Distretto di Évora

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Distretto di Évora
distretto
Localizzazione
Stato Portogallo Portogallo
Regione Alentejo
Amministrazione
Capoluogo Évora
Territorio
Coordinate
del capoluogo
38°34′12″N 7°54′36″W / 38.57°N 7.91°W38.57; -7.91 (Distretto di Évora)Coordinate: 38°34′12″N 7°54′36″W / 38.57°N 7.91°W38.57; -7.91 (Distretto di Évora)
Superficie 7 393 km²
Abitanti 173 408
Densità 23,46 ab./km²
Comuni 14
Freguesias 91
Distretti confinanti Santarém, Portalegre, Spagna, (provincia, di Badajoz) Beja, Setúbal
Altre informazioni
Fuso orario UTC+0
Rappresentanza parlamentare 3
Cartografia

Distretto di Évora – Localizzazione

Sito istituzionale

Il distretto di Évora è un distretto del Portogallo continentale, appartenente alla provincia tradizionale dell'Alto Alentejo. Confina con i distretti di Santarém e di Portalegre a nord, con la Spagna (provincia di Badajoz) a est, con il distretto di Beja a sud e con il distretto di Setúbal a ovest. La superficie è di 7.393 km² (2º maggior distretto portoghese), la popolazione residente (2001) è di 173.408 abitanti. Capoluogo del distretto è Évora.

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica sorgente]

Il distretto di Évora è diviso in 14 comuni:

Nell'attuale divisione principale del paese, il distretto è interamente compreso nella regione Alentejo e corrisponde quasi completamente alla subregione dell'Alentejo Centrale (Alentejo Central), che si completa con un comune del distretto di Portalegre, Sousel. Mora, in compenso, appartiene alla subregione dell'Alto Alentejo. In sintesi:

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

La geografia fisica del distretto di Évora è abbastanza uniforme, con un paesaggio quasi completamente pianeggiante, con altitudini che nella maggior parte del territorio oscillano tra 200 e 400 m, interrotto di tanto in tanto da valli e dolci colline e con dighe piuttosto grandi.

L'unica eccezione è la valle del fiume Guadiana, che attraversa la parte sud-orientale del distretto e che a volte è abbastanza incassata, in particolare nella regione di Alqueva, dove la valle si trova più di 100 m al di sotto delle terre circostanti. Per questo motivo è stata scelta come sito per la costruzione della diga di Alqueva che, quando sarà ultimata, darà origine al più grande lago artificiale d'Europa.

Il Guadiana è il centro di uno dei tre bacini idrografici in cui si divide il distretto; il suo bacino è quello occupa più territorio nel distretto. I suoi affluenti sono vari torrenti che, in generale, scorrono da nord-ovest a sud-est e sboccano sulla sponda destra del fiume (Degebe, Álamo, Azebel, Lucefece); affluenti di sinistra sono il torrente Alcarache, proveniente dalla Spagna e che scorre da est-nord-est a ovest-sud-ovest. La parte occidentale del distretto è divisa tra i bacini del Sado, a sud, e del Tago (Tejo), a nord. Gli affluenti del Sado sono fiumi e torrenti che scorrono generalmente da nord-est a sud-ovest o da est a ovest (fiume Xarama e torrenti Odivelas, Alcáçovas, São Cristóvão, São Martinho, Marateca, etc.); gli affluenti del Tago scorrono, all'interno del distretto di Évora, da sud-est a nord-ovest (torrenti Canha, Lavre, Vide, Divor, Raia, etc.).

La maggior parte di questi piccoli corsi d'acqua nascono dalle basse colline che interrompono la pianura: la Serra de Monfurado, a ovest (424 m di altitudine massima), la Serra de Mendro, a sud (412 m) e la Serra de Ossa, a nord (653 m).

Nel distretto vi sono molte dighe. Oltre alla già citata diga dell'Alqueva, sul Guadiana, c'è la diga di Monte Novo, sul torrente Degebe, l'Albufeira de Torres, sul torrente Azambuja, la diga di Vigia, su un affluente del torrente Pardiela, la diga di Lucefece, sul torrente omonimo, la diga di Alvito (sul confine con il distretto di Beja), sul torrente Odivelas, la diga di Nossa Senhora da Tourega, sul torrente Alcáçovas e la diga del Divor, sul torrente omonimo.

Portogallo Portale Portogallo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Portogallo