Elvas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Elvas
comune
Elvas – Stemma Elvas – Bandiera
Localizzazione
Stato Portogallo Portogallo
Regione Alentejo
Distretto Portalegre
Territorio
Coordinate 38°50′N 7°10′W / 38.833333°N 7.166667°W38.833333; -7.166667 (Elvas)Coordinate: 38°50′N 7°10′W / 38.833333°N 7.166667°W38.833333; -7.166667 (Elvas)
Superficie 631 km²
Abitanti 23 361 (2001)
Densità 37,02 ab./km²
Comuni confinanti Alandroal (07), Arronches, Badajoz (ES-BA), Borba (07), Campo Maior, Monforte, Olivenza (ES-BA), Vila Viçosa (07)
Altre informazioni
Cod. postale 7350
Prefisso (+351) 268
Fuso orario UTC+0
Subregione Alto Alentejo
Cartografia

Elvas – Localizzazione

Sito istituzionale

Elvas ('ɛɫvɐʃ) è un comune portoghese di 23.361 abitanti situato nel distretto di Portalegre.

È una cittadina fortificata a difesa del confine con la Spagna che si trova a soli 11 km di distanza sulla strada che da Lisbona porta a Madrid. Oggi è un fiorente centro manifatturiero, commerciale e polo agricolo di un'area collinare coperta da frutteti e oliveti nella regione dell'Alto Alentejo. Il suo centro storico è chiuso da una serie di fortificazioni che testimoniano il ruolo strategico militare avuto nel passato.

Luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Città frontaliera di guarnigione di Elvas e le sue fortificazioni
(EN) Garrison Border Town of Elvas and its Fortifications
Elvas e muralhas.jpg
Tipo Culturale
Criterio C (iv)
Pericolo Nessuna indicazione
Riconosciuto dal 2012
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda
  • Muralhas,la fortezza più grande del Portogallo. Fu iniziata nel XVII secolo secondo le indicazioni di Vauban, ingegnere militare francese. Le mura di colore grigio sono il perimetro di un poligono irregolare con bastioni a stella, fossati e porte che immettono nel centro storico. La cittadella è guardata da due forti posti su alture esterne all'abitato: a est il "forte di Santa Luzia" a nord il "forte de Nossa Senhora da Graça"
  • Aqueduto da Amoreira iniziato nel 1498 e terminato nel 1622. Si trova ad ovest della città ed è formato da archi sovrapposti con massicci pilastri cilindrici.
  • Igreja de Nossa Senhora da Assunçao antica cattedrale del sec. XIII rimaneggiata in forme manueline all'inizio del XVI secolo con contrafforti, pinnacoli. merlature e portali laterali ornati.
  • Igreja de Nossa Senhora da Consolaçao sorge sul luogo di una chiesa a pianta circolare dei Templari distrutta all'inizio del sec. XV. È una costruzione a pianta ottagonale del 1543 con un interno molto decorato con cupola sostenuta da colonne barocche e interamente rivestita da azulejos del XVIII secolo nei colori giallo e blu. Accanto alla chiesa ci sono il "pelourinho" gotico del XVI secolo e l'antico "Arco della Porta de Alcacer".
  • Il Castello romano-moresco ampliato nel secolo XVI con l'aggiunta di una torre.
  • Igreja de São Francisco del sec. XVIII con accanto il "Cemiteiro dos Ingleses" dei soldati morti nel tentativo fallito di prendere la città spagnola di Badajoz nel 1811.
  • Museu, situato con la biblioteca nel "Colegio", antico convento dei Gesuiti, con collezioni di vario genere di archeologia, oggetti di culto e artigianato regionale.
  • Igreja de Sâo Pedro chiesa di forme romanico-gotiche del secolo XIII.
  • Igreja de São Domingos chiesa gotica del XIII secolo.

A 6 km Vila Viçosa, cittadina di circa 9100 abitanti posta a 422 metri d'altitudine in una campagna verdeggiante (viçosa). Fu dal secolo XV residenza dei duchi di Bragança che l'arricchirono di notevoli monumenti rinascimentali. Sono da vedere:

  • Paço Ducal il palazzo ducale è un grande edificio del 1601-1602 che si ispira ai palazzi del Rinascimento italiano con facciata rivestita di marmi. È praticamente il museo della nobile famiglia dei Bragança che regnò

in Portogallo dal 1640 al 1910.

  • Convento dos Agostinhos grande complesso barocco, oggi Seminario, ricostruito nel secolo XVII che ospita tombe dei duchi di Braganza.
  • Convento das Chagas antico monastero delle Clarisse eretto nel 1530 e in parte rimaneggiato successivamente in forme barocche; all'interno ci sono tombe della famiglia di Braganza.
  • Castello del Duecento ingrandito successivamente che ha al suo interno un museo archeologico con lapidi romane ed arabe.
  • Igreja da Conceiçao del 1572 ornata con azulejos del XVIII secolo.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Popolazione di Elvas (1801 – 2004)
1801 1849 1900 1930 1960 1981 1991 2001 2004
16963 15425 21548 24711 28562 24981 24474 23361 22691

Freguesias[modifica | modifica sorgente]

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]