E Dio creò la donna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il remake del 1988, vedi E Dio creò la donna (film 1988).
E Dio creò la donna
Femme sposi.jpg
Jean-Louis Trintignant e Brigitte Bardot
Titolo originale Et Dieu... créa la femme
Paese di produzione Francia, Italia
Anno 1956
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Roger Vadim
Sceneggiatura Roger Vadim, Raoul Lévy
Fotografia Armand Thirard
Montaggio Victoria Mercanton
Musiche Paul Misraki
Interpreti e personaggi
« Ha il coraggio di fare quello che vuole e quando vuole »
(Eric)

E Dio creò la donna (noto anche col titolo Piace a troppi) è un film diretto nel 1956 da Roger Vadim.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Uscita dall'orfanotrofio, Juliette va a vivere in un villaggio di pescatori dove con la sua bellezza ingenua e perversa riesce a portare lo scompiglio tra gli uomini.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Il film, non particolarmente significativo, rimane nella memoria collettiva perché lancia a livello internazionale Brigitte Bardot come sex symbol. Con lei diventano popolari anche il protagonista maschile Jean-Louis Trintignant e il regista Roger Vadim, che l'aveva sposata nel 1952 e da cui divorzierà nel 1957.

Anche lo sconosciuto villaggio di pescatori dove è girato il film diventa un luogo di fama internazionale. Si tratta di Saint-Tropez, dove la stessa Bardot acquista qualche anno più tardi una villa (la famosa Madrague) che costituirà un richiamo per il jet-set e, qualche anno più tardi, il ritiro dell'attrice quando deciderà di uscire dalle scene.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]