Jean-Louis Trintignant

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jean-Louis Trintignant

Jean-Louis Trintignant (Piolenc, 11 dicembre 1930) è un attore francese.

La carriera[modifica | modifica sorgente]

Figlio di un industriale, studiò teatro negli anni cinquanta prima di imporsi, nel 1955, nel film di Roger Vadim E Dio creò la donna, al fianco di Brigitte Bardot. La carriera di Trintignant si interruppe per alcuni anni a causa del servizio militare obbligatorio. Dopo aver servito ad Algeri, ritornò a Parigi per proseguire la sua attività cinematografica.

Jean-Louis Trintignant, a sinistra, con Vittorio Gassman nel film Il sorpasso (1962)

Nel 1962 recitò a fianco di Vittorio Gassmann nel capolavoro della commedia all'italiana Il sorpasso, per la regia di Dino Risi, nel ruolo del timido studente Roberto Mariani.

Il grande successo del film Un uomo una donna (1966) di Claude Lelouch gli assicurò la fama di star internazionale. Trintignant, che in questo film interpreta il ruolo di un pilota automobilistico, nella realtà era effettivamente nipote di Louis Trintignant, pilota morto in un incidente nel 1933 mentre si stava esercitando sul circuito di Péronne, nella Piccardia. Un altro suo zio, Maurice Trintignant, nato nel 1917, fu un pilota di Formula Uno, vincitore due volte del Gran Premio di Monaco e della 24 ore di Le Mans.

Trintignant nel film Estate violenta (1959)

Recitò successivamente in film come Il conformista (1970) di Bernardo Bertolucci e il thriller politico Z - L'orgia del potere (1969), che gli fece vincere il premio per il miglior attore al Festival di Cannes nel 1969.[1]

Durante gli anni anni settanta, Trintignant recitò in numerosi film di successo, tra i quali sono da ricordare La donna della domenica (1975) di Luigi Comencini, e Il deserto dei tartari di Valerio Zurlini (1976). Nel 1983 fu protagonista dell'ultima pellicola di François Truffaut, Finalmente domenica!, accanto a Fanny Ardant.

Tra la fine degli anni ottanta e gli inizi degli anni novanta, Trintignant diradò la sua attività per problemi di salute conseguenti ad un incidente stradale. Il suo ruolo nell'ultimo film di Krzysztof Kieślowski, Tre colori: Film Rosso (1994) fu una rara apparizione per lui, ma che gli valse una nomination come miglior attore ai Premi César.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Dal secondo matrimonio dell'attore, quello con Nadine Marquand, attrice, scenografa e regista, nacque una figlia, Marie (21 gennaio 1962 - 1 agosto 2003), che ha recitato al fianco del padre in una decina di produzioni cinematografiche e televisive. Marie morirà tragicamente, per le conseguenze delle lesioni inflittele dal compagno Bertrand Cantat, voce del gruppo Noir Désir.

A livello politico, un tempo si definì come anarco-comunista.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Grand'Ufficiale dell'Ordine al Merito Educativo e Culturale Gabriela Mistral (Cile) - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine al Merito Educativo e Culturale Gabriela Mistral (Cile)
«Con la sua vasta attività artistica e intellettuale, riconosciuta a livello mondiale, ha avuto una proiezione significativa in Cile.»
— 2001

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Awards 1969, festival-cannes.fr. URL consultato il 14 giugno 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 86424681 LCCN: no96017236