo campo eolico italiano. In USA nell'ottobre 2008 è entrata in servizio la centrale da 250 MW di Smoky HillsKansas -, mentre nel gennaio 2008 a SnyderTexas - è stata completata l'installazione di 21 turbine da 3 MW.

Azionariato[modifica | modifica wikitesto]

Dati Consob al 6 giugno 2014.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Enel Green Power, i conti sono in crescita, ma il titolo rimane ai minimi storici in repubblica.it, 7º marzo 2012. URL consultato il 8º marzo 2012.
  2. ^ Bilancio EGP S.p.A. al 31.12.08
  3. ^ {{http://www.consob.it/main/documenti/assetti_proprietari/semestre1-2014/355929_Az.html?filedate=06/06/2014&sem=/documenti/assetti_proprietari/semestre1-2014/355929_Az.html&docid=0&link=Pie-chart+Capitale+ordinario%253D%252Fdocumenti%252Fassetti%252Fsemestre1-2014%252F355929_TOrdDich.html%253B+Pie-chart+Capitale+votante%253D%252Fdocumenti%252Fassetti%252Fsemestre1-2014%252F355929_TVotDich.html&nav=false}}

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]